Pomezia, la Scuola Trilussa in prima linea con il sociale

La nostra città Pomezia è sempre in prima linea per il sociale con eventi benefici volti alla sensibilizzazione di problematiche. Questa volta attraverso la scuola Primaria Trilussa che il 26 Ottobre ha ospitato lo spettacolo di Beneficenza a favore della ragazza Rebecca Onori, affetta dalla Sindrome di Aicardi.

Vi è stata una grande affluenza di pubblico che ha coinvolto ospiti, adulti e ragazzi accolti nella Palestra dell’istituto in uno spirito di condivisione e dono che ha informato e sensibilizzato i presenti.

La manifestazione organizzata dalla docente Mary Potenza, da anni al servizio dei più deboli con l’organizzazione di eventi, si è tenuta alla presenza dell’Assessore ai Servizi Sociali ed Educativi Miriam Del Vecchio con la partecipazione attiva di alunni, docenti, genitori, cittadinanza di Pomezia e comuni limitrofi.

Gli ospiti durante le due ore di spettacolo sono stati intrattenuti dagli animatori di Animagik Animazione e Spettacolo e dalla musica dal vivo con il Maestro Calogero Lillo Butticè della Banda Musicale Città di Pomezia alla tastiera e Giovanni Salvucci al sax.

Alunni e genitori si sono molto divertiti nei tre interventi di animazione e nella performance del chitarrista allegrista Marco Vigorita di Roma. Il tutto si è svolto tra gare e risate in un clima gioioso e giocoso. Si è piacevolmente rivelato un divertente modo di stare insieme fuori dagli schemi in allegria per far sentire vicinanza alla famiglia della ragazza.

E’ stato molto importate realizzare questo spettacolo a scuola, poiché partire dalle istituzioni scolastiche, che offrono un servizio sociale ed educativo, è fondamentale per sensibilizzare gli utenti alle problematiche sociali. 

Sono intervenuti Flavio Leonori che ha tenuto un intervento di educazione alimentare per i ragazzi in età evolutiva, una piccola guida per genitori e bambini felici, lo scrittore Luigi Salustri, pronipote del più famoso Trilussa a cui è intitolata la scuola e Francesca Pascucci mamma di Rebecca e Presidente dell’Associazione Nazionale Sindrome di Aicardi.

E’ stata presente una delegazione di cinque volontari della Protezione Civile con la vicepresidente Emanuela Musumeci. Hanno partecipato pittori e scrittori del territorio, i quali hanno messo a disposizione le loro opere pittoriche e letterarie.

Alla fine dello spettacolo si è tenuta l’estrazione di una Riffa benefica dei 26 premi donati da esercenti del territorio pometino con primo premio un pernottamento per due persone in suite offerto da un Hotel di Pomezia.

Durante la serata il pubblico intervenuto ha potuto ammirare i manufatti degli alunni di alcune classi della scuola, l’esposizione di quadri, libri, bigiotteria ed oggettistica.

L’evento è stato corredato da cinque ragazze dello Staff che si sono messe a disposizione degli ospiti.

Sono intervenuti due ospiti a sorpresa, l’educatrice Arabella Bove di Pomezia e lo scrittore Claudio Eminenti arrivato direttamente da Arezzo.

Si ringraziano indistintamente tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita di questa manifestazione con sensibilità e spirito d’iniziativa. 

Mary Potenza

Continua a leggere Pomezia, la Scuola Trilussa in prima linea con il sociale su Il Corriere della Città.

Difficoltà di relazionarsi con gli altri: le abilità sociali�

Imparare a stare con gli altri

Comunicare efficacemente con gli altri è un bisogno di sopravvivenza: la sensazione di non essere all’altezza, il disagio e lo sconforto di non incastrarsi in situazioni familiari, lavorative o relazionali, tengono l’umore basso toccando la nostra autostima.

Il prodotto dell’infanzia e degli esempi che abbiamo ricevuto modellano inconsapevolmente i nostri schemi mentali, spesso ci comportiamo in automatico senza valutare la situazione nella quale ci troviamo, risultando timidi e insicuri o troppo rigidi e giudicanti.

Cosa sono le abilità sociali?

Sono dei modi di agire specifici che ci permettono un buon adattamento all’ambiente e alle persone che ci circondano, per raggiungere gli obiettivi relazionali e professionali.

Si tratta di competenze di natura psicologica e sociale molto importanti per il nostro benessere: abilità che non sono innate ma che si apprendono nel corso della vita e ci permettono di agire con comportamenti adeguati.

Nello specifico:

  • Competenze emotive:

gestione delle emozioni e dello stress, consapevolezza delle proprie emozioni, comprensione delle emozioni altrui;

  • Competenze relazionali:

empatia, comunicazione efficace, relazioni sane;

  • Competenze cognitive:

capacità di risolvere i problemi, prendere decisioni, pensiero critico e creativo.

Ma non tutti abbiamo le stesse abilità: c’è chi sa parlare in pubblico ma non riesce a comunicare con i figli, c’è chi ha tanti amici e nessun rapporto d’amore o chi comprende le emozioni degli altri senza riuscire a capire le proprie.

Non pretendiamo di eccellere in tutti i campi!

Quando si bloccano

Esistono situazioni poco funzionali nelle quali l’esercizio alle abilità sociali viene interrotto o alterato.

  • Inibizione ansiogena:

le competenze sociali sono inibite dall’ansia che blocca i processi intenzionali per la paura di sbagliare.

  • Errato apprendimento:

durante l’infanzia determinati comportamenti dei genitori – aggressivi, passivi, rigidi – sono stati valutati come efficaci e adottati come stili di vita.

  • Genitori protettivi o apprensivi:

il non aver vissuto esperienze dirette per ansie genitoriali, non ha dato la possibilità di misurare l’efficacia e i limiti della comunicazione.

  • Poca socializzazione:

restare chiusi nel proprio ambiente non permette l’acquisizione delle regole condivise, delle opinioni altrui e del sapersi adattare.

  • Educazione emotiva:

pochi abbracci, poche esternazioni di affetto bloccano il sistema delle emozioni proprie e la comprensione di quelle altrui.

Allenare le abilità

Migliorare le nostre abilità è indispensabile per poter riuscire ad aprire le porte della società non solo nel campo professionale, ma anche relazionale rafforzando i rapporti.

Possiamo immaginare le abilità sociali come i muscoli del nostro corpo, e metterci impegno per renderle più forti, attraverso una serie di accorgimenti.

  • Vivere qui ed ora:

la nostra attenzione si deve concentrare sul momento che stiamo vivendo, lasciando da parte quello che è accaduto ieri e quello che potrebbe accadere domani.

  • Essere consapevole:

usare le risorse effettive che abbiamo, restando nel centro del chi siamo e cosa possiamo realmente fare.

  • Capire l’altro:

Osservare chi abbiamo di fronte sganciandolo dalle figure del nostro passato, non fare paragoni o cercare similitudini e guardare negli occhi.

  • Riprendere il contatto buono:

Se non riusciamo a dire «ti voglio bene» oppure «ho bisogno di te» allora proviamo a comunicare con il nostro corpo, un lungo abbraccio caldo può lentamente sciogliere i nodi.

 

Se volete raccontarmi le vostre storie per sciogliere insieme qualche nodo disfunzionale, scrivete all’indirizzo: psicologia@ilcorrieredellacitta.it

Vi aspetto.

Dott.ssa Sabrina Rodogno

Continua a leggere Difficoltà di relazionarsi con gli altri: le abilità sociali� su Il Corriere della Città.

Omicidio a Santa Palomba, l’assassino viveva a Torvaianica

Viveva a Torvaianica Costel Sbirciog, il 36enne che questa notte ha ucciso a colpi di pistola la sua ex fidanzata, Maria Augustin Rusu.
La ragazza, appena 23enne, si prostituiva nella zona di S. Palomba. L’uomo non accettava la fine della loro storia e le aveva chiesto un incontro chiarificatore in via Ardeatina.
Un appuntamento del quale la giovane aveva paura, tanto che c’era andata in compagnia di altre 4 persone. Ma quando alla fine i due sono rimasti soli, la discussione è degenerata, arrivando al tragico finale: cinque colpi di pistola esplosi con una Beretta 98 alla schiena che hanno provocato la morte della 23enne.
L’uomo, da anni residente a Torvaianica, lavorava in una panineria a poca distanza dal luogo del delitto.

Dopo l’omicidio, Costel Sbirciog è salito in macchina per fuggire, dopo aver gettato la pistola in un terreno poco distante dal luogo del delitto.
Ma la fuga è durata poco, perchè poco dopo l’uomo ha chiamato il numero unico delle emergenze confessando quanto accaduto.

Così il 36enne è stato rintracciato e arrestato per omicidio doloso. Lui stesso ha indicato dove aveva gettato la pistola e il motivo del gesto folle.
La pistola è stata trovata con ancora un colpo in canna e con altre sei pallottole nel caricatore.

Continua a leggere Omicidio a Santa Palomba, l’assassino viveva a Torvaianica su Il Corriere della Città.

Pomezia, CasaPound: ‘Demolizione?! Prima le case per gli Italiani’

“Demolizione?! Prima le case per gli Italiani”.
 
Questa la frase dello striscione affisso nella notte sullo scheletro dell’ex Pettirosso in Via Alcide De Gasperi dai militanti di CasaPound Italia Pomezia, in merito alla dichiarazione del consigliere Fabio Fucci al tempo sindaco di Pomezia.
 
“Gia’ nel 2017 l’ex sindaco Fabio Fucci affermó di voler demolire questo stabile per rivalorizzare l’area – spiega in una nota Roberto Camerota esponente di CasaPound Italia Pomezia – mentre a Febbraio di quest’anno la Regione Lazio ha dato l’ok per procedere con la demolizione a costo zero per le casse comunali, ed il tutto è stato annunciato con le seguenti parole: “Pomezia diventa sempre più bella, e noi siamo sempre più orgogliosi di far parte di questa comunità’ “.
 
“Quante belle parole sono state spese in campagna elettorale – prosegue Camerota – ma a questo punto ci chiediamo, dopo circa 10  mesi, quando inizieranno  i lavori di demolizione dello scheletro dell’ex Pettirosso. Proprio per questo proponiamo,  vista la grave emergenza abitativa, la costruzione di alloggi popolari per le famiglie italiane in difficoltà, anziché dar spazio ad un centro residenziale come da progetto. Ormai da circa trent’anni non avviene la costruzione di alloggi popolari, costringendo le persone aventi diritto a mettersi in coda ad una graduatoria infinita per l’assegnazione di una casa”.-Conclude infine Camerota – “Anziché inaugurare nuovi passaggi a mare, stabilimenti e asili nido, invitiamo a riflettere sul significato della parola
“comunità” per risolvere al meglio le problematiche reali dei cittadini.”

Continua a leggere Pomezia, CasaPound: ‘Demolizione?! Prima le case per gli Italiani’ su Il Corriere della Città.

Pomezia, rapinato in centro mentre passeggiava: ladri armati si fanno consegnare il Rolex

Una persona ha subito una rapina nel pomeriggio di ieri a Pomezia, nei pressi di Via Roma. Uno scooter di colore scuro, verosimilmente nero, ha avvicinato un uomo che stava passeggiando nel centro cittadino: dopodiché, armati, i malviventi lo hanno minacciato facendosi consegnare il Rolex che portava al polso. Sul posto, per soccorrere l’uomo, sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Pomezia che ora indagano sull’accaduto. Seguiranno aggiornamenti

Continua a leggere Pomezia, rapinato in centro mentre passeggiava: ladri armati si fanno consegnare il Rolex su Il Corriere della Città.

Pomezia, nel centro storico arriva il progetto di ricostruzione virtuale e il lancio del laboratorio sulle Città di Fondazione

Sarà presentato lunedì 29 ottobre 2018, giornata che celebra l’inaugurazione della Città di Pomezia avvenuta nel 1939, il progetto “RICOSTRUZIONE VIRTUALE DEL CENTRO STORICO DI POMEZIA – LANCIO DEL LABORATORIO SULLE CITTA’ DI FONDAZIONE” realizzato in collaborazione con la Fondazione CE.S.A.R., Centro Studi sull’Architettura Razionalista, e realizzato con il contributo della Regione Lazio L.R. 27/2001. 

 

L’obiettivo è ricostruire le origini storiche della progettazione della Città (1937 – 1938) e di raccontarle attraverso un prodotto editoriale DVD realizzato con le più sofisticate tecnologie della comunicazione digitale. Protagonisti indiscussi del video saranno i progetti finalisti del “Concorso per il Piano Regolatore di Pomezia”, di I e di II grado, rinvenuti a seguito di una intensa attività di ricerca condotta presso archivi pubblici e privati. In totale, verranno presentati 6 progetti ricostruiti virtualmente. Le prospettive digitali create, da tecnici specializzati, rappresentano i plastici fotorealistici dei progetti d’epoca, realizzati dai grandi nomi del Razionalismo Italiano, gli architetti ed ingegneri: Petrucci, Tufaroli, Paolini, Silenzi (autori del progetto vincitore), Ortensi, Civico, Granelli, Roisecco, Calza Bini, Nicolini.

“Il video ricostruisce virtualmente il Centro Storico di Pomezia nei suoi progetti originari, riconducibili agli anni ’30 del Novecento, e ne simula il restauro – spiega la vice Sindaco Simona Morcellini – con tre principali obiettivi: restituire al presente una testimonianza storica inedita; offrire uno strumento operativo di restauro conservativo utile ai futuri interventi condotti sul patrimonio architettonico; annunciare la realizzazione del “Laboratorio di Restauro sulle Città di Fondazione”, la cui ubicazione è prevista nell’Archivio Storico – Museo del Novecento, opera, anche questa, che stiamo realizzando con il contributo della Regione Lazio e che inaugureremo entro il prossimo anno”.

 

“Per Pomezia questo progetto rappresenta un traguardo importante – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – Da una parte il recupero di una testimonianza inedita storica da consegnare ai cittadini e dall’altra l’inizio di un lungo percorso di attività rivolte alla conservazione del patrimonio architettonico del Novecento. L’iniziativa si colloca infatti all’interno di una vasta programmazione di interventi posti in essere dall’Amministrazione per la valorizzazione del patrimonio architettonico legato al concetto di “Città di Fondazione”: dal recente inserimento del Centro Storico nella “Rete delle Dimore Storiche del Lazio” alla realizzazione del già citato “Museo del Novecento” fino alla candidatura di Pomezia al titolo di “Città della Cultura del Lazio 2019””.

 

L’appuntamento è per lunedì 29 ottobre alle ore 10.00 presso l’Aula consiliare di piazza Indipendenza. Interverranno il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà, la vice Sindaco Simona Morcellini, il dott. Alessandro Liberati della Direzione Regionale Cultura, la vice Presidente Vicaria del Consiglio Metropolitano Gemma Guerrini, il Presidente della Fondazione CE.S.A.R. Alfredo Donati, il Prof. Flavio Mangione del Comitato scientifico e il Prof. Claudio Varagnoli dell’Università degli Studi di Pescara. Sono stati invitati a partecipare tutti i Sindaci delle Città di Fondazione e dei Comuni limitrofi.

Continua a leggere Pomezia, nel centro storico arriva il progetto di ricostruzione virtuale e il lancio del laboratorio sulle Città di Fondazione su Il Corriere della Città.

Calcio, l’Indomita prende il volo: vittoria all’inglese sul Lanuvio Campoleone

I POMETINI NON SBAGLIANO UN COLPO, MARIANI E INNOCENZI SIGLANO LE RETI CHE DECIDONO IL MATCH

Sono 4 le vittorie consecutive su altrettante partite per la squadra di Mister Aiello che sembra non conoscere difficoltà. Tuttavia la partita nel primo tempo è molto tirata, grazie ad una pressione costante della squadra ospite sui portatori di palla pometini. La gara si sblocca nel secondo tempo, complice il calo fisico degli ospiti, infatti Innocenzi sfrutta al meglio un calcio piazzato colpendo abilmente di testa al 56′. Soli cinque giri di lancette dopo, Ranucci s’invola sulla fascia e serve l’accorrente Mariani che non lascia scampo a Capri. Da lì in poi, la squadra di mister Aiello si limita a gestire il vantaggio senza subire alcun tipo d’insidia dalle parti di Spina. L’Indomita risiede ora a 12 punti in solitaria e si conferma una delle favorite alla vittoria finale del girone G di Prima Categoria. I pometini nella prossima giornata di campionato affronteranno lontano dalle mura amiche il Time Sport Garbatella che galleggia a soli due punti complessivi.

Indomita P: Spina, Frezza, Ranucci (Del Grosso 33’st), Innocenzi, Giacoia, Angelelli, Mastrogiovanni (Oliva 20’st), Bacchiocchi, Mariani (Cariello 39′ st), Cristofari (Gallo 44′ pt), Cipolletta (Cicatiello 42’st). A disposizione: Pompei, Bertini, Ferrara.

L. Campoleone: Capri, Pendenza, Conte, Maferri (Alu 1’st), Viventi, Schettino (D’Orazio 20’st), Fabrizi (Fuscini 14’st), Vastola (Sestu 35’st), Arbotto, Mannarino, Baldazzi. A disposizione: Passamonti, Nasca, Da Cruz.

Ammoniti: Frezza (I), Angelelli (I), Del Grosso (I), Arbotto (L), Fruscini (L).

Continua a leggere Calcio, l’Indomita prende il volo: vittoria all’inglese sul Lanuvio Campoleone su Il Corriere della Città.

Pomezia, uffici comunali: il Comune cerca un edificio idoneo per la delegazione di Torvaianica

Il Comune di Pomezia, in esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n.128 del 01/10/2018, ha necessità di individuare un immobile da destinare alla sede della delegazione di Torvajanica
e, a tal fine, di acquisire proposte contrattuali di locazione passiva di un locale per uso ufficio pubblico.

L’immobile che ci si propone di reperire deve essere in possesso delle seguenti caratteristiche:

– zona centrale e ben collegata;
– ampia metratura (minimo 150 mq);
– spesa annuale inferiore ad € 30.000;
– costituirà elemento preferenziale l’immediata fruibilità dei locali e l’assenza di barriere architettoniche;

Gli immobili dovranno essere rispondenti alle normative vigenti in materia di urbanistica, edilizia, agibilità.

Su insindacabile giudizio dell’Amministrazione Comunale, verranno individuati gli immobili ritenuti più idonei, valutando la proposta economica di affitto più vantaggiosa nel rapporto qualità –
prezzo.

Qui il testo completo del documento

Continua a leggere Pomezia, uffici comunali: il Comune cerca un edificio idoneo per la delegazione di Torvaianica su Il Corriere della Città.

Pomezia, domani giovedì 25 ottobre 2018 inaugurazione di Roadhouse (FOTO)

Apre domani a Pomezia il noto marchio della ristorazione Roadhouse. L’inaugurazione si terrà a partire dalle ore 12 di giovedì 25 ottobre 2018. Il locale, situato proprio all’ingresso della città nei pressi dello svincolo tra Via dei Castelli Romani e Via Roma, sorge dove una volta c’era il ristorante La Campagnola, ora trasferitosi in un’altra sede.

Continua a leggere Pomezia, domani giovedì 25 ottobre 2018 inaugurazione di Roadhouse (FOTO) su Il Corriere della Città.

Pomezia, cantiere di Largo Columella di nuovo fermo: e intanto ‘crollano’ le transenne

Sebbene si sia fatto qualche passo in avanti nell’ormai famoso cantiere di Largo Columella a Pomezia, ad esempio un’area, quella prossima a Via Cavour è stata smantellata, continuano le polemiche circa l’assenza di lavori nella parte tra Via Plinio e Via Varrone/Via Catullo. 

Residenti e commercianti, ormai esausti nel denunciare l’infinito tira e molla dei lavori, segnalano che già da diversi giorni nessuno si è fatto vivo nel cantiere. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti: non a caso, l’ondata di maltempo dell’altro ieri ha fatto crollare le transenne che giacciono ancora a terra. 

“Siamo a 10 giorni di nulla e di degrado”, raccontano i residenti. “Questo è uno schiaffo per chi abita in questo ex largo columella ora deposito Acea”. E tra poco proprio il cantiere festeggerà un anno…

Continua a leggere Pomezia, cantiere di Largo Columella di nuovo fermo: e intanto ‘crollano’ le transenne su Il Corriere della Città.