Maltempo, nuova allerta meteo: temporali e raffiche di vento in arrivo

“Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi un avviso di condizioni meteorologiche avverse, con indicazione che dalla serata di oggi, mercoledì 31 ottobre e per le successive 24-36 ore si prevedono sul Lazio ‘precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere temporalesco. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Venti da forti a burrasca, dai quadranti meridionali, sui settori costieri. Mareggiate lungo le coste esposte’.

Il Centro Funzionale Regionale ha adottato l’avviso di criticità con indicazione dalle prime ore di domani, giovedì 1 novembre e per le successive 24-36 ore, si prevede nelle zone di allerta del Lazio: criticità idrogeologica per temporali codice arancione su Bacini Costieri Nord, Medio Tevere, Roma; criticità idrogeologica codice arancione su Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri; criticità idrogeologica per temporali codice giallo su Rieti. È stata inoltre emessa un’attenzione per vento su tutte le zone di allerta del Lazio.

La Sala Operativa Permanente ha diffuso l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555″.

Lo comunica in una nota la Protezione civile del Lazio.

Continua a leggere Maltempo, nuova allerta meteo: temporali e raffiche di vento in arrivo su Il Corriere della Città.

Nuovi arresti ad Ostia, sequestrate armi e droga (VIDEO)

Nella serata di lunedì, gli investigatori della Polizia di Stato della Squadra Mobile di Roma hanno sequestrato un ingente quantitativo di sostanza stupefacente ad Ostia e Dragona, ben 606 kg. di hashish arrestando 2 persone:

1. D. C. , romano con precedenti di polizia specifici, trovato in possesso di 544 kg. di droga pronta per essere spacciata, che deteneva all’interno di un magazzino tra Ostia e Dragona;

2. O. O. , incensurato, trovato in possesso di 62 kg. di droga pronta per essere spacciata, che deteneva all’interno del bar Oly e Ste di Dragona, in cui è stata rinvenuta pure un’arma, una pistola Smith & Wesson munita di 5 proiettili, risultata acquistata in un’armeria chi Chieti nel 2009 da un soggetto, poi arrestato e condannato, per aver, in questa ed in altre 12 circostanze, comprato svariate armi con licenza e documento falsi.

L’attività si è svolta interamente nella giornata di ieri ed ha avuto il suo momento culminante allorquando, a seguito di un servizio di appostamento ed osservazione, gli agenti della Squadra Mobile hanno visto arrivare a bordo di una autovettura D.C. il quale, con un telecomando ha aperto un cancello per poi entrare dentro uno spiazzo circondato da diversi magazzini; nel momento in cui lo si è visto avvicinarsi ad una grande scatola ed armeggiarvi al suo interno, si è deciso di intervenire anche e soprattutto perché si era riusciti ad intravedere un pacchetto apparso subito similare ad un panetto di droga.

Infatti, il successivo controllo, ha permesso di rinvenire dentro una grande scatola di cartone ben 544 kg. di hashish suddivisi in panetti da 3 pezzi confezionati e sottovuoto.

Contestualmente altro personale ha fatto irruzione presso il bar Oli & Ste, ubicato in località Dragona, dove durante la giornata era stato più volte visto entrare ed uscire D.C. : la ricerca è stata fruttuosa in quanto all’interno del locale il titolare, O.O., aveva nascosto 62 kg di hashish, una parte sotto la cassa ed un’altra nello scantinato del locale, dove è stata pure ritrovata la pistola.

La peculiarità della droga leggera era quella di:

– essere suddivisa in pacchi con delle sigle come Ramses – Porsche – UK – Org – Messi – Jurdala ad indicarne il marchio di chi l’ha prodotta e/o confezionata;
– essere stata sicuramente, almeno parte di essa “posteggiata” in acqua per la presenza di salsedine all’interno di alcuni pacchi rivestiti con del materiale impermeabile;
– avere un sistema di localizzazione satellitare gps all’interno di un pacco al fine di monitorarne il tragitto.

L’odierna attività continua ad inserirsi in una più ampia e costante azione di contrasto operata dalla Polizia di Stato sotto la direzione della locale D.D.A., al traffico di stupefacenti poste in essere nel contesto territoriale indicato, che segue all’Operazione “Regina” del novembre dell’anno scorso a seguito della quale era stata sgominata un’associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti con l’esecuzione di 12 misure cautelari sul territorio ostiense

Continua a leggere Nuovi arresti ad Ostia, sequestrate armi e droga (VIDEO) su Il Corriere della Città.

Ostia, anche un delfino tra le vittime del maltempo

C’è anche un delfino tra le vittime della forte ondata di maltempo che in queste ore ha colpito Roma e il litorale. Il cetaceo è stato spinto a riva dalle forti mareggiate che hanno flagellato Ostia.

Il povero animale deve aver sbattuto violentemente contro la struttura di legno di uno stabilimento balneare della località balneare, restando incastrato sotto la pedana. A nulla è servito l’intervento dei volontari della Sezione Enpa di Roma, accorsi sul posto dopo aver raccolto diverse segnalazioni.

Quando sono arrivati, il delfino – immobile e semicoperto dalla sabbia – era già deceduto. L’Enpa di Roma non ha potuto far altro che segnalare il decesso a chi di competenza. Secondo le prime ipotesi della Protezione Animali, il cetaceo è morto in seguito al forte impatto con la struttura.

Continua a leggere Ostia, anche un delfino tra le vittime del maltempo su Il Corriere della Città.

Ostia, lite furibonda nella Roma-Lido: estrae un coltello e lo colpisce, 38enne in gravi condizioni

I Carabinieri di Ostia hanno arrestato un 42enne marocchino, senza fissa dimora e con precedenti, ritenuto responsabile del tentato omicidio di un altro cittadino straniero, 38enne romeno, anche lui senza fissa dimora.

I fatti sono accaduti nel piazzale antistante la stazione della metropolitana “Lido Centro” di Ostia, dove i due uomini, a seguito di una lite scoppiata per futili motivi, hanno avuto una violenta colluttazione che ha avuto come epilogo il ferimento del 38enne, colpito al fianco sinistro e alla gola con un coltello. Dopo il ferimento, l’aggressore si è subito dato alla fuga facendo perdere le proprie tracce.

Allertati dai passanti, i Carabinieri sono intervenuti sul luogo e, insieme ai sanitari del 118, hanno dapprima prestato i necessari soccorsi alla vittima e poi, dopo aver acquisito le prime informazioni, hanno iniziato la ricerca del 42enne.

Dopo poche ore, i Carabinieri sono riusciti ad intercettare l’aggressore in una via adiacente, il quale presentava ancora delle macchie di sangue sui vestiti e degli evidenti segni della colluttazione. I Carabinieri, a seguito di perquisizione, hanno trovato in suo possesso anche il coltello utilizzato, ancora sporco di sangue, e molteplici dosi di marijuana.

La vittima, trasportata d’urgenza e in pericolo di vita all’ospedale “G.B. Grassi”, è stata poi sottoposta a intervento chirurgico, con prognosi di 30 giorni.

L’arrestato, dopo essere stato medicato anche lui in ospedale, è stato portato in carcere a Regina Coeli. E’ stato anche denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti.

Continua a leggere Ostia, lite furibonda nella Roma-Lido: estrae un coltello e lo colpisce, 38enne in gravi condizioni su Il Corriere della Città.

Acilia. Pallanuoto, in arrivo il “3° Memorial Alessandro Bianchi”

Dopo il successo dello edizioni precedenti, fervono i preparativi per la terza edizione del Memorial Alessandro Bianchi. Vi aspettiamo domenica 4 Novembre, a partire dalle ore 15:00, al Centro Sportivo Le Cupole dove andrà in scena il Quadrangolare tra squadre Under 15 Nazionale in ricordo di Alessandro che, a soli 23 anni il 1° Dicembre 2016, ha perso la vita in un incidente stradale a Centro Giano a pochi passi dalla Stazione di Casal Bernocchi.

I suoi compagni di squadra, gli amici e tutta l’Asd Campus Roma hanno deciso di stringersi attorno al dolore della famiglia organizzando ogni anno una giornata all’insegna dello Sport. 

Quest’anno per il Terzo Memorial si sfideranno a partire delle ore 15:00 in sei incontri (partita da tre tempi da 7 minuti) alcune delle migliori squadre di Roma per la categoria Under 15, tra cui la Roma Vis Nova, l’Alma Nuoto, l’As Roma 2007 Arvalia insieme alla nostra società Campus Roma.

A seguire, alle ore 18:00 circa ci sarà la consueta partita tra “Vecchie glorie” composta da numerosi atleti che hanno militato nelle squadre con Alessandro e altri che sono stati avversari

Continua a leggere Acilia. Pallanuoto, in arrivo il “3° Memorial Alessandro Bianchi” su Il Corriere della Città.

Ostia, al via programma di risanamento della rete fognaria

Parte il programma di risanamento della rete fognaria di Ostia. L’intervento di Acea Ato 2 prenderà il via da via Casana, dove da tempo si attendono lavori per ristabilire il normale funzionamento del collettore principale del quadrante e rendere di nuovo fruibile quel tratto di strada oggi interrotto. Il progetto è stato illustrato nel corso di un incontro pubblico che si è tenuto nell’Istituto comprensivo internazionale di via delle Azzorre: presenti la sindaca di Roma Virginia Raggi, la presidente del Municipio X Giuliana Di Pillo e l’assessora capitolina alle Infrastrutture Margherita Gatta.

 

Sarà un intervento importante, su un tratto fognario peraltro non rientrante nella diretta gestione di Acea Ato 2 ma che la società ha preso in carico per risolvere il problema a beneficio della cittadinanza. La società investirà complessivamente oltre 2,8 milioni di euro per la messa in sicurezza del collettore fognario e delle relative derivazioni di utenza e di rete.

 

Il cronoprogramma delle attività prevede il completamento del progetto esecutivo e la validazione entro la fine dell’anno. Seguiranno l’espletamento della gara e quindi la realizzazione dell’opera che si stima di concludere nel maggio del 2020. La condotta esistente sarà sostituita, per un tratto di circa 500 metri, con una nuova in cemento armato “vibrocompresso” ad alta resistenza. Si tratta, tuttavia, solo di un primo intervento. Ne seguiranno altri, con l’obiettivo di bonificare completamente la zona, il cui quadro idrogeologico risulta oggi molto complesso. Al termine dei lavori, Acea Ato 2 prenderà in carico la gestione della rete fognaria.

 

Ostia, l’intero Municipio X, il mare di Roma, stanno rinascendo. Da quando amministriamo questo territorio stiamo intervenendo per il suo risanamento, sia in termini di sicurezza e legalità termini che per quanto riguarda le infrastrutture e la manutenzione urbana. Siamo felici che, grazie alla collaborazione di Acea Ato 2, al lavoro del Municipio X e dell’assessorato capitolino alle Infrastrutture, possa partire il programma di risanamento della rete fognaria di questo importante municipio della Capitale. Interventi attesi, necessari e molto complessi, che andranno a beneficio di tutti i cittadini”, dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi.

 

Ostia è il mare di Roma, un territorio importante su cui con il Dipartimento Simu stiamo svolgendo un importante lavoro di risanamento di tutte le infrastrutture presenti. Abbiamo in cantiere lavori sui collettori di acque fognarie, sulle strade, sui ponti e anche per risolvere il dissesto idrogeologico di questa zona. Questo è uno dei tanti lavori ma è tra i più importanti proprio perché la strada interessata, Via Casana, è particolarmente frequentata dai cittadini e per un tratto è stata chiusa a causa delle problematiche del collettore. Finalmente si inizia a intervenire, dopo un lungo lavoro di studio da parte di Acea Ato 2 che ha pianificato un preciso cronoprogramma dei lavori che richiederà circa due anni. I cittadini potranno seguire mese per mese i passi in avanti su questo cantiere e potranno, al termine dei lavori, riappropriarsi di questa strada”, dichiara l’assessora alle Infrastrutture Margherita Gatta.

 

È stato un incontro importante perché i cittadini hanno potuto rendersi conto della situazione attuale e soprattutto essere informati sui tempi necessari per la risoluzione del problema. È una questione datata che gli interventi effettuati nel tempo non sono riusciti a risolvere in maniera definitiva e che ora Acea Ato 2 si impegna ad affrontare con un progetto complesso e innovativo” dichiara la presidente del Municipio X Giuliana Di Pillo.

 

Continua a leggere Ostia, al via programma di risanamento della rete fognaria su Il Corriere della Città.

Acilia, tenta una rapina in un bar ma il proprietario lo riempie di botte: arrestato ‘sfortunato’ malvivente

I Carabinieri della Stazione di Acilia hanno arrestato un 55enne romano, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di tentata rapina.

Ieri pomeriggio, l’uomo si è introdotto all’interno di un bar di Acilia e, con il volto coperto da un passamontagna ed armato di una pistola, ha intimato al proprietario, un cittadino cinese, di consegnargli l’incasso della giornata. Quello che il malfattore non si aspettava è stata l’improvvisa reazione del titolare dell’esercizio commerciale, con il quale ha subito ingaggiato una violenta colluttazione. I forti rumori hanno anche attirato l’attenzione di una pattuglia dei Carabinieri in servizio nella zona che, prontamente intervenuti, hanno disarmato e bloccato il rapinatore. L’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida. L’arma utilizzata, rilevatasi una scacciacani, è stata sequestrata dai Carabinieri.

Continua a leggere Acilia, tenta una rapina in un bar ma il proprietario lo riempie di botte: arrestato ‘sfortunato’ malvivente su Il Corriere della Città.

Ostia, scontro tra Marsella e Raggi: ‘Basta degrado e occupazioni clandestine’ (VIDEO)

Luca Marsella, consigliere di CasaPound al X Municipio, ha contestato pubblicamente il sindaco di Roma Virginia Raggi, oggi a Ostia. Marsella ha incalzato la Raggi sulla questione del Vittorio Emanuele, occupato da anni da immigrati clandestini che hanno gettato la zona nel degrado.

Il consigliere di CasaPound ha chiesto provocatoriamente: “Quanto aspetterete ancora prima di sgomberare l’edificio? State aspettando un’altra Desirée?”.

La Raggi, in evidente imbarazzo, ha glissato, ma Marsella le ha strappato la promessa di presenziare al consiglio straordinario che si terrà al X Municipio il prossimo 8 novembre.

“Vedremo se verrà sul serio, la aspettiamo”, ha commentato sarcastico il consigliere.

VIDEO: https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1163348690480132&id=476590045822670

Continua a leggere Ostia, scontro tra Marsella e Raggi: ‘Basta degrado e occupazioni clandestine’ (VIDEO) su Il Corriere della Città.

Ostia, 42 arresti nel Clan Triassi: ecco tutti gli aggiornamenti (VIDEO)

Continua senza soluzione di continuità l’attività di contrasto da parte dei Carabinieri del Gruppo di Ostia alle organizzazioni criminali storicamente radicate sul territorio lidense e zone limitrofe.

Nella mattinata odierna, infatti, i militari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Roma, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, nei confronti di 42 soggetti appartenenti ad una delle compagini criminali più strutturate e potenti della zona, ritenuta epigona del noto Clan TRIASSI e storicamente contrapposta a quella della famiglia degli SPADA (che lo scorso gennaio ha subito un duro colpo in seguito dell’operazione “Eclisse”).

L’indagine, convenzionalmente denominata “Maverick”, avviata nel mese di ottobre 2016 e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia presso la Procura della Repubblica di Roma, ha consentito di fare piena luce su un’organizzazione criminale strutturata su diversi livelli gerarchici e funzionali, al cui vertice è stato individuato l’anziano pregiudicato SIBIO Salvatore (già elemento apicale dell’organizzazione criminale nota come “Banda della Maranella”, operante nella periferia Est della Capitale) e, in posizione immediatamente subordinata, PIGNATARO Alessandro e DI FRANCESCO Fabio (in passato ritenuti contigui al “Clan dei TRIASSI”).

Ai vertici dell’organizzazione spettava il compito degli approvvigionamenti all’ingrosso (su canali nazionali ed esteri) di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente (Hashish e Cocaina), nonché quello di dirimere le controversie che spesso nascevano tra gli affiliati a loro sottoposti.

La vendita al dettaglio dello stupefacente era invece demandata a tre distinte “Articolazioni Territoriali” che controllavano capillarmente altrettante “Piazze di Spaccio” ubicate nelle zone di Ostia “centro” (con a capo i fratelli DURANTE Flavio e DURANTE Massimo), Ostia “ponente” (con a capo ESPOSITO Marco detto “Barboncino”) ed Acilia/Centro Giano (con a capo PERRULLI Natale).

Tra le ipotesi di reato sono state contestate, a vario titolo:
– l’associazione armata finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti (art. 74 commi 1, 2, 4 DPR 309/90)
– la detenzione e spaccio continuato e in concorso di ingenti quantità di sostanze stupefacenti (artt.73, art. 80 comma 2 D.P.R. 309/90, art. 110, 81 C.P.);
– estorsione in concorso (artt. 81, 110, 628 e 629 C.P.);
– sequestro di persona a scopo di estorsione in concorso (artt. 81 cpv, 110 e 630 c.p.);
– detenzione illegale di armi da fuoco (artt. 2, 4, 7 l. 895/67, 23 l. 110/75, 10, 12, 14 l. 497/74)
– ricettazione in concorso (artt. 81 cpv, 110, 648 c.p.)
– minaccia aggravata dall’uso delle armi ( 612 c.p.).

Contestualmente, in Roma Ostia ed Acilia, nonché presso Uffici Conservatorie Registri Immobiliari di Roma, Camera di Commercio Roma ed Istituti di Credito vari, è stata data esecuzione al sequestro di beni ex articolo 12 sexies legge nr 356/92, disposto dal Gip del Tribunale di Roma che ha consentito di sequestrare i sottonotati beni, per un valore complessivo di circa 2 (due) milioni di euro:
– nr. 4 beni immobili, ubicati in Ostia ed Acilia:

– nr. 6 autovetture:

– nr. 10 rapporti finanziari.

Quest’ultimo provvedimento scaturisce da una parallela attività di Indagine Patrimoniale condotta sempre dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Ostia nei confronti di 3 soggetti indagati sempre nell’ambito della suddetta indagine denominata “Maverick”, responsabili di aver riciclato e reimpiegato in attività lecite i capitali provento della loro attività di narcotraffico.

Nel corso delle attività investigative, particolarmente lunghe e complesse, sono stati:
– sequestrati complessivamente circa 150 kg. di sostanza stupefacente di vario tipo, n. 5 pistole e n. 2 fucili con relativo munizionamento;
– arrestate nr. 8 (otto) soggetti in flagranza di reato per reati concernenti il traffico degli stupefacenti e la detenzione delle armi da fuoco.

La progressiva, incisiva e capillare penetrazione del tessuto criminale ha altresì condotto gli inquirenti alla ricostruzione di alcuni gravi episodi delittuosi, commessi dagli appartenenti all’organizzazione ed avvenuti in Ostia e zone limitrofe negli ultimi anni.

In particolare:
– è stata ulteriormente documentata l’atavica rivalità con il gruppo degli “SPADA”, culminata la sera del 15.07.2013 quando ad Ostia, davanti alla sala giochi “Italy Poker”, appartenenti al Clan SPADA (SPADA Ottavio, SPADA Carmine e DE SILVIO Nando) ed appartenenti al gruppo “epigono dei TRIASSI” (DI FRANCESCO Fabio, PIGNATARO Alessandro, ESPOSITO Marco, FUSINATO Domenico e SERTORI Ombretta) si scontravano tentando reciprocamente di uccidersi mediante l’utilizzo di coltelli e di una pistola;
– sono state ricostruite le tragiche fasi del suicidio di un pregiudicato di Cerveteri che, nell’estate del 2016, non potendo far fronte ai debiti contratti con l’organizzazione per l’acquisto di una partita di droga, decideva di togliersi la vita;
– è stato delineato un ulteriore episodio avvenuto nell’estate del 2016 allorquando, presso la nota discoteca “Gay Village” dell’Eur, appartenenti all’organizzazione esplodevano dei colpi d’arma da fuoco contro alcuni buttafuori moldavi del locale;
– è stato sventato, nell’estate del 2017, un progetto per compiere un agguato nei confronti dei medesimi buttafuori moldavi, il quale prevedeva l’utilizzo di un’autovettura rubata, di passamontagna e di diverse armi da fuoco (tutto il materiale è stato rinvenuto e sequestrato dai militari presso un garage di Ostia, poco prima che il piano potesse essere portato a compimento).

Gli arrestati, a conclusione delle operazioni di rito, sono stati tradotti presso il carcere di Roma “Rebibbia” e “Regina Coeli ”, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
Il nome dell’operazione (“Maverick” / “ribelle”) deriva proprio dalla genesi dell’organizzazione in disamina, nata per l’appunto dalla scissione degli odierni indagati – PIGNATARO e DI FRANCESCO – dal precedente gruppo criminale di appartenenza, ovvero quello noto come “Clan dei TRIASSI”.

Continua a leggere Ostia, 42 arresti nel Clan Triassi: ecco tutti gli aggiornamenti (VIDEO) su Il Corriere della Città.

Ostia, scacco al Clan Triassi (rivale clan Spada): 42 arresti e sequestri per 2 milioni di € (VIDEO)

Dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri del Gruppo di Ostia, nel Lazio, Campania, Toscana, Lombardia e Marche stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Roma, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 42 soggetti appartenenti ad una delle compagini criminali più strutturate e potenti della zona, ritenuta epigona del noto Clan TRIASSI e storicamente contrapposta a quella della famiglia degli SPADA (che lo scorso gennaio ha subito un duro colpo in seguito dell’operazione “Eclissi”).

Le accuse, a vario titolo, sono: associazione armata finalizzata al traffico di stupefacenti; sequestro di persona a scopo di estorsione, detenzione illegale di armi, minacce e ricettazione.

Al vertice dell’organizzazione criminale è stato individuato un anziano malvivente (già elemento apicale dell’organizzazione criminale nota come “Banda della Marranella”, operante nella periferia Est della Capitale) e, in posizione immediatamente subordinata, due criminali (in passato ritenuti contigui al “Clan dei TRIASSI”).

Contestualmente, in Roma Ostia ed Acilia, nonché presso Uffici Conservatorie Registri Immobiliari di Roma, Camera di Commercio Roma ed Istituti di Credito vari, i Carabinieri stanno dando esecuzione al decreto di sequestro ex articolo 12 sexies legge nr 356/92, disposto dal Gip del Tribunale di Roma che ha consentito di sequestrare beni mobili e immobili per un valore complessivo di circa 2 (due) milioni di euro.

La progressiva, incisiva e capillare penetrazione del tessuto criminale ha altresì condotto gli inquirenti alla ricostruzione di alcuni gravi episodi delittuosi, commessi dagli appartenenti all’organizzazione ed avvenuti in Ostia e zone limitrofe negli ultimi anni.

Continua a leggere Ostia, scacco al Clan Triassi (rivale clan Spada): 42 arresti e sequestri per 2 milioni di € (VIDEO) su Il Corriere della Città.