Aprilia, 39 anni di galera complessivi per il gruppo di spacciatori che riforniva tutta la città

Condannati a 39 anni complessivi di galera gli imputati accusati di aver creato un giro di spaccio di cocaina, marijuana ed hashish ad Aprilia.

LE CONDANNE DEL GRUPPO DI SPACCIATORI DI APRILIA

Gli arresti erano avvenuti lo scorso anno, per un’attività iniziata tra l’aprile e l’ottobre 2016.

Il gruppo riforniva di droga sia Aprilia che il veronese.

In 6 hanno scelto di essere giudicati allo stato degli atti, puntando sullo sconto di un terzo della pena.

Queste, ora, le condanne: 10 anni di reclusione e 60mila euro di multa per Daniele Scibè, 8 anni e 30mila euro per Monica Boe, stessa pena per l’ivoriano Issa Camara, 5 anni e 20mila euro per Angela Cavaricci e 4 anni e 20mila euro per Giampaolo Manera e Davide Altieri.

Continua a leggere Aprilia, 39 anni di galera complessivi per il gruppo di spacciatori che riforniva tutta la città su Il Corriere della Città.

Roma, contrasto allo spaccio: arrestati pusher di yaba, hashish, cocaina e marijuana

Sette persone finite in manette, sequestrate alcune pasticche di “yaba”, numerose dosi di hashish, cocaina e marijuana; questo è il bilancio dei servizi antidroga messi in atto nella giornata di ieri dagli agenti della Polizia di Stato.

I primi tre arresti sono stati effettuati nella zona est della capitale. Il primo in via San Biagio Platani dove gli investigatori del commissariato Casilino  Nuovo hanno arrestato C.D. 19enne italiano trovato in possesso di 50 grammi di hashish e numerose banconote di vario taglio. Il secondo invece, in via Giacinto Camassei dove gli agenti del reparto volanti hanno fermato per un controllo G.T.R. , 43 enne romano trovato con indosso 12 dosi di cocaina.

L’ultimo invece (R.A. 54enne di origini napoletane) è stato sottoposto agli arresti domiciliari continuava la sua attività di spaccio da casa.

Diversi i servizi di appostamento da parte dei poliziotti di Casilino presso l’abitazione in via Nocere Terinese, dove hanno potuto notare l’andirivieni di diversi “clienti” e la presenza fissa di due giovani all’altezza dell’ingresso della palazzina con la funzione di “vedette” – poi una distrazione  che ha permesso agli agenti di entrare nel portone, salire al 4 piano ed entrare in casa, dove la porta era aperta. Una volta dentro, gli investigatori hanno trovato, dentro diversi sacchetti in cellophane diverse dosi di cocaina già pronte per essere vendute, denaro contante e un bilancino di precisione.

E ancora in via Labico gli agenti del commissariato Torpignattara hanno proceduto al controllo di un cittadino del Bangladesh, M.Z.K. di 43 anni, trovato in possesso di venti pasticche di “yaba”. Arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente, per lui si sono aperte le porte del carcere.

W.J 20enne tunisino, è stato fermato per un controllo dagli agenti del reparto volanti in via degli Olivi, indosso aveva nascosti 25 grammi di cocaina, arrestato dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Gli ultimi due a cadere nella rete della Polizia sono stranieri: S.A. del Mali di 26 anni e K.K. guineano di 20 anni. I due, durante un servizio straordinario finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti, sono stati controllati all’interno del parco di Colle Oppio. Indosso avevano circa 55 grammi di marijuana e 112 grammi di hashish. Anche loro dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.   

Continua a leggere Roma, contrasto allo spaccio: arrestati pusher di yaba, hashish, cocaina e marijuana su Il Corriere della Città.

Arrestato un “Pony express” della droga, trasportava hashish e marijuana

Ieri sera, nell’ambito dei quotidiani servizi di controllo del territorio, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un 45enne romano, operaio, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

ARRESTATO UN OPERAIO “PONY EXPRESS” DELLA DROGA

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato notato da una “gazzella”, a bordo di un Honda SH in via della Consolata (Vicino Villa Pamphili), ed è stato fermato.

Durante il controllo, il 45enne si è mostrato agitato, motivo per cui i militari hanno deciso di perquisirlo.

LA QUANTITA’ DI DROGA

La perquisizione ha dato esito positivo: infatti, nascosti sotto la sella, i Carabinieri hanno rinvenuto 298 g di hashish divisi in “panetti”.

Successivamente nel suo appartamento i militari hanno trovato circa 90 g di marijuana e 90 euro in contanti, ritenuto il provento dell’attività illecita.

Dopo l’arresto il pusher è stato accompagnato in caserma ed è stato trattenuto, in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

Continua a leggere Arrestato un “Pony express” della droga, trasportava hashish e marijuana su Il Corriere della Città.

Roma, controlli straordinari nel campo nomadi di viale del Foro Italico

Continuano i controlli straordinari della Polizia di Stato del commissariato Villa Glori, diretto dal dr. Ermanno Baldelli, all’interno del campo nomadi di viale del Foro Italico.

I CONTROLLI STRAORDINARI DELLA POLIZIA NEL CAMPO NOMADI

La verifica, grazie anche agli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine e del Reparto Mobile, ha permesso agli agenti di controllare 100 persone, di cui 75 cittadini stranieri e 47 con precedenti di polizia.

3 cittadini stranieri sono stati accompagnati negli uffici di Polizia per accertamenti e 2 di questi sottoposti a rilievi segnaletici.

Una persona è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione e violazione della legge sugli stupefacenti.

TROVATI FINTI TESSERINI, DROGA E STRUMENTI PER RAPINARE

Nel corso della perquisizione fatta all’interno della sua roulotte, infatti, gli agenti hanno trovato e successivamente sequestrato un “portatessere” e un “porta placca” in uso alle Forze dell’Ordine, con numero seriale su cui sono in corso accertamenti, che potrebbero essere stati utilizzati per commettere reati.

In particolare sul porta tessere era applicata una piccola “Aquila Turrita”, simbolo dei piloti militari di tutte le Forze Armate. Un’altra persona, trovata in possesso di droga, è stata segnalata alla Prefettura.

Rinvenute diverse dosi di hashish e marijuana – mentre a carico d’ignoti, i poliziotti hanno sequestrato un martello, una mazza di ferro, una mazza da baseball ed un “piede di porco”, tutti arnesi idonei per commettere furti.

Continua a leggere Roma, controlli straordinari nel campo nomadi di viale del Foro Italico su Il Corriere della Città.

Ostia, arrestato un altro spacciatore grazie al cane Yago della Polizia

30 grammi di cocaina e 18 grammi di hashish sequestrati.

Questo il risultato di un’operazione antidroga condotta dagli agenti del Commissariato Lido, diretto da Fabio Abis e che ha portato all’arresto di M.P., romano di 24 anni.

Gli investigatori del commissariato, hanno notato un insolito andirivieni di tossicodipendenti nei pressi di un palazzo di Ostia, ipotizzando che la loro presenza potesse essere legata alla presenza di un pusher.

DECISIVO IL CANE YAGO DELLA POLIZIA

Organizzato un blitz con l’ausilio delle unità cinofile, i poliziotti hanno passato al setaccio le abitazioni della zona fin quando il cane Yago, ha segnalato la probabile presenza di droga.

Ed in effetti, nel corso della successiva perquisizione effettuata, nascosta sopra ad un armadio, sono state trovate l’hashish e la cocaina.

Il giovane, con svariati precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e gli stupefacenti, al termine degli accertamenti è stato arrestato.

Dovrà rispondere di detenzione di sostanze stupefacenti al fine di spaccio.

Continua a leggere Ostia, arrestato un altro spacciatore grazie al cane Yago della Polizia su Il Corriere della Città.