image_pdfimage_print

Successo di solidarietà e arte per “In rosa per Maria”

Grande successo ha riscosso “In rosa per Maria”, la manifestazione organizzata dai Liberi Cantores di Aprilia venerdì scorso 13 ottobre, presso il Teatro Piccolo della scuola Pascoli.

Una manifestazione di sentita solidarietà verso la ricerca scientifica contro il tumore al seno, ma anche verso il sostegno psicologico delle persone malate e dei loro famigliari, in occasione del mese dedicato alla prevenzione: l’ottobre in rosa.

“In Rosa per Maria” è stato un susseguirsi di momenti artistici spaziando dalla recitazione al canto lirico a quello polifonico, che ha visto in scena Maria Paola Peditza, il soprano Mariangela Cafaro, il mezzosoprano Eleonora Croce e il coro Liberi Cantores, tutti diretti dal M° Rita Nuti con le musiche eseguite dal M° Michele Sgarolla.

 

Tanta solidarietà manifestata innanzitutto dalle associazioni ANDOS e Komen, ma anche dal pubblico numerosissimo che ha gremito la sala della scuola Pascoli.

Toccanti gli interventi delle rappresentanti delle associazioni, ma ancor più della nuora di Maria, cui la serata è stata dedicata con grande passione: Maria era un elemento dei Liberi Cantores, deceduta 2 anni fa, proprio il 13 ottobre, per un tumore che l’ha tormentata per 17 anni. Ma la sua passione per la musica e per il suo coro l’ha portata a resistere e affrontare il male con tenacia e amore verso la vita e i suoi affetti.

Tra i presenti diverse autorità dell’amministrazione comunale hanno appoggiato il valore della serata: dal Vicesindaco Franco Gabriele, all’assessore Francesca Barbaliscia, all’assessore Alessandra Lombardi.

 

v.sindaco Franco Gabriele
Assessore Barbaliscia
Prof. Giusfredi

Una splendida serata all’insegna anche della riflessione sui valori come quello per la vita, la salvaguardia della persona, la comprensione e la solidarietà, non nel senso economico, soltanto, ma anche di condivisione ed empatia tra gli uomini, così come ha tuonato amabilmente l’ex dirigente scolastico della scuola Giovanni Pascoli, Giorgio Giusfredi.

Marina Cozzo

Continua a leggere Successo di solidarietà e arte per “In rosa per Maria” su Il Corriere della Città.

Aprilia Civica: 48 ore di confronti con cittadini, associazioni e governatori limitrofi

Si è conclusa sabato sera la 48’ore di Aprilia Civica.

L’insieme di liste civiche apriliane, con questa manifestazione, hanno inteso creare una traccia per il futuro della città.

Quasi due giorni di incontri  e confronti tra gli amministratori comunali e cittadini, ma anche associazioni e categorie.

Nel pomeriggio inaugurale della manifestazione, si sono susseguiti argomenti di interesse collettivo tra i vari Tavoli Tematici, istituiti per affrontare le tematiche di maggior interesse pubblico: dall’ambiente, alla cultura, dallo sport, dal verde all’urbanistica.

L’intera giunta comunale era a disposizione per fare “il punto della situazione”: in che condizioni versava Aprilia, fino a quattro anni fa, le cose fatte fin’ora per rispondere alle promesse di campagna elettorale e i progetti futuri.

Venerdì abbiamo assistito

Tavolo Tecnico: Qualità dell’ambiente urban. Nuovi modelli a difesa territorio, con una Alessandra Lombardi determinata, assolutamente soddisfatta del lavoro compiuto, annunciando semplicemente la cifra del “70% di differenziata raggiunto nell’ultimo anno”, a significare che il lavoro di sensibilizzazione e istruzione della cittadinanza, ma anche di smaltimento dei rifiuti è stato un traguardo, forse inatteso. Ma ancora altro si può fare per migliorare la città.

Al suo fianco il vicesindaco Franco Gabriele, con delega all’urbanistica, ha creato un excursus sulla legislazione urbanistica dalle origini d’Italia a oggi ribadendo che la nuova urbanistica va nella direzione della riqualificazione a consumo zero del territorio e valutando anche partner privati per reperire risorse economiche.

Tavolo: Solidarietà e partecipazione per una crescita comune

Nella sala adiacente, intanto, l’assessore alle politiche sociali e pari opportunità, Eva Torselli, era intenta a comprendere quanto ancora vi fosse da fare per comprendere fino in fondo quali siano le emergenze sociali, appunto, facendole pronunciare dal pubblico stesso per poi insieme valutare le soluzioni più opportune.

Nella giornata del sabato,

Tavolo: Più spazio allo Sport. Un nuovo modo di riqualificare le aree verdi.

L’assessore Vittorio Marchitti, ha coperto la grande assenza del consigliere Pasquale De Maio con delega allo Sport, per motivi improrogabili, accogliendo tutte le associazioni sportive di Aprilia, spiegando loro il lavoro fatto sinora e le potenzialità di diverse aree abbandonate a loro stesse, che se rese attive potrebbero creare una svolta per molte discipline ludiche “La Buca dell’Ex Cral, Via Isernia, Via Tiberio” una serie di realtà senza cura né utilità pubblica.

Le proposte sono state tante e tutte di grande stimolo e prontamente appuntate dall’assessore per realizzare piccoli grandi sogni di tanti cittadini.

In contemporanea si svolgeva il 

Tavolo: Viviamo Aprilia. Cultura ed Eventi come fermenti di vita cittadina.

Regista e padrona di casa l’assessore Francesca Barbaliscia che ha messo insieme le associazioni prettamente culturali di Aprilia, per un confronto supportato da due tutor Luciano Boccucci ed Emanuela Pellegrini, affinché fossero il più costruttivi e produttivi possibili e miranti ad una concreta crescita culturale cittadina.

Le liste civiche di Aprilia, così hanno incontrato i cittadini per iniziare a scrivere un programma per le elezioni del 2018, un programma lungimirante per la” crescita sociale ed economica del nostro territorio”.

Ecco le dichiarazioni del primo cittadino a seguito dell’incontro con i sindaci Domenico Guidi di Bassiano, Enrico Coletta di Latina e Giada Gervasi di Sabaudio: “Siamo ampiamente soddisfatti degli esiti di “Aprilia Civica. Traccia il Futuro della Città”, la manifestazione promossa venerdì 22 e sabato 23 settembre presso Culturaprilia.

L’Amministrazione voleva creare un’occasione di dialogo e confronto con i cittadini (come sempre è avvenuto in questi anni), non solo per avviare la stesura di un programma elettorale condiviso, ma anche quale inedito momento di dialogo tra le istituzioni e la società civile, nella certezza che la buona Amministrazione passa sempre attraverso la partecipazione democratica.

Tanto complesse l’organizzazione e la gestione di quattro spazi per la convention (il palco centrale all’esterno e tre sale interne), quanto importante e determinante è stata la partecipazione alle conferenze e ai tavoli tematici durante i quali abbiamo parlato di scuola e cultura, ambiente e politiche sociali, giovani e sport, urbanistica e lavori pubblici, economia e attività produttive. Il bagaglio di esperienza accumulato sicuramente ripaga dell’impegno dei giorni scorsi. Aprilia Civica inizia oggi a scrivere il suo programma elettorale e già nei prossimi giorni renderà noto lo stato di attuazione del programma dei singoli settori, nonché gli esiti dei tavoli tematici, una volta elaborati i contenuti.

In particolare, “Aprilia Civica” ha rappresentato la possibilità per quattro Sindaci della provincia di Latina di trovarsi insieme a confrontarsi per la prima volta in un contesto pubblico. E il dialogo che ne è scaturito, gli spunti di riflessione emersi e l’arrivederci ad un futuro di collaborazione, saranno di sicuro arricchimento per il prosieguo del lavoro delle nostre Amministrazioni civiche in chiave non solo cittadina ma anche provinciale.

Al termine della manifestazione voglio ringraziare i colleghi Sindaci di Latina Damiano Coletta, di Sabaudia Giada Gervasi e di Bassiano Domenico Guidi per la loro disponibilità, gli Assessori per l’organizzazione dei tavoli tematici, il Consigliere Luana Caporaso per il fattivo impegno nell’organizzazione dell’evento, il Direttore Responsabile di Sfera Magazine Marilena Ferraro e il giornalista di Sfera Magazine Massimo Pacetti per aver moderato le conferenze principali delle due giornate, i produttori locali che hanno partecipato mostrando le loro eccellenze a km zero, tutti i volontari che a qualsiasi titolo hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione.

L’Amministrazione sta chiudendo un’esperienza di governo durante la quale ha dovuto convivere con una delle più gravi crisi economiche e sociali degli ultimi decenni, affrontandone praticamente quasi da sola gli effetti negativi, subendo il taglio sistematico delle risorse da parte dei vari governi centrali. Sono stati anche gli anni in cui la gestione della macchina amministrativa ha subito cambiamenti radicali e adeguarvisi non è stato facile. Nonostante ciò, attraverso spesso solo le nostre forze abbiamo garantito risposte e servizi ai cittadini nei settori primari e vitali. Dalla convention di Aprilia Civica usciamo più determinati a chiudere il programma elettorale del 2013 in questi ultimi mesi che ci separano dalle elezioni Amministrative. Siamo oggi più consapevoli di poter sottoscrivere con i cittadini un nuovo percorso quinquennale fatto di dialogo e condivisione degli obiettivi, attraverso il coinvolgimento di forze nuove all’interno della maggioranza.”

Marina Cozzo

 

 

Continua a leggere Aprilia Civica: 48 ore di confronti con cittadini, associazioni e governatori limitrofi su Il Corriere della Città.

Guadagnuolo e l’educazione dei giovani verso i valori sublimi dell’uomo

Il Maestro Francesco Guadagnuolo, ricercatore nel mondo della Scuola, ha inteso diffondere la sua passione ed il suo talento per l’arte fra i suoi allievi, in modo tale da far conoscere ed apprezzare l’arte alle future generazioni. Lo scopo è quello di aiutare i giovani, a sviluppare la loro creatività e ad accrescere il loro amore ed interesse per l’arte tramite l’uso del segno e del colore. Con gli insegnamenti di Guadagnuolo, gli allievi prendono coscienza di quanto l’arte, come metodo per esprimere i propri sentimenti e stati d’animo, sia stata ed è tuttora importante per l’uomo non solo dal punto di vista estetico, ma anche dal punto di vista emotivo come massima espressione dell’io interiore e come testimonianza del passato. Francesco Guadagnuolo, ricercatore didattico e divulgatore culturale ha ideato “Arte in Classe”, quindici anni fa ed ha portato i suoi workshop creativi a imporsi in campo nazionale, con un certo interesse anche in campo internazionale, poiché riconosciuti come esempio e risorsa di ricchezza d’idee per la Scuola Italiana.
É da qui che vede la presentazione del Progetto “Arte in Classe” giunto alla 15ª Edizione, patrocinato dal Comune di Aprilia, inaugurato ieri 13 maggio 2017 con la Sala gremita di pubblico, i complimenti per l’iniziativa della Giunta sono stati portati dal Vice Sindaco Franco Gabriele. Una visione delle opere esposte nella Sala Manzù si Aprilia che ha colto il plauso degli intervenuti: Prof.ssa Viviana Bombonati, Prof. Antonio Ferrone, Dott.sa Romina Guidelli, Avv. Fabio Malecchi, Prof.ssa Patricia Renzi, Prof. Mario Lupini, Dott.ssa Consuelo Noviello, Maestra Gina Antobenedetti, Dott. Michele Rucco.
La giornalista Marina Cozzo in una missiva indirizzata al Maestro ha scritto: “Conobbi il Maestro in occasione di un comunicato stampa, arrivato in redazione, quasi tre anni fa. Mi incuriosii e volli incontrarlo personalmente per un’intervista. Lui fu molto accogliente, come lo sono tutti i siciliani, del resto. Ricordo che il comunicato era relativo proprio al progetto di ARTE IN CLASSE, per cui Fondazione Mondo Digitale aveva dato notizia dell’arrivo come finalista al Concorso Internazionale Global Junior Challenge.
Francesco Guadagnuolo, ricercatore didattico e divulgatore culturale, ha ideato e curato una nuova metodologia didattica dell’insegnamento dell’arte nelle scuole. Come l’esimio psichiatra infantile Bollea ebbe a dire, il Maestro avvicina i giovani all’arte parlando loro del quotidiano: in questo modo li stimola al dialogo, innanzitutto, e in più alla creatività secondo il proprio vivere e percepire il mondo.

Negli anni che si sono succeduti da quel primo incontro presso la sua abitazione, piena di arte e fascino, ho avuto modo di comprendere ancor più il maestro attraverso le sue opere: si parlava di Obama, lui aveva già il quadro pronto. Era l’anniversario della morte di Pasolini e lui lo aveva ritratto, o di Madre Teresa di Calcutta, Dante e L’Anno Santo. Egli ha ritratto tutti, proprio per questo suo modo di raccontare il quotidiano attraverso l’arte. Ora, in occasione della Festa della Donna, ha richiamato la presenza dell’attrice Maria Grazia Cucinotta, facendola venire alla scuola Matteotti, dove ha presentato l’opera “Quel che resta per non dimenticare”.
Trovo che se un artista si impegna con il proprio lavoro e la propria creatività in temi sociali così importanti, il segno che si lascia, specie tra i giovani, è ancora più incisivo. Insomma per chiudere, ritengo che il nostro artista stia facendo un grande lavoro culturale ma anche sociale, raggiungendo i cuori e le menti dei ragazzi, educandoli e indirizzandoli verso i valori sublimi dell’essere umano”.
I workshop diretti dal Maestro Guadagnuolo sono chiamati Centro di Ricerca Arte in Classe, rivolti alla fascia di età 11/14 anni (considerata la più creativa). Quello che è stupefacente che dopo quindici anni mantiene intatto il suo carattere innovativo.
Il Maestro Francesco Guadagnuolo che con il suo nuovo metodo avanguardistico promuove una nuova didattica alle nuove forme di conoscenza nel rappresentare la vita moderna. La video-arte creata nel Progetto Arte in Classe è un momento di Storia, si parla di responsabilità e unione civica che ci coinvolge nel bene e nel male. È un’alternativa mobile al quadro rappresentato di cui rievoca la composizione formale con la sua azione artistica interattiva composta da immagini, scrittura, musica con l’impiego del computer.
La preparazione dei Workshop “Arte in Classe” ha permesso al Prof. Guadagnuolo, anche su sollecitudine dell’indimenticabile Prof. Giovanni Bollea, di teorizzare un nuovo insegnamento dell’arte nella Scuola ciò ha consentito al Prof. Bollea di scrivere diversi saggi su questo metodo di lavoro. L’allievo opera creativamente su norme estetiche-comunicative offrendo un iter espressivo, in una vera formazione educativa-psicologica, che guarda al mondo che cambia e che porta a riflettere sulla storia politica, economica e scientifica di diverse Nazioni.

The post Guadagnuolo e l’educazione dei giovani verso i valori sublimi dell’uomo appeared first on Il Corriere della Città.