Sbatte la testa sugli scogli mentre pratica kitesurf: morto 60enne di Roma

Stava cavalcando le onde sul suo Kitesurf quando una forte raffica di vento lo ha spinto contro gli scogli facendolo impattare violentemente.

E’ accaduto questo pomeriggio intorno alle 16.30, in una spiaggia vicino Santa Marinella.

Il tragico incidente è costato la vita ad un uomo di 60 anni, un commercialista di Roma, deceduto per annegamento dopo aver perso conoscenza in seguito all’impatto con gli scogli.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i marinai della Capitaneria di porto e i sommozzatori. Purtroppo quando l’uomo è stato recuperato per lui non c’era più nulla da fare.

Continua a leggere Sbatte la testa sugli scogli mentre pratica kitesurf: morto 60enne di Roma su Il Corriere della Città.

Parkour sulle auto dei vigili, ‘beccati’ i responsabili: avevano diffuso le loro ‘imprese’ sui social

Sono stati fermati ed identificati 5 giovani, 4 ragazzi di nazionalità britannica ed una ragazza di nazionalità turca, resisi responsabili di aver praticato il parkour sulle auto di servizio della Polizia Locale e all’interno del VI Municipio, nel quartiere di Tor Bella Monaca, divulgando, poi, attraverso i social media, le immagini di sfida del mancato rispetto delle leggi e della cosa pubblica.
 
Grazie ad un’ indagine condotta dagli uomini del Comando Generale della Polizia Locale, questa mattina sono stati individuati i responsabili dei gesti, di età compresa tra i 20 ed i 26 anni, che alloggiavano in un’attività ricettiva nei pressi del Colosseo. 
 
Condotti nella sede di via della Consolazione, sono stati portati al centro di foto segnalamento della Questura di Roma per le procedure di identificazione e deferiti all’Autorità Giudiziaria per i reati di danneggiamento aggravato, invasione di aree pubbliche e deturpamento di immobili. 

Continua a leggere Parkour sulle auto dei vigili, ‘beccati’ i responsabili: avevano diffuso le loro ‘imprese’ sui social su Il Corriere della Città.

Maltempo, nuova allerta meteo: temporali e raffiche di vento in arrivo

“Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi un avviso di condizioni meteorologiche avverse, con indicazione che dalla serata di oggi, mercoledì 31 ottobre e per le successive 24-36 ore si prevedono sul Lazio ‘precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere temporalesco. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Venti da forti a burrasca, dai quadranti meridionali, sui settori costieri. Mareggiate lungo le coste esposte’.

Il Centro Funzionale Regionale ha adottato l’avviso di criticità con indicazione dalle prime ore di domani, giovedì 1 novembre e per le successive 24-36 ore, si prevede nelle zone di allerta del Lazio: criticità idrogeologica per temporali codice arancione su Bacini Costieri Nord, Medio Tevere, Roma; criticità idrogeologica codice arancione su Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri; criticità idrogeologica per temporali codice giallo su Rieti. È stata inoltre emessa un’attenzione per vento su tutte le zone di allerta del Lazio.

La Sala Operativa Permanente ha diffuso l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555″.

Lo comunica in una nota la Protezione civile del Lazio.

Continua a leggere Maltempo, nuova allerta meteo: temporali e raffiche di vento in arrivo su Il Corriere della Città.

Roma, rapina al minimarket: arrestato 30enne romeno

I Carabinieri della Stazione di Mentana hanno arrestato un 30enne, cittadino romeno, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, per il reato di rapina aggravata, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Tivoli,.

Nella tarda serata del 14 aprile scorso, l’uomo, con il volto parzialmente travisato, entrò all’interno di un minimarket in via Nomentana a Tor Lupara-Fonte Nuova, e strappò con violenza la borsa, contenente l’incasso di circa 900 euro, al titolare, un cittadino del Bangladesh. Il rapinatore si allontanò immediatamente a bordo di uno scooter per le vie limitrofe, facendo perdere le proprie tracce.

Le indagini dei Carabinieri, intervenuti immediatamente sul posto, acquisendo le informazioni e la descrizione del malvivente da parte della vittima, hanno consentito di raccogliere numerosi indizi a carico del 30enne. Le attività dei militari sono state condivise dall’Autorità Giudiziaria  che ha emesso l’ordinanza in carcere.

Il malvivente è stato quindi individuato e fermato, e successivamente portato in carcere a Rebibbia.

Continua a leggere Roma, rapina al minimarket: arrestato 30enne romeno su Il Corriere della Città.

Roma, il capo treno gli chiede il biglietto ma loro fanno finta di dormire: multati e denunciati

Lo scorso pomeriggio, durante il servizio di controllo biglietti, un capo treno si è imbattuto in tre donne prive di titolo di viaggio.

Alla richiesta dei biglietti le tre hanno fatto finta di non capire, continuando a dormire e ignorando la successiva richiesta di fornire le proprie generalità fatta loro dal capo treno, nell’evidente tentativo di evitare l’irrogazione della sanzione amministrativa.

Essendo vani tutti i tentativi esperiti dal capo treno, anche in lingua inglese, si è reso necessario l’intervento della Polfer di Roma Termini che, all’arrivo del treno, ha accompagnato in ufficio le donne per accertamenti a seguito dei quali sono risultate essere residenti nel campo nomadi di via Salaria.

Ad accertamenti conclusi le tre, con precedenti di polizia, sono state denunciate in stato di libertà per il rifiuto di dare indicazioni sulla propria identità personale ad un pubblico ufficiale, ed ora la loro posizione è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria.

Sempre nella stessa giornata, gli agenti della Polizia di Stato di Roma Termini sono intervenuti presso un punto vendita sito nella zona “laziali” della stazione, in quanto una persona era stata sorpresa da personale addetto mentre tentava di guadagnare la fuga dopo aver prelevato, senza pagarli, dei generi alimentari.

Accompagnato in ufficio, a seguito degli accertamenti è risultato essere un trentacinquenne del Ghana, in Italia senza fissa dimora con a carico numerosi precedenti di polizia e destinatario di un divieto di dimora nel Comune di Roma.

L’uomo è stato trovato in possesso, occultati nello zaino che portava con sé, di generi alimentari non pagati per un valore di circa 100 euro. E’ stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di furto aggravato.

Continua a leggere Roma, il capo treno gli chiede il biglietto ma loro fanno finta di dormire: multati e denunciati su Il Corriere della Città.

Roma, truffatore…truffato da una sua vittima: gli aveva rifilato un assegno falso

Un 43enne di Napoli, con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma piazza Farnese con le accuse di uso di atto falso, possesso di documenti contraffatti e tentativo di truffa in concorso.

L’uomo, truffatore incallito, era solito utilizzare il “nome d’arte” di Antonio Apicella per commettere i suoi raggiri. Un 35enne di Terni, che in passato aveva “venduto” un orologio ad un tale che diceva di chiamarsi Apicella e che però lo aveva truffato, pagandolo con un assegno risultato falso, ha voluto prendersi una rivincita.

Il 35enne umbro quando ha pubblicato una nuova inserzione, su un noto portale web di annunci, mettendo in vendita un succulento Rolex Daytona da 19.000 euro è stato contattato nuovamente da un tizio che diceva di chiamarsi Antonio Apicella; ha fatto delle ricerche in Rete e ha notato che anche altre persone erano state truffate con lo stesso sistema da un uomo che usava lo stesso nome.

Il venditore ha cosi combinato un appuntamento con il fantomatico Apicella, non prima però di avere avvisato i Carabinieri.

I Carabinieri della Stazione Roma piazza Farnese hanno così organizzato un servizio di appostamento, nel luogo e orario prefissato, dove il truffatore, puntuale come un orologio svizzero, è arrivato insieme a due complici. “Antonio Apicella” ha mostrato la sua carta di identità e ha consegnato nelle mani del venditore un assegno – poi risultati entrambi falsi – e a scambio avvenuto i Carabinieri sono intervenuti fermando i tre truffatori e portandoli in caserma.

Il 43enne, che non si chiama in realtà Antonio Apicella, è stato arrestato mentre i suoi 2 “soci” sono stati denunciati a piede libero per il reato di tentata truffa in concorso.
L’intervento dei Carabinieri è stato ripreso da una troupe della trasmissione televisiva “Le Iene” che era stata contattata dal venditor

Continua a leggere Roma, truffatore…truffato da una sua vittima: gli aveva rifilato un assegno falso su Il Corriere della Città.

Roma: migliora il tempo, riaprono scuole e cimiteri

Si allenta la morsa del maltempo e domani, mercoledì 31 ottobre, nella Capitale le scuole di ogni ordine e grado – compresi asili nido e scuole dell’infanzia – riprendono le regolari attività educative e scolastiche.

 

“Durante l’allerta meteo”, informa il Campidoglio, “è stato garantito un intervento integrato tra tutte le strutture competenti che sta consentendo, grazie a un puntuale sistema di segnalazioni, di individuare e rimuovere le criticità. Il lavoro ha coinvolto il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, Il Dipartimento Tutela Ambientale, i Municipi, la Protezione Civile e la Città Metropolitana”.

 

Riaperti anche i cimiteri: così, già dalla mattinata di oggi, per il Laurentino e a seguire per gli altri. Domani, dunque, gli 11 cimiteri capitolini sono tutti aperti ai visitatori.   

 

Dato il miglioramento delle condizioni meteo, informa la Protezione Civile di Roma Capitale, il Centro Operativo Comunale (COC) resta aperto ma a regime ridotto (vedi news).

 

Qui le informazioni sul lavoro svolto da tutte le strutture competenti durante l’emergenza.

Continua a leggere Roma: migliora il tempo, riaprono scuole e cimiteri su Il Corriere della Città.

Roma, danni del maltempo: oggi altri 170 interventi dei vigili del fuoco

Nella giornata odierna i vigili del fuoco di Roma hanno espletato oltre 170 interventi; prevalentemente alberi, rami in imminente pericolo di caduta e verifiche statiche.

Questa mattina in via Tracia, zona S. Giovanni, un albero di alto fusto (cedro del libano alto circa trenta metri) si è adagiato con le fronde su un fabbricato.

A scopo cautelativo si è proceduto allo sgombero di due palazzine che ospitano trentaquattro nuclei familiari.

Attualmente gli agenti dei vigili del fuoco sono impegnati in via Martone, zona statuario-capannelle, per un albero di alto fusto che si è inclinato fortenente sul sedime ferroviario, tratta Roma-Formia.

Si valuta la chiusura, momentanea, della tratta in questione, nelle more dei necessari interventi di messa in sicurezza dell’essenza arborea. L’attività è ancora in corso.

Continua a leggere Roma, danni del maltempo: oggi altri 170 interventi dei vigili del fuoco su Il Corriere della Città.

Roma, evade dagli arresti domiciliari e si rifugia da un’amica: arrestati entrambi

Il 10 ottobre scorso era riuscito ad eludere la sorveglianza degli addetti di una comunità di Anguillara Sabazia – dove stava scontando la sua pena agli arresti domiciliari per reati inerenti gli stupefacenti – e a far perdere le proprie tracce. Ma le ininterrotte ricerche dei Carabinieri lo hanno scovato a Roma, in un appartamento della zona del Torrino.

L’uomo, un 51enne romano, aveva trovato rifugio nella casa di una sua conoscente, anche lei romana di 32 anni e con precedenti, la quale, pur sapendo del provvedimento cui era sottoposto, ha accettato di ospitarlo sin dai primissimi momenti successivi alla fuga dalla comunità.

Così ieri, i Carabinieri della Stazione Roma Torrino Nord e della Stazione di Anguillara Sabazia, finalizzando una certosina attività info-investigativa, hanno fatto irruzione nella casa sorprendendo il fuggiasco, che è stato arrestato con l’accusa di evasione, e la sua complice che, a sua volta, è stata arrestata per favoreggiamento.

Il 51enne è stato rinchiuso nel carcere di Regina Coeli mentre la donna è stata posta agli arresti domiciliari.

Continua a leggere Roma, evade dagli arresti domiciliari e si rifugia da un’amica: arrestati entrambi su Il Corriere della Città.

Roma, ruba antidepressivi da una farmacia: ladro riconosciuto dai tatuaggi

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante hanno identificato e denunciato a piede libero l’autore di una rapina messa a segno due giorni fa in una farmacia di via Diego Angeli, al Tiburtino.

L’uomo, un 29enne romano già conosciuto alle forze dell’ordine, era entrato nell’esercizio e dopo aver lanciato alcune confezioni di medicinali verso la titolare ha rubato delle scatole di farmaci antidepressivi, la cui vendita è consentita solo dietro prescrizione medica, fuggendo subito dopo a piedi.

La dottoressa ha dato l’allarme al “112” e i Carabinieri intervenuti, grazie alla descrizione fornita dalla vittima e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza interna della farmacia, sono riusciti, in breve tempo, ad identificare il responsabile del colpo.

Elemento fondamentale per il riconoscimento del rapinatore sono stati anche gli estesi tatuaggi che il 29enne ha su entrambe le braccia.

Rintracciato nella sua abitazione, il ladro è stato denunciato a piede libero con l’accusa di rapina aggravata. I medicinali trafugati sono sati rinvenuti dai militari e restituiti alla titolare della farmacia.

Continua a leggere Roma, ruba antidepressivi da una farmacia: ladro riconosciuto dai tatuaggi su Il Corriere della Città.