Fiumicino, la Biblioteca di Villa Guglielmi sarà intitolata a Giulio Regeni

È stato votato a maggioranza ieri in Consiglio comunale un ordine del giorno proposto dal Partito democratico per l’intitolazione della Biblioteca di Villa Guglielmi a Giulio Regeni, il ricercatore universitario rapito, torturato e ucciso in Egitto nel 2016. L’idea nasce da una petizione pubblica dell’associazione “Alexandrea” Amici della Biblioteca Comunale di Villa Guglielmi che ha raccolto più di 600 firme.

“Sono particolarmente felice – dichiara il vicesindaco e l’assessore all’Urbanistica e al Patrimonio Ezio Di Genesio Pagliuca – per questo risultato. È un gesto estremamente importante, con cui questa Amministrazione chiede la verità per Giulio”.

“Come primo firmatario di quest’odg – aggiunge il consigliere del Partito democratico Raffaele Megna – sono orgoglioso che il nostro Comune abbia la possibilità di dedicare uno spazio di cultura e studio alla figura di un giovane ricercatore ucciso a soli 28 anni. Spero che questo nostro impegno contribuisca, anche minimamente, a raggiungere la verità su questo caso che ha scosso l’opinione pubblica”.

Continua a leggere Fiumicino, la Biblioteca di Villa Guglielmi sarà intitolata a Giulio Regeni su Il Corriere della Città.

Fiumicino, Cotral: arriva l’abbonamento ridotto per gli studenti

È stato approvata a maggioranza la mozione, prima firmataria il vicepresidente del consiglio comunale di Fiumicino Federica Poggio, che impegna amministrazione e Cotral a istituire un fondo per dimezzare del 50 per cento l’abbonamento per gli studenti di Fiumicino.

“L’abbonamento è molto costoso – spiega Federica Poggio – e grava in maniera cospicua sui budget famigliari. Questo comporta e amplifica una grave piaga: sono infatti tantissime le persone che viaggiano senza biglietto o abbonamento. Voglio ringraziare i consiglieri comunali che hanno appoggiato questa battaglia condivisa anche dai colleghi D’Intino e Costa e che hanno emendato la mozione chiamando in causa anche Cotral. I disagi continui che vivono i nostri ragazzi, con corse saltate, autobus strapieni, ritardi quotidiani deve essere non solo risolto ma anche ‘risarcito’ dall’azienda di trasporti. Oggi abbiamo messo un primo mattoncino, ora auspichiamo che questo impegno diventi definitivo nel prossimo bilancio”. 

Continua a leggere Fiumicino, Cotral: arriva l’abbonamento ridotto per gli studenti su Il Corriere della Città.

Fiumicino: domani APERTE tutte le scuole

Domani le scuole di ogni ordine e grado del Comune di Fiumicino saranno aperte.

“Le notizie in nostro possesso sulle condizioni meteo – dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino – ci indicano un progressivo miglioramento nell’arco della nottata fino a domani mattina. Non ci sono le condizioni dunque per disporre una ulteriore chiusura delle scuole domani, che resteranno aperte.

Se dovessimo ricevere notizie diverse dalle attuali – aggiunge – lo comunicheremo tempestivamente su tutti i nostri canali ufficiali”.

Continua a leggere Fiumicino: domani APERTE tutte le scuole su Il Corriere della Città.

Sicurezza, il Viminale annuncia 254 agenti in più per Roma e provincia: ma per il Sindaco di Fiumicino non basta

“Complimenti al ministro Salvini per il piano di incremento delle forze dell’ordine sul territorio”. È il commento del sindaco di Fiumicino Esterino Montino alla notizia del prossimo invio di 154 poliziotti e 100 carabinieri in più per Roma e provincia.

“Alle esigenze di un’area di 121 comuni, tra cui la Capitale, e 4.352.359 abitanti, il Viminale pensa di rispondere con 2,1 agenti in più per comune, ben 1 ogni 17.135 abitanti – continua Montino -, quando solo Fiumicino avrebbe bisogno di almeno 20 carabinieri e 30 poliziotti oltre l’attuale organico per potere garantire qualche pattugliamento notturno in più e un minimo di presidio del territorio. Questo sì che è un colpo durissimo inferto alla microcriminalità e alle mafie. I cittadini e le cittadine si sentiranno certamente più sicuri”.

Proprio ieri il sindaco Montino aveva inviato una lettera aperta al ministro Salvini per chiedere un incremento della presenza delle forze dell’ordine sul territorio del Comune, attualmente presenti in un numero esiguo.

“Non mi aspettavo una risposta così pronta, ma soprattutto così efficace del ministro – conclude Montino -. Sono spiazzato e sono certo che lo saranno anche i miei colleghi sindaci degli altri comuni”.

Continua a leggere Sicurezza, il Viminale annuncia 254 agenti in più per Roma e provincia: ma per il Sindaco di Fiumicino non basta su Il Corriere della Città.

Fiumicino, anziano che dorme al freddo in spiaggia, il Comune: “Ha pensione e casa popolare”

“Apprendo dai giornali della situazione del Sig. Carlo, che dorme in una tenda sulla spiaggia di Fiumicino, al freddo e senza pasti”. Lo dichiara l’assessore ai Servizi sociali Anna Maria Anselmi.

La sua storia aveva fatto scalpore trattandosi di una persona anziana settantenne: grazie al tam-tam sui social l’uomo aveva ricevuto assistenza ma ora il Comune fornisce una nuova versione dei fatti. 

“Il mio Assessorato, così come accade sempre in questi casi – prosegue Anselmi – si è subito attivato per cercare di risolvere il disagio vissuto da quest’uomo. Va però precisato che quanto affermato sulla stampa non è corretto, come abbiamo potuto verificare tramite gli uffici comunali: il Sig. Carlo, che è sempre stato assistito dal nostro assessorato tutte le volte che ne ha fatto richiesta, infatti, è titolare di pensione e risulta assegnatario di una casa popolare“.

“L’Ater ha assegnato al signor Carlo una casa popolare due anni fa, come da graduatoria del Comune – spiega l’assessore alle Case Popolari Paolo Calicchio -. A noi risulta che sia residente lì mentre non ci risultano denunce per occupazione abusiva”.

“Se la sua casa è stata occupata in un momento in cui lui era assente – continua Calicchio -, perché non ha segnalato il fatto alle forze dell’ordine, come andrebbe fatto, o quanto meno al Comune? Non c’è ragione per cui debba dormire sulla spiaggia”.

“Ribadisco che l’Assessorato ai Servizi sociali – conclude Anselmi – è sempre pronto e disponibile a incontrare tutti i cittadini che ne abbiano bisogno, e cerca sempre di stare dalla parte delle fasce più deboli”.

Continua a leggere Fiumicino, anziano che dorme al freddo in spiaggia, il Comune: “Ha pensione e casa popolare” su Il Corriere della Città.

Fiumicino, troppi reati: il Sindaco scrive direttamente a Matteo Salvini

Lettera del Sindaco di Fiumicino Esterino Montino al Ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il tema è quello della sicurezza sul territorio. 

“Egregio Ministro dell’Interno On. Matteo Salvini,

Le scrivo per sottoporre alla sua attenzione i problemi di sicurezza che interessano il Comune che amministro. Negli ultimi mesi abbiamo assistito al permanere di episodi di varia gravità in alcune aree del nostro territorio particolarmente prese di mira dalla criminalità.

Il Comune di Fiumicino, per quanto di propria competenza, seppur limitata, già da tempo sta agendo per cercare di contrastare questi fenomeni. È uno dei Comuni che ha messo in campo un sistema avanzato di circa 100 telecamere, cui se ne aggiungeranno entro l’anno altre 10 e il collegamento alle telecamere delle altre forze dell’ordine, grazie a un bando regionale che ci assegna oltre 50 mila euro. Queste telecamere già vengono ampiamente utilizzate, non solo per le contravvenzioni a chi abbandona rifiuti sul territorio, ma anche per indagini, persino per fatti gravi.

Ma sicurezza è anche rendere le nostre strade più vivibili: continuano infatti gli interventi per portare l’illuminazione nelle zone ancora al buio. Negli ultimi 5 anni abbiamo acceso oltre 2mila nuovi punti luce, passando da 7 mila a oltre 9 mila.

Rimane un dato di fatto: la sicurezza delle persone e delle cose non è solo una prerogativa del Comune, ma in particolare degli Organi dello Stato. È per questo che ho deciso di lanciare un appello accorato a Lei, che ne ha la diretta competenza.
Sul nostro territorio, per quanto riguarda l’aumento del personale delle Forze dell’Ordine, Carabinieri, Polizia, nulla è cambiato negli ultimi anni. Noi, invece, in fatto di sicurezza, abbiamo bisogno di avere risposte immediate. Occorre una riorganizzazione generale dei presidi territoriali in particolare dei Carabinieri, aumentare la dotazione di personale, da tempo ferma a poche decine di unità, compresa quella dei poliziotti locali, sotto organico di 100 unità ma impossibile da aumentare a causa dei tetti di spesa, a fronte però di un territorio vasto oltre 220 chilometri quadrati, una popolazione di oltre 80 mila abitanti che d’estate raggiunge i 300 mila, oltre alla presenza dell’hub aeroportuale più grande del Paese.

Non è pensabile procedere in questo modo. Il lavoro che ogni giorno svolgono le poche forze dell’ordine presenti e i nostri pochi poliziotti locali è encomiabile, ma c’è una palese sproporzione tra l’organizzazione statale e le esigenze del territorio in fatto di sicurezza.

È l’ora di passare dai proclami ai fatti.

Questa Amministrazione non si è mai fatta scrupoli nel chiamare in causa il Governo anche durante le legislature passate, a prescindere dall’appartenenza politica dei Ministri o del Premier. Già a gennaio scorso fu organizzato un Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza dalla Prefetta Basilone, ed è solo l’ultima delle iniziative interforze intraprese in tema di sicurezza per il Comune di Fiumicino.

Consapevoli dei limiti delle competenze dell’Amministrazione comunale, ma sensibili agli appelli che quotidianamente i cittadini ci rivolgono, abbiamo già convocato per i primi di novembre una riunione che coinvolgerà Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia locale per valutare insieme quali misure ulteriori sia possibile intraprendere.

Rimane indispensabile l’intervento del Ministero in termini di una maggiore presenza di uomini e donne delle Forze dell’Ordine sul territorio, senza cui ogni sforzo di questa Amministrazione rischia di risultare vano.

Certo di un suo riscontro, le porgo i miei più cordiali saluti”.

Continua a leggere Fiumicino, troppi reati: il Sindaco scrive direttamente a Matteo Salvini su Il Corriere della Città.

Traffico paralizzato su via dell’Aeroporto di Fiumicino: scontro tra 3 auto

Traffico paralizzato su via dell’Aeroporto di Fiumicino a causa di un incidente avvenuto intorno alle 8.00 di questa mattina al chilometro 2+150, all’altezza di via della Scafa.

Non si conoscono ancora le cause del sinistro, che ha portato allo scontro di 3 vetture.

Attualmente si sono già creati quasi 3 chilometri di code in direzione Fiumicino.

Forti rallentamenti anche in direzione Ostia alla medesima altezza.

Continua a leggere Traffico paralizzato su via dell’Aeroporto di Fiumicino: scontro tra 3 auto su Il Corriere della Città.

Fiumicino: fiaccolata per la sicurezza, basta crimini

“La sicurezza non è un concetto di destra, sinistra, maggioranza od opposizione. Coinvolge tutti. Per questo auspico che ci sia la massima convergenza possibile. La fiaccolata organizzata dalla Lega deve diventare un momento di tutti, di riflessione, per porre l’accento su un problema che a Fiumicino, se non gestito, rischia di sfuggire di mano. Io sarò presente e con me tanti amici. E spero di vedere anche tanti rappresentanti della maggioranza. Su un tema tanto importante nessuno vuole speculare ma solo trovare un’unione che possa portare finalmente tutti noi a poter lavorare e dormire la sera con tranquillità. Ciò che sta accadendo è sotto gli occhi di tutti: furti, rapine, banche svaligiate. Basta”. 

Lo dichiara il vicepresidente del consiglio comunale di Fiumicino, Federica Poggio.

Continua a leggere Fiumicino: fiaccolata per la sicurezza, basta crimini su Il Corriere della Città.

Fiumicino muore, Poggio: ‘Sindaco se ci sei batti un colpo’

Zero delibere di giunta, zero consigli comunali, commissioni consiliari nominate con 4 mesi di ritardo. O quest’amministrazione ha una benda sugli occhi e pensa sia tutto ok o c’è qualcosa che non va. Com’è possibile che non si sia prodotto alcun atto da discutere in consiglio comunale? Eppure questa città di problemi ne ha: la crisi delle piccole aziende, la pressione fiscale altissima, il lavoro giovanile, la carenza di scuole, l’assenza di manutenzione degli istituti scolastici, le infinite liste d’attesa per gli asili comunali, l’illuminazione stradale, i trasporti, la sicurezza. Io capisco che ultimamente di grane extra amministrative a cui pensare questa maggioranza ne ha diverse. Però si sono presentati alle elezioni e hanno vinto. Ora governassero. Se pensano di vivacchiare così per 5 anni siano onesti e lo dicano chiaramente alla città, senza continuare a illudere nessuno. A noi fare le marionette non interessa.

 

Lo dichiara il vicepresidente del consiglio comunale di Fiumicino, Federica Poggio 

Continua a leggere Fiumicino muore, Poggio: ‘Sindaco se ci sei batti un colpo’ su Il Corriere della Città.

Fiumicino, 19enne pestato e accoltellato: subiva aggressioni da tempo

E’ finito in ospedale A.S., 19 anni, il ragazzo aggredito e picchiato nella serata di ieri a Fiumicino. Stando a quanto raccolto il 19enne subiva vessazioni da tempo da quegli stessi aggressori che ieri, per motivazioni ancora da individuare, hanno oltrepassato ulteriormente il limite arrivando perfino ad accoltellarlo. Il ragazzo è stato trasportato all’ospedale Grassi di Ostia con una prognosi di 7 giorni; uno dei responsabili dell’aggressione sarebbe stato denunciato. I fatti sono accaduti intorno alle 23.00.

Continua a leggere Fiumicino, 19enne pestato e accoltellato: subiva aggressioni da tempo su Il Corriere della Città.