“L’autodifesa FIJLKAM C.R. Lazio contro tutte le violenze”

Si è concluso il 28 ottobre u.s. il corso MGA di Primo livello, tenuto dal Comitato Regionale Lazio della FIJLKAM a Roma dove diversi tecinici federali delle diverse specialità riconosciute dalla federazione si sono cimentati nel Metodo Globale di Autodifesa acquisendo tecniche dell’unica disciplina riconosciuta dalla Federazione come disciplina di difesa personale.
Hanno presieduto il corso il Maestro Gennaro Maccaro, Presidente Federale del Comitato Regionale Lazio Judo, ed il Maestro Giorgio Mascellini Fiduciario Regionale M.G.A., quest’ultimo non si è risparmiato contestualizzando il metodo ed inserendo, nel programma trattato, elementi pratici ed indispensabili fornendo ai neo insegnanti strumenti innovativi che consegnano una chiave di lettura del Metodo, nato in Italia prima del 2000 ed alla base delle tecniche di difesa federali.
Entusiasti i neo 31 Istruttori Tecnici che hanno ricevuto i diplomi di attestazione del superamento del corso dal Presidente Comitato Regione Lazio Silvio Di Francia. Istruttori forgiati da questo primo corso che vuole essere la nuova pietra miliare su cui si baserà lo sviluppo della disciplina federale nel Lazio. Disciplina che si pone come primo obiettivo quello di avvicinare all’autodifesa le persone più deboli quali donne e ragazzi, sempre più spesso oggetto di soprusi tra violenze domestiche ed atti di bullismo, ma anche chiunque non abbia mai frequentato discipline federali.
Un’innovazione che affonda le proprie radici proprio in quelle discipline legate alle tradizioni ed alla storia di molti atleti italiani ed internazionali.

Continua a leggere “L’autodifesa FIJLKAM C.R. Lazio contro tutte le violenze” su Il Corriere della Città.

Aprilia, Gruppo Giovanile Pathos e Coro San Pietro in Formis chiudono il venerdì di Osmosi 2018

Chiudono la serata Osmosi di venerdi 26 ottobre 2018 il Gruppo Giovanile Pathos ed il coro San Pietro in Formis diretti dal M°Sonia Sette. Il Gruppo Giovanile, formato da ragazzi di età compresa tra i 13 e i 20 anni, ha presentato brani particolari, non presenti nei repertori corali, scelti dai ragazzi stessi ed armonizzati a 4 e più voci dal M°Giuseppe Mele che li accompagna al pianoforte sotto la direzione artistica del M°Sonia Sette.

Tra i brani presentati si citano: Hymn for the weekend di Coldplay, Hall of fame, The script, Under the bridge di Red Hot Chili Peppers, Evening rise, brano tipico della tradizione degli Indiani d’America ed il celeberrimo The sound of silence di Simon e Gurfunkel.

Il Gruppo Giovanile Pathos, nonostante la recente formazione (2017), ha partecipato a vari Concorsi conquistando più volte il podio. Si citano: il secondo posto, medaglia d’argento al Concorso Internazionale Chorus Inside tenutosi a Chieti in giugno presso il Teatro Marrucino; il Terzo posto al Concorso Musicale Nazionale “Carlo Cicala” tenutosi a Fossanova (Lt) ed il il Primo Premio all’evento “VERSO IL CONCORSO” tenutosi a Palazzo Chigi di Ariccia.

Formano i Pathos: Giulia Cardinali; Fabiana Catalano; Chiara Cosmi; Davide Cosmi; Mara Di Giulio; Claudia Di Mauro; Valerio Di Meo; Ilaria Fantauzzi; Raffaele Lanzi; Leonardo Mastrini; Dario Preziosi; Ilaria Riparbelli; Elisa Sette; Gaia Turetta; Sara Zaccardi; Veronica Zaccardi.

Ultimo gruppo della serata, il Coro San Pietro in Formis diretto sempre dal M°Sonia Sette. L’associazione corale, presente sul territorio da oltre venti anni, si è divertita proponendo 3 brani del repertorio folk ed un inedito.

Il divertentissimo “Mama, Piero me toca…” di B.De Marzi, adattato dal M°S.Sette, una gradevolissima farsa musicale in dialetto veneto, che celebra l’eterno rito del corteggiamento e del gioco dell’invitare e negarsi; è seguito poi “Non photo reposare” in dialetto sardo e “La strada ferata” un canto triestino che rievoca l’inaugurazione della ferrovia che collegava Trieste a Vienna.

A concludere l’intervento del coro apriliano, un inedito particolare: Lo stelo di vita. Un originale composto dal M°Giuseppe Mele e presentato dal Coro San Pietro in Formis a Lucca nel marzo 2018, in occasione del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, riscuotendo notevole successo sia per l’armonizzazione e il testo che per l’interpretazione del gruppo corale. Il brano ha chiuso la serata di venerdi sera ed il M°Sonia Sette ha lasciato, per l’occasione, la direzione del suo coro al M°Giuseppe Mele.

Sono seguiti i ringraziamenti dell’Assessore Elvis Martino che si è dichiarato divertito dall’esecuzione e soprattutto di aver compreso ed assimilato i brani in dialetto veneto in virtù delle sue origini veronesi.

Continua a leggere Aprilia, Gruppo Giovanile Pathos e Coro San Pietro in Formis chiudono il venerdì di Osmosi 2018 su Il Corriere della Città.

Allerta meteo per il weekend ad Anzio e Nettuno

un allerta meteo di notevole entità  per la giornata di sabato e domenica.
“Voglio ricordare ai cittadini titolari di terreni limitrofi a fossi – spiega il Comandante Arancio – che sono obbligati alla pulizia degli stessi per facilitare il deflusso dell’acqua meteorica e che la devono portare a termini entro la giornata di domani. Sabato e domenica sono attese piogge torrenziali e si deve fare il possibile per evitare situazioni di rischio. Controlleremo con i droni chi è inadempiente e procederemo con le multe nei confronti dei cittadini che non hanno rispettato l’obbligo della pulizia e la cura dei canali. Ci aspettiamo piogge sopra ogni media – continua il Comandante Arancio – per questo motivo invitiamo i cittadini a leggere con attenzione il Piano di protezione civile, a non sostare nei seminterrati, ad allontanarsi da tutte le aree soggette ad allagamento e, in caso di vera emergenza, a raggiungere i punti di primo soccorso comunali, che sono indicati sul sito del Comune. I cittadini sono invitati a tenere comportamenti idonei a garantire la proprie e l’altrui incolumità”.

Continua a leggere Allerta meteo per il weekend ad Anzio e Nettuno su Il Corriere della Città.

Aprilia, Giò Volley cerca la seconda vittoria in campionato

Il Giò Volley di Aprilia cerca la seconda vittoria in campionato, dopo l’esordio vincente contro il Volta Latina. Per la 2a giornata del Campionato Regionale di Serie D le ragazze sfideranno le concittadine del Pianeta Volley.

Le parole del tecnico Lacasella

Alla derby che prenderà il via domani alle 18.30 la Giò Volley si presenta con in tasca le buone sensazioni arrivate dalla prima gara di campionato. “Le ragazze”, sottolinea il tecnico Lacasella, “hanno saputo reagire bene al punteggio sfavorevole. Era lecito aspettarsi un esordio altalenante, ma il carattere dimostrato nella reazione allo svantaggio è senza dubbio l’aspetto migliore che ci portiamo via dall’esordio. Le ragazze hanno dimostrato di essere all’altezza del campionato per cui sono state selezionate». Il clima del derby regala sempre emozioni particolari. Emozioni che le giovani leve della società apriliana dovranno saper tenere sotto controllo: “L’aspetto emotivo andrà gestito con attenzione. Tutte ci tengono a far bene davanti al pubblico di casa, specialmente in occasioni di questo genere. L’aspetto tecnico abbiamo dimostrato di saperlo gestire, ora ci apprestiamo a vivere quest’altra prova di maturità”.

Il capitano Boggian: “partita speciale”

I gradi di capitano in questa stagione sono stati affidati ad Irene Boggian, già lo scorso anno promossa durante il periodo di assenza di Roberta Borelli. Alla schiacciatrice 17enne il compito di guidare le compagne in questo atteso match: “Il derby è una partita speciale – afferma Boggian – e viverlo da capitano mi fa sentire ancora di più il senso di appartenenza alla squadra. Il calore del pubblico si farà sentire, ma noi dovremo essere brave a mantenere alta la concentrazione una volta scese in campo”. Con una sola partita alle spalle non si può certo dire che i meccanismi siano già ben oliati in casa Giò Volley. Ma nella prima sfida di questa stagione la giovane capitana ha già avuto modo di apprezzare le doti del gruppo e di saggiarne le qualità in prospettiva futura. “Quest’anno possiamo dare molto – è la convinzione del capitano – già nella prima partita abbiamo mostrato buone capacità. Abbiamo bisogno di conoscerci meglio, ma il primo approccio di domenica scorsa è stato molto positivo. Continuando a giocare insieme l’intesa si affinerà e sono convinta che le cose potranno solo migliorare”.

Continua a leggere Aprilia, Giò Volley cerca la seconda vittoria in campionato su Il Corriere della Città.

La Garibaldi di Aprilia: un Istituto Comprensivo che tutela i suoi alunni

Riceviamo e pubblichiamo integralmente un comunicato della professoressa Pina Farina

Un’ora senza l’acqua non costituisce un grave problema. Soprattutto quando ci si veste dei panni di grandi propagatori di giustizia sociale piangendo per i bimbi del terzo, quarto e quinto mondo che non hanno il pozzo o se ce l’hanno dista chilometri da casa. Eppure noi,  gente ‘evoluta’, riusciamo a perdere il controllo della situazione anche per un tempo brevissimo, se sopravviene la necessità di fare un piccolo sacrificio. Pertanto, l’interruzione idrica alle 13:00 di ieri, nel Comune di Aprilia, ha precipitato (a quanto sembra) tutti i genitori nel caos. Ma quando si tratta di tutelare il benessere dei figli, (pur quando non ce n’è l’urgenza), non si frenano gambe e lingue e tutti proni ai loro ordini. Mi chiedo se era così necessario ritirarli con così pronto tempismo un’ora prima della fine delle lezioni. Per cosa poi? Paura di morire assetati? Certi giornalisti (o pseudo tali) da copia incolla,  i quali già da molto tempo amano scribacchiare cose dette alla rinfusa blaterate dalle prime corde vocali infiammate di rabbia, non hanno perso tempo, e giù! a infangare il difficile e delicato compito di una Dirigente Scolastica gravata dalla responsabilità diretta nei confronti di 600 minori. Non vanno mai in fondo alla questione certi dilettanti e osano issarsi contro chi svolge il proprio dovere senza che conoscano Norme e Leggi! Lo spiego io! In nessun caso un Dirigente Scolastico può lasciar uscire gli alunni (minori) senza che siano prelevati dagli stessi genitori o da chi ne fa le veci in quanto se, per disgrazia, dovesse accadere l’irreparabile o, semplicemente, che il tal Mariuccio Rossi se ne va gironzolando da solo o in festosa compagnia, a farne le spese è il Pubblico Ufficiale a cui è stato affidato il ragazzo. In questo caso, a disgrazia avvenuta, ecco che tutta la cittadinanza sarebbe pronta a  colpire chi non avrebbe fatto il proprio dovere di tutela dei minori. Insomma vale ancora quella canzone di qualche decennio fa…Se sei bravo ti tirano le pietre…sei cattivo ti tirano le pietre….qualunque cosa fai…. Mah! Tempi duri per la ragione! Comunque, per onor di cronaca, i pulmini erano là, come sempre, alle ore 14:07 e 16:30….con meno della metà degli alunni. Per un’ora senz’acqua!

Continua a leggere La Garibaldi di Aprilia: un Istituto Comprensivo che tutela i suoi alunni su Il Corriere della Città.

Aprilia, ” Mia cara Samantha” il nuovo spettacolo a Spazio 47

Da domani, a Spazio 47 di Aprilia, la prima dello spettacolo “Mia cara Samantha”
 
SINOSSI
 
È una donna forte Samantha Milner, una di quelle donne che si è fatta da sola. Figlia di immigranti russi, ha scoperto da giovane la sua passione per la moda e ne ha fatto il suo lavoro. Lo ha fatto tutto da sola, grazie al suo talento, alla sua forza, alla sua determinazione e alla sua intraprendenza.
Oggi Samantha è una donna che sembra avere tutto sotto controllo, è famosa, vive una vita da sogno, frequenta delle persone stupende e partecipa a dei parties esclusivi. 
È nell’annuario dei Vip e riceve continuamente richieste di beneficienza che lei spesso finisce per snobbare ma non questa sera. Questa è una serata particolare per Samantha. Non dovrebbe essere nel suo studio a quest’ora, eppure eccola qua. 
Samantha aspetta.
Nella sua splendida vita fatta di importanti decisioni e successo si è inceppato un meccanismo, qualcosa sta andando storto e lei non riesce a capacitarsene.
Samantha aspetta.
Fino a poco tempo fa era filato apparentemente tutto liscio con le sue brevi, intense ma insignificanti relazioni amorose ma questa volta sta succedendo qualcosa di imprevisto e il suo grosso castello di certezze e determinazione si sta sgretolando, abbattuto da cariche esplosive chiamate sentimenti.
Samantha aspetta.
“Perché di tutte le notti proprio questa notte? Cos’ha di diverso questa notte da tutte le altre?”  

 
18 Ottobre 2018 – ore 21.00
19 Ottobre 2018 – ore 21.00
20 Ottobre 2018 – ore 21.00
21 Ottobre 2018 – ore 18.00

Spazio47 – Via Pontina km 47.015 – Aprilia (LT)  
ingresso Soci: 10€
Ridotto: 7€
Tessera 2018: 2€  
 
Per Info e prenotazioni: 
3395258922 – 3275335259 – 3470198015
www.spazio47.com  

Continua a leggere Aprilia, ” Mia cara Samantha” il nuovo spettacolo a Spazio 47 su Il Corriere della Città.

Essere Pomezia, protocollata mozione sul TPL: “Riattivare le 3 linee Laurentina ‘Express’ “

Il gruppo consiliare “Essere Pomezia” ha preparato una nuova mozione da presentare durante la massima assise comunale, con l’obiettivo di contribuire alla crescita dei servizi comunali nell’interesse della collettività.

“L’oggetto della mozione protocollata oggi è “Istituzione della nuova linea T.P.L. Laurentina Express e implementazione del T.P.L.” Nel programma elettorale che ha sostenuto la candidatura di Fabio Fucci, tra i tanti temi toccati c’era proprio l’avvio di una linea di autobus che collegasse rapidamente (in 20 minuti) Pomezia con la stazione della metropolitana di Roma Laurentina. Il Trasporto Pubblico Locale è un servizio essenziale per i residenti e i pendolari, soprattutto tenendo conto delle peculiarità e dell’estensione territoriale della nostra città. Per questo ci sembra doveroso agire in maniera decisa, riorganizzando rapidamente e ottimizzando il servizio offerto in funzione dello sviluppo di Pomezia, sia demografico che commerciale, allo scopo di incentivare il trasporto pubblico in alternativa a quello privato, con la conseguente riduzione del traffico e dell’inquinamento atmosferico dovuto ai fumi di scarico dei veicoli circolanti.
Con la mozione, sostanzialmente, chiediamo di dare seguito al piano di revisione del trasporto pubblico approvato dalla “Giunta Fucci”, che prevede l’implementazione del servizio su 23 linee (una riorganizzazione che toccherebbe quindi anche le periferie), tra cui la 10 R che collegherebbe Pomezia con la Stazione Metro Laurentina”.

Il provvedimento citato dal gruppo consiliare aveva però scatenato numerose rimostranze sopratutto tra i residenti del quadrante di Santa Palomba ed in particolare di quelli di Roma 2 in quanto la rimodulazione prevista avrebbe cancellato le tratte all’interno della zona residenziale

Ma il gruppo prosegue: “Lo slogan utilizzato in campagna elettorale legato alla linea Laurentina Express (a Roma in 20 minuti) non è una frase ad effetto ma può diventare realtà: molti cittadini residenti a Pomezia hanno la necessità e l’esigenza di recarsi quotidianamente nella Capitale e grazie agli ultimi interventi infrastrutturali sulla strada provinciale Laurentina, ad opera della Città Metropolitana, è stata realizzata una corsia dedicata esclusivamente al transito degli autobus. Proprio questo “corridoio” garantirebbe ai pendolari pometini il raggiungimento, in soli 20 minuti, della stazione metro Laurentina. Chiediamo inoltre di riattivare le tre linee sperimentali (A-B-C), molto apprezzate dai nostri concittadini, tanto che recentemente ne hanno lamentato l’interruzione”.

“La mozione da noi protocollata intende impegnare Sindaco e Giunta a richiedere urgentemente un incontro in Regione Lazio per rendere definitiva l’attribuzione dei km e delle risorse necessarie ad assicurare in maniera stabile le suddette tre linee, nonché attivare da subito, come intervento prioritario previsto dal nuovo piano dei trasporti, la linea “Laurentina Express”, per l’esclusivo interesse della nostra collettività e del nostro territorio”, conclude quindi la nota.

Continua a leggere Essere Pomezia, protocollata mozione sul TPL: “Riattivare le 3 linee Laurentina ‘Express’ “ su Il Corriere della Città.

Ottobre Rosa: tre anni di attività della sede LILT delegazione di Gaeta

Tre anni fa veniva inaugurata, a Gaeta, in via Firenze n.2, la sede della DELEGAZIONE Gaeta/Sudpontino (della LILT-Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, Sezione Provinciale di Latina, il cui responsabile (nominato direttamente dal presidente provinciale dr Alessandro Rossi) è il dr Rosario Cienzo. A tre anni da quella calda mattina di settembre, la LILT di Gaeta resta una realtà in continua crescita, portata avanti con sempre rinnovato entusiasmo da volontari impegnati per 4 volte a settimana presso la sede stessa. Un servizio che mira ad informare, promuovere e diffondere la cultura della PREVENZIONE per una DIAGNOSI PRECOCE dei tumori. In primis quello alla Mammella. Grazie alla collaborazione con la Breast Unit del “Goretti” di Latina, ed in particolare con il direttore clinico, dr Fabio Ricci, e con il Responsabile Aziendale dott. Carlo de Masi , la LILT di Gaeta del Sudpontino (in stretta simbiosi con la LILT di Latina), porta avanti un programma di informazione e promozione che non esclude convegni, incontri e visite per controlli mirati di senologia. Ma non solo: grazie alla disponibilità della dott.ssa Sara Zuber sono state effettuate proprio a Gaeta anche visite dermatologiche sempre nell’ottica della prevenzione oncologica. Un cammino che parte da lontano, da quando Rosario Cienzo, avendo conosciuto la LILT in seguito ad un’esperienza familiare, fece di tutto per arrivare all’apertura di una sede nella città di Gaeta. La sua determinazione, unita a quella del dr Fabio Ricci e del dr Alessandro Novaga ed Alessandro Rossi, incontrò la disponibilità e sensibilità del sindaco della città, il dr Cosmo Mitrano, rendendo realtà quello che sembrava solo un bel sogno. La sede di via Firenze, infatti, si trova all’interno di una struttura comunale con annesso ambulatorio certificato ASL, condiviso con i medici dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma, Aperta 4 volte la settimana : il martedì, giovedì e sabato dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 16 alle 18, la sede LILT delegazione di Gaeta, fornisce agli utenti informazioni sui corretti stili di vita e sui servizi erogati in provincia dalla LILT e dalla Breast Unit di Latina. Sensibilizza le donne alle giuste modalità di prevenzione, accompagnandole nell’iter da seguire per avvicinarsi ai controlli mirati, allo screening, alla sana alimentazione, l’abbandono della sedentarietà, del fumo, dell’eccessivo consumo di alcool, la protezione della pelle, e altro ancora. “Ci rivolgiamo soprattutto alle persone sane -spiega Rosario Cienzo, responsabile della LILT Gaeta / Sudpontino – e a quanti hanno avuto in famiglia persone ammalate di cancro”. “Il discorso della prevenzione – ripetono i senologi Fabio Ricci e Carlo De Masi, è un discorso di tipo culturale perché associato alla diagnosi precoce, agli screening, al cambiamento degli stili di vita, della mentalità, delle abitudini dei singoli, delle famiglie e della collettività. Prevenire è vivere, recita il motto della LILT, ma prevenire significa innanzitutto cambiare il modo di vivere, arrivare prima del cancro, diagnosticarlo in maniera precoce perché non devasti l’identità corporea e la qualità della vita di chi si ammala”. La cultura del prevenire passa dal cambio di mentalità, di abitudini, di attenzione alla vita. Piccole e grandi attenzioni che la LILT suggerisce, indica, propone. Accompagnando per mano chi ha timore di sottoporsi ai controlli, agli screening, alla “lotta” propositiva al cancro, big killer della mortalità in questo come in tutto il territorio nazionale. Festeggiare i tre anni di presenza della LILT di Gaeta e Sudpontino in questo mese di Ottobre, tradizionalmente dedicato alla prevenzione del cancro al seno, non può che essere l’occasione buona per ribadire tutto questo, rinnovare la volontà di portare avanti questo impegno e sognare in grande perché la sconfitta dei tumori non è un traguardo irraggiungibile ma un preciso iter di impegno collettivo e solidale.

A cura di Sandra Cervone

Continua a leggere Ottobre Rosa: tre anni di attività della sede LILT delegazione di Gaeta su Il Corriere della Città.

Aprilia, la “Zebra a Pois” per la ricerca della sindrome di Ehlers Danlos

La neo nata Associazione “La Zebra a Pois” nata a sostegno della ricerca della cura della Sindrome di Ehlers Danlos, e patologie correlate, anche attraverso eventi di attività di promozione e sensibilizzazione, ha organizzato e promosso “Tecnologie e Disabilità”. Un incontro informativo nell’ambito delle ultime tecnologie assistive applicate alla disabilità….. e non solo. A spiegare i vantaggi degli ausili indicati a tutti gli utenti che presentano necessità particolari.

E’ stato l’Ingegnere Stefano Persichino del CEDAL, nonchè promotore ed ideatore della prima ausilioteca presente ad Aprilia. Tra i presenti alla manifestazione, l’Assessore ai servizi sociali Francesca BARBALISCIA, il consigliere Avv. Federico COLA.
Per la Zebra a Pois, il Presidente Laura PAVONCELLO, Ashley Carolina LO’PEZ Vega, BARONE Linda, Roberto PUGLIESE.
La presentazione si è conclusa con un rinfresco gentilmente offerto dalla ditta “Il re della bufala”.

Continua a leggere Aprilia, la “Zebra a Pois” per la ricerca della sindrome di Ehlers Danlos su Il Corriere della Città.

Calcio, Indomita ora sei tu la regina: espugnato Marino e vetta solitaria

TERZA VITTORIA SU ALTRETTANTE PARTITE, ORA CRISTOFARI E COMPAGNI SI GODONO IL MERITATO PRIMO POSTO

Inarrestabile. E’ questo l’aggettivo più adatto per qualificare la squadra di mister Aiello che nonostante varie assenze e squalifiche porta a casa un risultato importante dal Domenico Fiore di Marino e si attesta al primo posto della graduatoria di Prima Categoria, girone G. I pometini passano in vantaggio al 11′ con il giovane Ricci che deposita ottimamente al volo un cross proveniente dalla destra di Cristofari.  Il raddoppio arriva all’inizio della ripresa con un bel tiro al volo di Cristofari da distanza ravvicinata che raccoglie un bel cross proveniente dalla destra dall’instancabile Mariani. Lo stesso Mariani va varie volte vicino al gol, ma si vede respinto dal legno due staffilate dalla distanza. L’attaccante pometino non si scoraggia e sigla al 22′ il gol del definitivo 0-3. Mister Aiello si è espresso sulla prestazione del gruppo: ‘Abbiamo affrontato una partita che poteva rivelarsi insidiosa, ma siamo scesi in campo con la giusta mentalità. L’unico rammarico è non aver raddoppiato già nel primo tempo ma devo e voglio fare i complimenti a tutto il gruppo  che si è dimostrato all’altezza della situazione‘. Da segnalare un rigore parato dal giovane portiere Leonardo Spina quando il risultato era di 0-2 per i pometini, un gol avrebbe potuto riaprire i giochi ma l’estremo difensore ha tirato fuori gli artigli mettendo in cassaforte il risultato.

Indomita Pomezia: Spina, Mastrogiovanni (Del Grosso 26′ st), Ranucci, Angelelli (Ferrara 40′ st), Innocenzi, Giacoia, Cipolletta, Bacchiocchi, Mariani (Cariello 36′ st), Cristofari (Gallo 32′ st), Ricci (Cicatiello 25′ pt). A disposizione: Bertini, Santomauro, Passucci.

Marino: Amici, Barsottini, Bartolozzi, Bernardi, Bocchetta (Rulli 28′ st), Bocci, Bonacci (Rossetti 26′ st), De Nicola (Simonetti 8′ st), Gatta, Leandri (Toma 18′ st), Losavio (Viscusi 16′ st). A disposizione: Maggini, Meconi, Placidi, Saccavino.

Espulsi: Gatta (M)

Continua a leggere Calcio, Indomita ora sei tu la regina: espugnato Marino e vetta solitaria su Il Corriere della Città.