Intervista a Giorgio Giusfredi: “Se fossi sindaco di Aprilia…”

Giorgio Giusfredi è candidato sindaco di Aprilia.

Già docente, poi dirigente scolastico di plessi con migliaia di ragazzi, genitori docenti, inserito nel territorio da oltre 40anni, mette a disposizione della città le sue competenze, ma anche intuizioni la sua umanità e il suo sdegno verso ciò che non quadra.

Lo abbiamo intervistato perchè, scripta manent, si fermi nero su bianco la motivazione della sua candidatura. 

Così chiediamo:

  • Se fosse sindaco di Aprilia come spiegherebbe la sua candidatura di sindaco di una città come Aprilia? “La spiego con la mia immagine nel mio lavoro di educatore, come impegno sociale e civile e penso che la politica ha a che fare con il sociale. Vivo in questa città da 40anni e mi sento apriliano a tutti gli effetti. Desidero dunque portare la voce della buona politica e, in questo modo dare un contributo alla città.

 

  • Se fosse sindaco, rispetto alle  altre amministrazioni precedenti quale sarebbe il suo valore aggiunto se salisse al governo di Aprilia?  “intanto sono i presupposti di partenza dobbiamo iniziare a riavvicinare la gente alla buona politica e alla cosa pubblica. E per gente, in modo particolare intendo i giovani. Desidero creare un humus tra i giovani che tra qualche anno prendere in mano le sorti della città. Quindi è necessaria una rigenerazione della classe politica apriliana. La città è complessa e si deve partire dalle periferie e dal centro caotico. Questo è un cardine per Aprilia affinchè diventi davvero la quinta città del Lazio. Le potenzialità sono immense e lo vediamo nel settore sia dello sport sia dell’associazionismo, sia per la quantità che per la qualità, rappresentando un importante punto di riferimento culturale.”
  • Se fosse sindaco quali sarebbero gli interventi più immediati che lei, salendo sullo scranno di sindaco apporterebbe? “Come prima cosa prenderei in mano il bilancio e, in base a quello farei un piano e una progettazione di interventi. Ritengo che oggi le risorse siano scarse.  Ma una macchina amministrativa deve partire dalle finanze per la progettualità di ogni settore. Inoltre, mi pare che finora si sia andato dietro alle esigenze in maniera disordinata, disorganica. Allora per esempio per interventi da farsi sia al centro sia nelle periferia, penso ad un concorso importante, a livello nazionale, affinché i migliori progettisti si mettano in campo per rendere ridisegnare la città e renderla più bella e vivibile. Aprilia ha perso molti elementi architettonici storici. L’idea è di creare delle prospettive armoniche con il resto, seppur capisca non è semplice. Pensando ai borghi: si dovrebbero apportare quegli aggiustamenti, creando piazze, illuminazioni, che diano una identità singolare. Un esempio tra tutti per l’importanza dei nostri borghi è la Fiera di Campoverde e, in più la produzione di fiori che rappresenta una eccellenza nazionale. Ecco la valorizzazione di questi due elementi già porterebbe una grande svolta culturale, turistica ed economica. La fiera dovrebbe diventare un polo non solo con un evento l’anno, ma con una maggior periodicità come la Fiera di Roma. Questo porterebbe ad un aspetto rinnovato e valorizzato. Chi attraversa la Pontina dal sud al nord pontino, deve trovare un punto di richiamo verso Aprilia. Infine l’impatto con il cemento grigio che regna sovrano deve necessariamente trovare un rimedio e questo solo con l’input di una amministrazione lungimirante e oculata si può realizzare.”

Il 10 giugno, allora, tutti alle urne! Ne riparleremo lunedì.

M.C.

 

Continua a leggere Intervista a Giorgio Giusfredi: “Se fossi sindaco di Aprilia…” su Il Corriere della Città.

Aprilia politica – Giusfredi, soluzioni semplici e veloci per annose questioni: fatiscente cabina ENEL in Via della Regioni

“Visto che Terra si prodiga tantissimo ultimamente per risolvere tutti i problemi di Aprilia, chiediamo che faccia una delibera anche su questa situazione che da anni aspetta una risposta dal Comune ed è di semplicissima risoluzione. Su via delle Regioni, nella piazzetta all’incrocio con via Piemonte, c’è una vecchia cabina elettrica che sta candendo a pezzi. E’ una vera e propria bruttezza in un quartiere nuovo e una piazzetta ricca di fiori e di colori. Sono anni che i residenti chiedono che questa cabina venga buttata giù ma dall’amministrazione non hanno mai provveduto. Allora visto che ultimamente c’è questo grande attivismo da parte della giunta Terra, proponiamo la soluzione. Si tratta semplicemente di incaricare e affidare ad un geometra un nuovo frazionamento catastale per scambiare le proprietà delle due particelle catastali: quella dove c’è la vecchia cabina ora dell’Enel, mentre la nuova cabina è sulla particella del Comune. Fatto il tutto, si può andare dal notaio e fare il cambio di proprietà. Le spese dovranno essere sostenute dal Comune di Aprilia. Sempre il Comune, una volta effettuato il passaggio di proprietà, potrà abbattere la vecchia cabina. In tanti anni di promesse ai cittadini, il problema non è stato ancora risolto.”

Continua a leggere Aprilia politica – Giusfredi, soluzioni semplici e veloci per annose questioni: fatiscente cabina ENEL in Via della Regioni su Il Corriere della Città.

Nel programma del candidato Giusfredi: “MIASMI”: “Un problema da affrontare con assoluta urgenza”

 

 

Sul territorio di Aprilia il problema dei miasmi è da affrontare con assoluta urgenza”. Dichiara il candidato sindaco Giorgio Giusfredi prendendo spunto dagli ultimi casi lamentati dai residenti dei quartieri Agip e Fossignano. “Il principale obiettivo della nostra coalizione –spiega Giusfredi- è quello di migliorare la qualità della vita dei cittadini, questo vale soprattutto per i nuclei periferici che sembrano borgate “fantasma” ma che sono il luogo dove vivono e operano migliaia di cittadini apriliani. L’assenza di una programmazione urbanistica seria ha causato in questi anni l’insorgere di nuclei residenziali periferici vicini ad impianti industriali o di trattamento dei rifiuti. E’ una problematica che è emersa anche nello studio epidemiologico redatto dalla Asl. Il problema dei miasmi colpisce tutto il territorio apriliano e non permette ai residenti di vivere il proprio territorio dignitosamente. Questo, per noi, è gravissimo. Quasi ogni settimana ormai assistiamo a lamentele di residenti che vivono specialmente nelle vicinanze di fossi, di comitati civici sorti proprio per queste problematiche sorte vicino ad impianti di trattamento di rifiuti o di produzione industriale. Non è neanche possibile aspettare che i cittadini si costituiscano in comitato e si rivolgano alla magistratura per ottenere delle risposte che dovrebbero essere fornite dalla politica e dall’amministrazione. Un’amministrazione che sta attenta al territorio inizia un lavoro di monitoraggio delle zone più a rischio e su queste avvia delle indagini continue attraverso tutti gli strumenti in suo possesso per controllare le emissioni odorigene e in genere la qualità dell’aria a tutela di tutti i cittadini. Il sindaco può intervenire e lo deve fare a termine di un percorso serio di monitoraggio, sia su tutte le attività esistenti se producono emissioni odorigene anomale, sia in particolare nelle autorizzazioni a nuove attività dove è possibile inserire dei limiti. E’ un atto di responsabilità che non può mancare. L’ambiente va salvaguardato per garantire la qualità della vita di chi abita e vive il territorio. E finora è stato fatto molto poco”.

Continua a leggere Nel programma del candidato Giusfredi: “MIASMI”: “Un problema da affrontare con assoluta urgenza” su Il Corriere della Città.

Tutte le liste in lizza con i sei candidati sindaco di Aprilia: Giorgio Giusfredi

 

Per Giorgio Giusfredi

 
LISTA CIVICA GIUSFREDI SINDACO
ALOTTA STEFANIA 01/10/1968 APRILIA (LT)
CALANDRO BARBARA 23/07/1970 ROMA
CENNERAZZO GIOVANNI 16/09/1976 LATINA
CERTOSINO GIUSEPPE 18/11/1970 LATINA
COSTANZO MARIA IMMACOLATA 30/05/1961 LATINA
CRISCENTI COSIMO 17/01/1971 ALCAMO (TP)
FARI’ FULVIO 31/03/1969 LATINA
FERRARA AMELIA 17/06/1971 AVERSA (CE)
FERRULLI PIETRO (detto Pierino) 19/10/1950 ALTAMURA (BA)
GAMBETTI SIMONA 14/02/1974 ROMA
LACU CRISTIAN 02/07/1977 RIVOLI (TO)
MANDUCA ANTONIO 21/07/1951 CATANZARO
MULAS ANNAMARIA 30/12/1973 ROMA
PEDDITZI MARIA PAOLA 30/01/1959 CAGLIARI
PEZZELLA FABRIZIO 08/11/1969 APRILIA
PICHI ROBERTA 27/06/1982 APRILIA
RIEZZO SONIA 02/06/1972 APRILIA
ZOE’ DANIELA 08/08/1966 ALBANO LAZIALE (RM)
ADDESSE ALESSANDRA 07/08/1996 APRILIA
COGLIANDRO ORIANA ( detta Coliandro 23/12/1989 REGGIO CALABRIA
DI MICCO GIOVANNI 19/08/1998 ROMA
LOCATELLI IRENE 24/01/1995 APRILIA
SANTORELLI FRANCESCO 26/06/1994 NAPOLI
ZINGARETTI DAVIDE 12/06/1999 APRILIA

PARTITO DEMOCRATICO PER GIUSFREDI SINDACO

ALMANZA VERONICA ANZIO (RM) 31/10/1984
BALDASSARRE KATIUSCIA VELLETRI (RM) 03/03/1975
BIANCHI TIZIANA ROMA 12/12/1977
CAVALIERE FABIO CASSINO (FR) 31/08/1982
CERVATO ELISA CITTADELLA (PD) 26/10/1959
CORSETTI DANIELE APRILIA (LT) 24/10/1980
DRISALDI SIMONA ROMA 14/02/1968
FANTONI ANDREA ROMA 12/05/1976
FERRERA MATTEO GENZANO DI RM (RM) 07/02/1991
FORTINI MARCELLA ARICCIA (RM) 30/01/1947
GIGI ELEONORA APRILIA (LT) 16/10/1998
GIOVANNINI VINCENZO APRILIA (LT) 30/06/1964
GUARDATI ANDREA MARINO (RM) 13/02/1997
IANNOTTA FIORENZO APRILIA (LT) 08/01/1964
LATEMPA ARTIOM KASHIN (RUSSIA) 14/12/1991
MAIO ALESSANDRO VELLETRI (RM) 14/02/1975
MAMMUCARI ALESSANDRO GENZANO DI RM (RM) 25/01/1980
MARTORANA PAOLA LATINA 29/06/1971
REATINI BARBARA APRILIA (LT) 23/09/1986
SEBASTIANI ANTONIO VELLETRI (RM) 10/03/1977
SUPPA ANGELO LATINA 19/05/1965
TOMASSETTI MONICA LATINA 11/07/1975
VALIANTE NATHALIE MONTREAL (CANADA) 25/02/1977
ZERBINATI MIRIAM LATINA 20/09/1987

PROGETTO PER APRILIA Ambiente e Territorio
GUIDA MARIO PESCOSOLIDO (FR) 02/07/1941
BACHIS DEBORA ROMA 28/09/1968
BEDOGNI MARCO APRILIA (LT) 10/06/1967
CILLO GIUSEPPE MOIANO BN 03/03/1951
D’ARPINO DONATELLA ROMA 21/10/1975
DE ANGELIS ENRICO PRIVERNO (LT) 30/09/1958
DE LELLIS MARIANNA NAPOLI 28/01/1970
GODUTO ANGELO ROMA 23/04/1960
MARTINO EMILIO TORRACA (SA) 26/12/1959
MENICHELLI NATASCIA POMEZIA (RM) 02/09/1974
MILAZZO MARINA APRILIA (LT) 03/02/1983
MUGNINI ANDREA ANZIO (RM) 12/06/1993
ORLANDI LUCIANO ROMA 13/12/1955
PANACCI STELLA PESCOSOLIDO (FR) 25/03/1945
PANDOLFI VINCENZA ROMA 17/02/1955
PATTI PAMELA LUDWIGSHAFEN AM RHEIN (GER) 19/02/1999
PERSICO DIANA ROMA 06/09/1997
PILATO SIMONE
SALERNO MATIAS JAVIER APRILIA (LT) 08/06/1998
SANTOPIETRO MAURIZIO NAPOLI 07/02/1960
SAVIOLI UGO APRILIA (LT) 04/11/1952
VEGLIANTI MARIA LUISA APRILIA (LT) 13/08/1970
SAURINI MASSIMO APRILIA (LT) 29/04/1986
CASSINI VALERIA ROMA 16/08/1947

Aprilia Futura

1 GABRIELE FRANCO APRILIA 04/01/1958
2 MERLI CLAUDIO ROMA 30/05/1954
3 FARINA GIUSEPPINA BARDO (Tunisia) 13/02/1957
4 GRIMALDI MARCO ANZIO 26/07/1980
5 BERNARDINI PATRIZIA AVEZZANO 08/05/1978
6 FEDREGHINI CARLA ROMA 14/07/1954
7 DANIELE VINCENZO SEZZE (LT) 15/11/1936
8 POLICRITI DANIELA ROMA 15/04/1974
9 PARASCHIVOIU SILVIU (DETTO SILVIU) TECUCI (Romania) 17/10/1965
10 CIPRIANI GIOVANNI (DETTO NINO) ROMA 15/03/1975
11 PISANI STEFANIA ROMA 06/01/1958
12 SICA ALFONSO NOCERA INFERIORE(SA) 03/10/1970
13 PATTI TANIA APRILIA 25/07/1987
14 TUSA MARIA PALERMO 09/06/1960
15 TREGLIA FRANCESCO CASERTA 25/09/1996
16 RICCIARDI NICOLETTA ROMA 16/01/1962
17 ANDREOLI PATRIZIA APRILIA 07/05/1956
18 CELLETTI FEDERICO GRAFFIGNANO(VT) 08/12/1954
19 BESI VALTER ROMA 25/08/1953
20 D’INNOCENZO STEFANIA APRILIA 31/07/1981
21 ANDREOLLA GIUSEPPE FOLLINA(TV) 28/04/1946
22 IACONO MARIANGELA RAGUSA(RA) 20/07/1986
23 D’AGOSTINO ARTURO PRATO(FI) 16/03/1971
24 WEBER FRANCESCA CATENANUOVA(EN) 16/01/1974

Continua a leggere Tutte le liste in lizza con i sei candidati sindaco di Aprilia: Giorgio Giusfredi su Il Corriere della Città.

Giusfredi presenta le liste e una “rivoluzione culturale” per realizzare il futuro, partendo dai giovani

“Il progetto politico di questa coalizione è un impegno, non la solita promessa elettorale. Un impegno con i cittadini per migliorare la loro qualità di vita”. La forza del progetto politico che Giorgio Giusfredi ha ufficializzato questa mattina prima in conferenza stampa presso il point elettorale di via Verdi e a seguire presso l’auditorium dello Sporting Village in via Carroceto, è una “rivoluzione culturale” che si chiama cambiamento, sia nelle persone sia nella mentalità. “Non sono sceso in politica per raccattare voti o persone da candidare –ha detto- ma per realizzare il futuro di questa città attraverso una programmazione degli interventi e una condivisione con i cittadini delle priorità. “Realizziamo il futuro” non è un semplice slogan elettorale ma un impegno nei confronti dei cittadini per far crescere giovani orgogliosi della nostra città”. Il cuore pulsante della coalizione è una sinergia di forze che puntano a questo: il mondo delle professioni per scelta volutamente lontano finora dalla politica attiva ma rappresentativo della società apriliana e che trova il punto di riferimento nella lista “Giusfredi Sindaco”, “Progetto per Aprilia” un contenitore di rappresentanti delle borgate e dei nuclei spontanei della città, il Partito Democratico e Aprilia Futura che portano il valore aggiunto dell’esperienza politica e amministrativa. Poi c’è “Rigenerazione Apriliana” il gruppo di giovani che Giusfredi definisce “il vero futuro della politica apriliana” che confluirà nella lista “Giusfredi sindaco”. Nell’incontro sono intervenuti: Alessandro Mammucari segretario del Partito Democratico, Marianna De Lellis per “Progetto per Aprilia”, Mirco Merli per “Aprilia Futura”, Davide Zingaretti e Oriana Cogliandro per “Rigenerazione Apriliana”. “Rigenerazione Apriliana –spiegano Davide e Oriana- è nata a dicembre. E’ un gruppo di giovani che sta crescendo con il passare del tempo. insieme con tutto il gruppo che è stato compatto e coeso sulla scelta, abbiamo deciso di appoggiare Giusfredi perché il suo progetto ci convince e ci garantisce autonomia”. Rigenerazione Apriliana non si presenta come lista a sé. Del gruppo, sei sono inseriti nella lista “Giusfredi Sindaco” pur mantenendo completa autonomia nelle scelte e nelle proposte. “Quando un giovane vuole fare politica –commenta Giusfredi- questa deve essere capace di mettersi a completa disposizione perché è nei giovani il futuro. Sono orgoglioso di questo progetto che proseguirà nel tempo perché saranno loro i futuri sindaci e assessori della città e devono avere tutti gli strumenti per crescere bene. Le elezioni in questo processo sono un evento di secondaria importanza”. Stesso discorso per la lista “Progetto per Aprilia” che coinvolge rappresentanti delle borgate apriliane. “L’impegno per le borgate non si esaurisce nella promessa elettorale –spiega Giusfredi- avere una lista che sia una spina nel fianco di un’amministrazione è una garanzia che il miglioramento della qualità della vita nelle periferie apriliane è un impegno per noi di primaria importanza. Voterei anche io chi promette di risolvere tutti i problemi delle periferie, ma sappiamo tutti che non c’è la bacchetta magica. Le promesse elettorali andrebbero sottoscritte perché passate le elezioni, la promessa va via ma il voto rimane. Io assumo degli impegni, pochi ma specifici, che una volta eletto, porterò avanti con costanza. Innalzare il livello della qualità della vita nei borghi apriliani non significa solo costruire fogne, strade e lampioni, ma creare le condizioni sociali e culturali per vivere il quartiere. Per mettere in moto questo ragionamento bisogna partire dai punti di forza, anche in considerazione delle problematicità del bilancio comunale. Questi punti di forza da cui partire sono sicuramente l’associazionismo e il volontariato che deve assolutamente essere valorizzato”. “Non faccio la solita politica di chi raccatta persone e voti per comporre la coalizione –conclude Giusfredi- ho preso la strada più in salita: quello del progetto politico e di una squadra che ha l’intenzione di sostenerlo. Per questo ritengo che le elezioni siano di secondaria importanza. In questo schema, ciò che conta sono gli impegni assunti da una squadra che, anche dopo le elezioni, continuerà a lavorare e a crescere in questa direzione per il futuro di Aprilia. La quinta città del Lazio meriterebbe un salto di livello nei servizi offerti ai cittadini e, soprattutto, nella cultura politica”.

Continua a leggere Giusfredi presenta le liste e una “rivoluzione culturale” per realizzare il futuro, partendo dai giovani su Il Corriere della Città.