Aprilia – Ultima tappa per “Profumi di Poesia”, sabato 23 da Terramatta a Campoleone

Si conclude il ciclo di incontri “Profumi di Poesia” il 23 giugno con un festival di arte e natura en plein airpresso la Tenuta Terramatta a Campoleone: laboratori di scrittura creativa tra poesia, haiku e palindromi, con Stefania Di LinoAnnamaria Giannini e Franca Palmieri; passeggiata nel bosco per imparare a riconoscere e catalogare le erbe spontanee, con Roberto Peretti Stregone, chef che preparerà anche il menù gastronomico/poetico per il pranzo e la cena; e poi consultazioni di Astrologia Junghiana e di Tarocchi marsigliesi di Jodorowsky con Mirella Stazi, laboratorio dei sensi e delle essenze per preparare olii essenziali ad uso cosmetico e non solo, con Carola Haller, il Cerchio sciamanico serale con Genesio Antonellio, e un reading ‘au clair de lune’ dei poeti presenti per letture sensoriali tra suoni etnici e profumi d’estate.

Il progetto è a cura di Fusibilia da un’idea e a cura di Dona Amati e Antonella Rizzo con il patrocinio della Città di Aprilia (LT), il Comune di Sant’Elena Sannita (IS), il patrocinio della Fondazione “Il cammino del Profumo”, il patrocinio e il sostegno della casa profumiera “Rancé – Profumi imperiali dal 1795” e inn collaborazione con: Terra Matta, L’Arco di Aprilia, CulturaMente, FusibiliaLibri Edizioni, Ibdart Peace.

Email: info@terramatta.it
Sito web: www.terramatta.it 
https://www.facebook.com/terramattasocialclub/
Contributo Ingresso (con tessera gratuita) euro 5
TUTTE LE ATTIVITA’ DELLA GIORNATA SONO GRATUITE!
Info: tel. 335485720

PROGRAMMA:
sabato 23 giugno 2018
Terra Matta, tenuta di Campoleone
En plein Air Festival – Profumi suggestioni e parole nel verde

ore 10.00
Riconoscere le erbe spontanee
passeggiata nel bosco e raccolta delle erbe con Roberto Peretti Stregone

Astrologia Junghiana e Tarocchi marsigliesi di Jodorowsky
con Mirella Stazi
(consultazioni disponibili fino al termine della giornata)

Atelier di oggetti d’arte e artigianato.
“Terra & Foto” Progetto fotografico di Elena Castellacci

ore 11.30
Improvvisazioni poetiche con Iago Sannino

ore 12.30
Desinare poetico – menù dello chef Roberto Peretti Stregone
(su prenotazione obbligatoria)

ore 15.30
Angolo dei sensi e delle essenze, come preparare olii essenziali ad uso cosmetico
con Carola Haller

ore 17.00
Laboratorio di creatività poetica con Stefania Di Lino

ore 17.45
Haiku e palindromi con Annamaria Giannini

ore 18.30
La poesia in pillole con Franca Palmieri

ore 19.30
Cerchio sciamanico nella natura con Genesio Antoniello

ore 20.30
Desinare poetico – menù dello chef Roberto Peretti Stregone
(su prenotazione obbligatoria)

ore 21.30
Reading ‘au clair de lune’
letture sensoriali tra suoni etnici e profumi d’estate

Sarà presente un punto di ristoro per tutta la durata della manifestazione. Un evento che onora l’arrivo della stagione estiva.

Continua a leggere Aprilia – Ultima tappa per “Profumi di Poesia”, sabato 23 da Terramatta a Campoleone su Il Corriere della Città.

“Profumi di poesia”, un successone! Tra versi ed essenze sofisticata intercultura presso La Profumeria Prioli di Aprilia

Grande successo di pubblico, sabato scorso per l’evento in più date dal suggestivo titolo “Profumi di poesia”, ideato e realizzato dall’editora romana Dona Amati e dalla poeta apriliana Antonella Rizzo.

Il 9 giugno, il piccolo palcoscenico allestito nella Profumeria Prioli di Aprilia ha visto come attrici diverse donne della cultura: da Dalila Hiaoui, berbera figlia di Marocco, e Manal Serry, figlia d’Egitto.

La dolcezza e musicalità della lingua araba nelle voci di Manal e Dalila nel recitare proprie poesie, accomunate dalla passionalità, dall’amore, e dal mare.
Nell’evento, realizzato con l’attenta regia di Dona Amati è stato condotto con la sagacia ed eleganza dalla scrittrice Antonella Rizzo, ciascun personaggio della piece ha avuto un suo ruolo poetico: la conversazione colta è affidata ad Emanuela Dottorini Torlonia, redattrice di Mycultureinblog, blogger di cultura, arte e moda.

Creatività e bravura da riconoscere anche ad una delle padrone di casa: Giusy Prioli  ha spiegato con efficacia e grazia la nascita del profumo Laetitia, dalla casa Rancè, per ordine della stessa nobile madre di Napoleone Buonaparte.

Si è potuto inoltre godere dell’esposizione fotografica di Elena Castellacci, che ha “dipinto” con scatti magici frutto di  una grande tecnica e passione, donne e natura.
In ultimo, ci si è divertiti con la performance suggestiva dell’astrologa Mirella Stazi,  che ha interagito con carte e tarocchi.

Presenza illustre tra il pubblico, il vicesindaco di Aprilia Alessandra Lombardi.

Sabato 16, Profumi di Poesia si sposterà presso la sede dell’associazione culturale TerraMatta (partner di tutta la manifestazione), in Campoleone per l’ultimo incontro, speriamo solo per quest’anno.

Marina Cozzo

Continua a leggere “Profumi di poesia”, un successone! Tra versi ed essenze sofisticata intercultura presso La Profumeria Prioli di Aprilia su Il Corriere della Città.

Aprilia politica: Campoleone da riscattare e valorizzare per il candidato sindaco Vulcano

 

Il candidato a sindaco del centrodestra Domenico Vulcano in questi giorni di campagna elettorale ha voluto, durante il suo emozionante tour lungo tutta la municipalità apriliana, fermarsi più volte nella frazione di Campoleone incontrando residenti, commercianti ed associazioni.

Campoleone – commenta Vulcano – una delle zone a nord della città, vive purtroppo una condizione di particolare disagio figlia di uno stato di abbandono a causa di un atteggiamento inqualificabile da parte dell’amministrazione comunale apriliana che, nonostante l’alternanza politica, negli anni non ha comunque saputo armonizzare la divisione di competenze con il Comune di Lanuvio dove in poche centinaia di metri si snodano il polo scolastico, che prevede dalla scuola materna alle scuole medie, la piazza con i giardini pubblici, la biblioteca, farmacia comunale, presidio Polizia Locale e Protezione Civile. Le aree soggette alla gestione del Comune castellano funzionano mentre, cosa inaccettabile, quelle sotto il Comune di Aprilia mostrano un vero e proprio stato di abbandono della cittadinanza. Ne sono esempi lampanti le scuole allocate in edifici inidonei, i marciapiedi in alcuni casi iniziati e mai terminati, l’assenza di spazi adeguati per favorire l’aggregazione dei cittadini, sia all’aperto che al chiuso, e non da meno l’assenza di opere di urbanizzazione primaria. E’ arrivato il momento di invertire questa tendenza. Con i nostri rappresentanti della zona abbiamo in dovere di affrontare e risolvere tutte le criticità di questo quartiere, così come vogliamo riqualificare la nostra meravigliosa periferia”.

Campoleone rappresenta uno scalo ferroviario importante a cavallo tra la provincia di Latina e quella di Roma – continua Vulcano – eppure anche da questo punto di vista vengono segnalate criticità spaventose. L’area di sosta dedicata ai pendolari continua ad essere poco sicura per donne, anziani e viaggiatori, addirittura priva di bagni pubblici ormai da anni. I Cotral non possono nemmeno accedere all’interno dell’area perché non riescono a manovrare visti gli spazi stretti. Inoltre le strade di accesso buie e degradate, parcheggio ferroviario incustodito disegnano un quadro desolante. Molti residenti hanno più volte lamentato la poca sicurezza dell’intera zona e spesso la presenza di cani randagi di grossa taglia. Il presidio dei vigili urbani del quartiere, inoltre, continua ad essere una chimera quando dovrebbe rappresentare la presenza delle istituzioni nel quartiere. Un vero e proprio presidio amministrativo per informazioni, disbrigo di pratiche e semplicemente un luogo fisico dove poter effettuare delle semplici segnalazioni. Il tutto arricchito da strade mai terminate che ad intervalli più o meno regolari si allagano, infrastrutture assenti, illuminazione pubblica fatiscente. Per concludere vogliamo ricordare, se ce ne fosse ancora bisogno, che dopo anni di promesse in zona ancora mancano le famose opere di depurazione nonostante si alternino promesse e proposte da parte dei politici di turno”.

E’ arrivato il momento di pensare anche alla storica frazione di Campoleone – conclude deciso Domenico Vulcano – basta l’odiosa divisione tra cittadini di serie a e cittadini di serie b. Abbiamo più volte parlato in questi giorni di un piano di rigenerazione urbana e di riqualificazione del nostro territorio. Questo nostro progetto farà tappa anche a Campoleone. Con il sostegno della comunità, della quale siamo a disposizione, ci impegneremo per valorizzare una delle zone storiche della nostra città. Con spirito di servizio ed entusiasmo, dopo anni di divisioni ed isolamento, vogliamo rilanciare il Comune di Aprilia e con lei i borghi storici come Campoverde, Campo di Carne e appunto Campoleone. Vogliamo farlo in maniera concreta, con l’aiuto dei cittadini, senza finte promesse e progetti campati in aria. Per il lassismo delle amministrazioni comunali abbiamo perso fin troppo tempo. E’ ora di metterci al lavoro, è ora che la politica torni al servizio dei cittadini”.

Continua a leggere Aprilia politica: Campoleone da riscattare e valorizzare per il candidato sindaco Vulcano su Il Corriere della Città.