“La poesia e la musica nel cuore”, l’evento dell’I.C. Garibaldi di Aprilia

La musicista e poetessa Simonetta Camilletti ancora una volta incanta i bambini di prima media con la sua chitarra e i versi delle sue meravigliose poesie.

Torna alla ‘Garibaldi’ venerdì 18 maggio e coinvolge tutte le prime, oltre duecento studenti, in un viaggio straordinario nell’anima.

Una carrellata di declamazioni poetiche, tratte dalla raccolta ‘Poesie vol.1’ ed. Intrecci, dalla voce degli stessi ragazzi, accompagnati dagli arpeggi della docente di chitarra classica al conservatorio Santa Cecilia di Roma, in un silenzio e un’attenzione inverosimile. Gocce di saggezza che la Camilletti ha saputo versare con dolcezza e autorevole determinazione dopo ogni declamazione inondando, con i suoi saggi interventi, i cuori dei giovani partecipanti e dei professori presenti all’evento.

<Parlare, confrontarsi, come solo gli esseri umani possono fare – spiega la docente -musicista – perché il dialogo è importante in quanto ciò che vede l’altro non è ciò che io vedo, ma un’estensione che mi sfugge. Tuttavia, i primi interlocutori di noi dovremmo essere noi stessi, ascoltando la voce interiore>. Il monito che ha acceso l’entusiasmo dei ragazzi è stato quello sulle future professioni: <L’arte è il mezzo attraverso cui possiamo migliorare il mondo. È importante saper scegliere la qualità di ciò che vediamo in televisione perché può influenzare negativamente il nostro cervello>. Un dono particolare è stato quello relativo al racconto della grave malattia che ha colpito Simonetta in tenera età. Un’esperienza di dolore da cui è riuscita a guarire grazie alla fiducia, alla determinazione e all’amore per la vita. <Non arrendersi di fronte alla malattia, piangere fa bene perché le lacrime annaffiano l’anima. Ho imparato ad avere compassione in quanto c’è sempre qualcosa o qualcuno pronto ad incoraggiarti, risollevarti ed aiutarti ad avere fiducia. Le difficoltà ti inducono a migliorare ed essere come la primavera, sempre freschi, nuovi, come fosse la prima volta, e ricominciare..>. Indipendentemente dalla famiglia di origine è possibile realizzare rapporti d’amore e d’amicizia ma ancor prima è importante capire chi siamo per scegliere ciò che vogliamo. <La vostra crescita a scuola deve alimentare il vostro vero io e dovete imparare ad amare voi stessi se volete essere amati e rispettati dagli altri, è così che potremo diventare veramente chi siamo!>. Una pioggia di consigli che hanno alimentato, a seguire, decine di domande. In conclusione, la musicista ha mostrato dei video meravigliosi da lei stessa realizzati e accompagnati dal suono della sua chitarra. Un tuffo nell’amore, dentro l’anima e nelle meraviglie del creato. <Alleatevi con voi stessi e date il massimo! Immaginate e visualizzate sempre positivamente la realtà per percepire la danza della pioggia come la gioia per aver realizzato qualcosa di bello>. L’Ispirazione e la visualizzazione sono importanti per agire con il cuore. In questo modo sarà possibile trasmettere amore, gioia e forza alle persone che incontriamo ogni giorno. C’è un divenire e non dobbiamo mai smettere di avere speranza, ma è necessario allearci con il nostro centro, nel cuore, e con la poesia.

Continua a leggere “La poesia e la musica nel cuore”, l’evento dell’I.C. Garibaldi di Aprilia su Il Corriere della Città.