Pistole, mitra e bombe a mano: Carabinieri scoprono arsenale in una cantina condominiale

I Carabinieri della Compagnia di Roma Piazza Dante, nel corso dei controlli finalizzati alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere, durante una perquisizione, hanno scoperto un vero e proprio arsenale nascosto all’interno di una cantina in un condominio del Tuscolano.

L’ARSENALE NELLA CANTINA DEL CONDOMINIO

Entrati all’interno, i militari si sono trovati di fronte ad un’armeria illegale in piena regola. Nello specifico sono state trovate: 5 pistole di vario calibro, una pistola mitragliatrice “Skorpion”, un fucile d’assalto AK 47 “ Kalashnikov”, due canne di pistola, caricatori per pistole, centinaia di cartucce di vario calibro, passamontagna, lampeggianti simili a quelli usati dalle forze dell’ordine, parrucche, un puntatore laser, radio “Walkie Talkie” e scanner, un dispositivo Taser, due bombe a mano – una MK 2 “Ananas” di produzione americana e una di produzione inglese – attive e perfettamente funzionanti.

Buona parte delle armi hanno matricola totalmente o parzialmente abrasa.

I RILIEVI E LE INDAGINI DEI CARABINIERI

Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della VII Sezione del Nucleo Investigativo di via In Selci per i rilievi del caso ed il recupero delle armi e i Carabinieri del Nucleo Artificieri del Comando Provinciale di Roma, per la messa in sicurezza di tutto il materiale.

Sono tutt’ora in corso i dovuti accertamenti finalizzati all’identificazione del proprietario della cantina.

Le armi verranno poi inviate ai laboratori di balistica del RIS di Roma per verificare se  possano essere state utilizzate in passati o recenti episodi di cronaca.

Continua a leggere Pistole, mitra e bombe a mano: Carabinieri scoprono arsenale in una cantina condominiale su Il Corriere della Città.