“Dietro ogni grande uomo c’è una grande donna”. Ani Terra, la first lady di Aprilia si racconta in una intervista

“Dietro ogni grande uomo c’è una grande donna” questa frase attribuita da taluni a Virginia Woolf calza a pennello ad Ani Terra.

La signora del rieletto Sindaco Antonio Terra, ci racconta in una intervista il suo legame con Aprilia, con la cittadinanza, la sua campagna elettorale, come ha vissuto lei i giorni precedenti le elezioni amministrative del 10 giugno e poi quelli precedenti il ballottaggio del 24 giugno, scadenzati da colpi mediatici spesso bassi e che poco avevano a che fare con l’agone politico.

  • Signora Terra noi la vediamo sempre partecipe in ogni circostanza in cui figura il sindaco: dagli eventi più festosi a conferenze stampe talvolta meno comode, come mai? “Perché è l’unico modo per stare con mio marito. Il suo ruolo, e prima il suo lavoro, lo portano fuori casa, spesso per intere giornate. Per questo motivo, inoltre, ho rinunciato a lavorare. L’ho fatto per 10 anni come assistente volontaria di un medico. Ma ho sempre preferito stare a casa. Mio figlio anche quando era piccolino, tornava a casa per pranzo e così mio marito. Penso sia importante dare stabilità, presenza rassicurante, al rientro dopo lunghe ore di lavoro, tensione. Questo è il mio contributo essenziale che posso offrire a Tonino e Christian.”
  •  Lei è molto amata tra gli apriliani, che addirittura chiedono la sua collaborazione in talune manifestazioni culturali. Questo è un bel segnale, no? “Oh si!! Vivo ad Aprilia, ormai, da venticinque anni e mi sento parte della città. Un giorno la signora Giulia de Lo Scrigno mi chiese di partecipare come modella e poi di realizzare una coreografia per il Carnevale. Io ne fui entusiasta, per la mia passione per la danza e accolsi con gioia l’idea. Così realizzai il ballo del can can in Piazza Roma. Da lì, le altre partecipazioni furono un appuntamento con la città.”

La nostra first lady è nata a Pleven, una delle città più belle e nobili della Bulgaria, ricca di teatri, castelli da favola e storia tanto romantica quanto suggestiva. La cultura della signora Ani è grande e ci fa una lezione di geopolitica straordinaria, con la semplicità e la sensibilità che la contraddistinguono.

Non deve esser stato facile per lei ambientarsi ad Aprilia, così diversa dalla terra natale, eppure lo ha fatto con grande arte diplomatica e intelligenza. 

  •  Signora come è riuscita ad integrarsi ad Aprilia? “Ho conosciuto mio marito il 16 gennaio del 1992 e questa è l’unica ricorrenza che festeggiamo. Ci siamo innamorati immediatamente e forte di questo amore mi sono trasferita in città dove subito sono stata accolta dai miei suoceri con grande simpatia e affetto. Mi sono posta loro con la mia semplicità, che penso sia la carta vincente in ogni circostanza.”
  • Anche in politica? “Si assolutamente! Ma in politica per vincere ci vuole anche amore verso le persone, verso la propria città, verso gli obbiettivi che non devono essere personali, ma collettivi.”
  • Come ha vissuto, sopratutto l’ultimo segmento di campagna elettorale che ha visto vincere il sindaco, al secondo mandato, nel ballottaggio contro il candidato Domenico Vulcano? “E’ stato un periodo molto teso, che non immaginavo. Non tanto per il dover vedere Tonino proseguire nella campagna elettorale, quanto sul contegno assunto dai suoi avversari. Davvero disdicevole, perché sono andati sul personale e questo non è né sportivo, né politico! Aprilia ha capito e ha fatto la sua scelta anche sulla base della correttezza oltre che sulla persona…”
  • Ultima domanda: lei pensa di essere parte della forza del sindaco di Aprilia “Beh, penso di si! Fargli sentire la mia vicinanza in certi frangenti, ritengo gli dia forza e lo solleciti a non mollare!”

Determinata e spigliata, dal sorriso pronto e rincuorante, nel suo personale minuto ed elegante, Ani Terra ha sempre parlato con lo sguardo dritto negli occhi, manifestando l’intelligenza e la compostezza degne di una vera first lady.

Marina Cozzo

    

 

Continua a leggere “Dietro ogni grande uomo c’è una grande donna”. Ani Terra, la first lady di Aprilia si racconta in una intervista su Il Corriere della Città.

Antonio Terra: i miei grazie ai cittadini di Aprilia

 

 

Solo ora, a distanza di diverse ore dalla vittoria di questa notte, riesco a fermarmi un attimo per pensare al risultato raggiunto. La prima sensazione che provo da Sindaco, ovviamente, è un enorme senso di gratitudine”.

Antonio Terra consegna ad un lungo post su Facebook le sue prime parole da Sindaco “riconfermato”. Sono le 18 di lunedì e il candidato delle sei liste che formano la coalizione Aprilia Civica (Forum per Aprilia, Aprilia Domani, L’Altra faccia della Politica, Rete dei Cittadini per Aprilia, Unione Civica e Lista Civica per Antonio Terra Sindaco) è stato eletto nuovamente primo cittadino da più di 12 ore. La sfida con il candidato del centrodestra Domenico Vulcano è terminata 52,7% contro 47,3%.

Alle sue parole sui social, il neo Sindaco affida alcuni importanti ringraziamenti: il primo va ai “tantissimi volontari e attivisti che in queste settimane si sono spesi senza sosta per cercare di fare la differenza, riuscendoci in pieno. Un grazie particolare ai miei più stretti collaboratori: Filippo, Luana, Luca, Stefania, Davide, Alessio, Giampaolo, Alessandro, Simone, Lucia, Nicola, Piero”.

Dico grazie – continua Antonio Terra – a tutti i candidati delle sei liste che compongono la coalizione Aprilia Civica, per avermi dato fiducia e per aver sostenuto con convinzione il nostro progetto per la Città. Voglio sottolineare il lavoro enorme svolto da tutti quei candidati che non sono stati eletti in consiglio comunale, ma che hanno lavorato a testa bassa in queste due settimane, semplicemente perché sono delle grandi persone e hanno scelto di impegnarsi in politica non per ambizioni personali, ma perché mossi da ideali, valori e spirito di squadra”.

Spazio quindi ai ringraziamenti nei confronti dei cittadini che “in questi anni e in queste settimane ci hanno sostenuti, ai tantissimi che mi stanno scrivendo da questa notte per complimentarsi. A chi mi scrive per spronarci a fare di più e a fare meglio dico: non vi deluderemo!”. Un pensiero, però, anche “ai tantissimi cittadini che non ci avevano sostenuto al primo turno ma che hanno scelto di votarci al ballottaggio, mostrando un grande amore per Aprilia e il suo futuro, più forte e più grande dell’amore per le proprie idee. Penso che questo sia un grande insegnamento che mi porterò dietro in questi cinque anni che ci attendono”.

Parole di sportività anche nei confronti di chi ha sostenuto il suo avversario: “la democrazia è ben rappresentata da una Città che sceglie di partecipare, da chi pensa che non è vero che “sono tutti uguali” e che valga la pena sconfiggere individualismo e pigrizia per dire “dipende (anche) da me”.

Infine, un grazie alla famiglia: “ad Ani e a Cristian, la mia piccola “comunità politica”, che mi supporta e mi sopporta, mi sostiene nei momenti più difficili ed è accanto a me in giornate belle come quella di oggi”.

Adesso – conclude il Sindaco – “pancia a terra”… si riparte!”.

Continua a leggere Antonio Terra: i miei grazie ai cittadini di Aprilia su Il Corriere della Città.

Aprilia, politica: Vulcano si congratula con il Sindaco Terra per la vittoria al ballottaggio

 Dopo l’esito del ballottaggio del 24 giugno che vedeva in in lizza Antonio Terra, sindaco uscente e nuovamente candidato con liste civiche per il centro sinistra, e Domenico Vulcano candidato con il centrodestra, quest’ultimo, in una nota stampa, rappresenta il proprio umore alla fine di una lunga battaglia mediatica.

“Ringrazio tutti i cittadini di Aprilia che hanno sostenuto e creduto nel nostro progetto di cambiamento. Un piano condiviso con gran parte della città per il recupero delle aree extraurbane e per rivitalizzare il centro urbano. Un progetto chiaro e di rilancio per il territorio apriliano. Purtroppo, dopo aver ottenuto la percentuale più alta di voti al primo turno, ieri i numeri non ci hanno sorriso. Faccio personalmente le congratulazioni al sindaco Antonio Terra che ho raggiunto telefonicamente già nelle scorse ore. Auguro alla coalizione civica, nell’interesse della nostra comunità, un buon lavoro amministrativo”.

Il candidato sindaco del centrodestra Domenico Vulcano commenta il responso delle urne che premia Antonio Terra ed Aprilia Civica.

“Si chiude così per quanto mi riguarda un’appassionante campagna elettorale che mi ha portato da nord a sud in tutta la città. Un tour che mi ha permesso di conoscere molte realtà e molti cittadini. Aree deluse da anni di amministrazione assente che hanno bisogno di attenzione. Personalmente mi sono gettato in questa avventura politica con passione e trasparenza. Con anima e corpo. Sono soddisfatto di quanto fatto in questi mesi e deluso per alcuni attacchi strumentali e di basso profilo venuti da alcune parti dell’attuale maggioranza. Mi sono confrontato con rispetto e lealtà proponendo il nostro programma. Ora si apre una fase di controllo e di opposizione al governo della città che rappresenta tantissimi cittadini di Aprilia. Ricordiamo che la nostra coalizione, senza aiuti esterni, ha ottenuto oltre 11 mila voti. Si governi nell’interesse di tutto il territorio. Auguri al nuovo Consiglio Comunale, auguri alla città di Aprilia”.

Continua a leggere Aprilia, politica: Vulcano si congratula con il Sindaco Terra per la vittoria al ballottaggio su Il Corriere della Città.

Il nuovo Consiglio Comunale di Aprilia

Il ballottaggio disputatosi ieri 24 giugno 2018, tra Antonio Terra e Domenico Vulcano e che ha visto la vittoria schiacciante del sindaco uscente porta un nuovo assetto al Consiglio Comunale di Aprilia.

La maggioranza avrà 15 seggi, secondo quanto definito dal Ministero dell’Interno, l’opposizione sarà composta da 7 consiglieri più i due candidati sindaco non eletti (Vulcano e Giusfredi): 5 per la coalizione di centrodestra guidata da Domenico Vulcano (che entra come candidato sindaco non eletto), 2 a quella guidata da Giorgio Giusfredi (che entra come candidato sindaco non eletto). Resta fuori, come già anticipato, la consigliera di opposizione Carmen Porcelli.

Entrano in Consiglio: 4 consiglieri con la lista Terra sindaco: Omar Ruberti, Giuseppe Petito, MIchela Biolcati Rinaldi, Ilaria Iacoangeli. Primi dei non eletti: Fiorella Diamanti, Mariana Iulian.

4 Forum per Aprilia: Pasquale De Maio, Vittorio Marchitti, Luana Caporaso, Fabio Di Leonardo. Primi dei non eletti: Maria Grazia Vittoriano e Francesco Grasso.

2 Unone Civica: Lanfranco Principi, Marco Moroni. Primi dei non eletti: Massimo Bortolameotti e Consuelo Noviello.

2 Aprilia Domani: Bruno Di Marcantonio, Mauro Spallacci. Primi dei non eletti: Mario Forconi e Gianfranco Caracciolo.

2 L’Altra Faccia della Politica: Francesca Barbaliscia ed Angelo Zanlucchi. . Primi dei non eletti: Federico Cola e Vanessa Buratti.

1 Rete dei Cittadini: Alessandra Lombardi. . Primi dei non eletti: Ornella Pistolesi ed Elvis Martino.

Per l’opposizione: 5 al centro destra e 2 alle liste che hanno sostenuto Giorgio Giusfredi

2 Lega: Roberto Boi e Francesca Renzi

1 Forza Italia: Fausto Lazzarini

1 Lista vulcano sindaco: Matteo Grammatico

1 Aprilia Valore Comune: Vincenzo La Pegna

1 Lista Giusfredi Sindaco: Davide Zingaretti

1 Pd: Vincenzo Giovannini.

 

Continua a leggere Il nuovo Consiglio Comunale di Aprilia su Il Corriere della Città.

Antonio Terra è il sindaco di Aprilia. Dopo un sentito ballottaggio, torna al governo il candidato più temuto

E’  Antonio Terra il sindaco di Aprilia.

Eletto con 9300  voti contro i 7900 dati a Vulcano.

Dopo il ballottaggio scaturito dalle elezioni del 10 giugno che hanno mandato nuovamente al voto i candidati Antonio Terra, sindaco uscente e sostenuto da Aprilia Civica, e Domenico Vulcano, sostenuto da liste del centrodestra.

Marina Cozzo

Continua a leggere Antonio Terra è il sindaco di Aprilia. Dopo un sentito ballottaggio, torna al governo il candidato più temuto su Il Corriere della Città.

Antonio Terra è il sindaco di Aprilia. Dopo un sentito ballottaggio, torna al governo il candidato più temuto

E’  Antonio Terra il sindaco di Aprilia.

Eletto con 9300  voti contro i 7900 dati a Vulcano.

Dopo il ballottaggio scaturito dalle elezioni del 10 giugno che hanno mandato nuovamente al voto i candidati Antonio Terra, sindaco uscente e sostenuto da Aprilia Civica, e Domenico Vulcano, sostenuto da liste del centrodestra.

Marina Cozzo

Continua a leggere Antonio Terra è il sindaco di Aprilia. Dopo un sentito ballottaggio, torna al governo il candidato più temuto su Il Corriere della Città.

Ballottaggio comunali e municipali: arrivano i primi dati sull’affluenza

Elezioni amministrative 2018, si vota per il ballottaggio. Nel Lazio, tra i Comuni al voto, troviamo Aprilia, Pomezia, Fiumicino e Velletri (qui tutti i candidati in corsa). Urne aperte fino alle 23 anche nel Municipio III di Roma. Intanto, come di consueto, il Ministero dell’interno rende noti i primi dati sull’affluenza. 

ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI E MUNICIPALI, L’AFFLUENZA COMUNE PER COMUNE ALLE 12

(Ricarica la pagina per aggiornare)

POMEZIA – A Pomezia, alle ore 12, ha votato il 10.87% degli aventi diritto. Al primo turno, lo ricordiamo, l’affluenza definitiva era stata del 56.22% contro il 61% delle precedenti amministrative. 

APRILIA – Ad Aprilia, alle ore 12, ha votato il 15.91% degli aventi diritto. Al primo turno, lo ricordiamo, l’affluenza definitiva era stata del 56.01% contro il 64.76% delle precedenti amministrative. 

FIUMICINO – A Fiumicino, alle ore 12, ha votato il 14.30% degli aventi diritto. Al primo turno, lo ricordiamo, l’affluenza definitiva era stata del 55.51% contro il 63% delle precedenti amministrative. 

VELLETRI – A Velletri, alle ore 12, ha votato il 14.02% degli aventi diritto. Al primo turno, lo ricordiamo, l’affluenza definitiva era stata del 63.48% contro il 68.05% delle precedenti amministrative. 

MUNICIPIO III (ROMA) – A Roma, per le votazioni del Municipio III, alle ore 12, ha votato il -% degli aventi diritto. Al primo turno, lo ricordiamo, aveva votato il 26,49% degli aventi diritto, poco più 45.531 votanti su 171.876.

Continua a leggere Ballottaggio comunali e municipali: arrivano i primi dati sull’affluenza su Il Corriere della Città.

Domenico Vulcano: appello al voto per rilanciare Aprilia, il suo territorio e le eccellenze

“Cambiamo tutti insieme Aprilia, ridiamo dignità alla nostra città. Serve una nuova stagione di rilancio amministrativo. Mandiamo a casa Antonio Terra che rappresenta 5 anni di fallimento amministrativo”.

La coalizione di centrodestra che sostiene il candidato sindaco Domenico Vulcano fa appello a tutti i cittadini di Aprilia che chiedono un cambiamento alla guida della città. Dopo anni di isolamento, di buio amministrativo, di promesse mancate, serve una nuova stagione di crescita e sviluppo.

Vogliamo ridare una dignità a questa città – spiega Domenico Vulcano – rilanciare Aprilia, il suo territorio e le sue eccellenze. Abbiamo bisogno di un vero e forte cambiamento amministrativo in grado di trovare soluzioni adeguate ai problemi che attanagliano la città. In questi anni Antonio Terra ha tradito la speranza degli apriliani. Le sue promesse elettorali si sono dimostrate solo slogan senza sostanza. Tutti i suoi progetti sono rimasti chiusi nel cassetto, o perché irrealizzabili o perché è mancata la capacità amministrativa. I cittadini se ne sono accorti ampiamente e lo scorso 10 giugno hanno già mandato un primo avviso di sfratto alla Giunta Terra. Ora tocca a noi. La coalizione di centrodestra ha un forte programma di rilancio. Aprilia deve tornare ad essere un centro urbano primario della provincia di Latina e della regione Lazio. Dobbiamo diventare perno dell’economia e dell’agricoltura pontina attraverso la valorizzazione delle nostre eccellenze. Vogliamo conti in ordine ed un controllo costante sul bilancio da parte dei cittadini, una città più vivibile con opere ed infrastrutture che rispondano all’interesse dell’intera comunità, una tutela totale dell’ambiente e del territorio. Ci opporremo a tutti i progetti di discarica che gravano su Aprilia. Antonio Terra non può dire altrettanto visto che è stato finanziato da poteri forti, da aziende che lavorano nel settore dei rifiuti. Questo doppio gioco non l’ha mai spiegato ai cittadini che di certo non dimenticano”.

Puntiamo ad avere una città più sicura – continua Vulcano – attraverso un potenziamento del corpo di polizia locale. Combatteremo il degrado sia in centro che in periferia. Vogliamo finalmente iniziare un piano di risanamento e di riqualificazione delle periferie. E’ vergognoso che nelle nostre borgate la maggior parte delle famiglie viva senza acqua potabile, senza impianti fognari, senza strade asfaltate e al buio a causa di una pubblica illuminazione scadente. Sono anche loro cittadini di serie A come i residenti del centro storico. Anche gli apriliani delle periferie meritano gli stessi servizi perché anche loro pagano le tasse. Per questo pensiamo ad una città unita e non più divisa tra centro e periferia. Una sola Aprilia solidale e che ragioni come comunità.

Vogliamo, altresì, riportare la nostra città al centro dei tavoli regionali e nazionali. La nostra città sta pagando uno stato di isolamento che dura da troppe stagioni. Una condizione questa voluta da Antonio Terra e che ci ha fortemente penalizzato. Con Antonio Terra i finanziamenti provinciali e regionali in direzione Aprilia sono letteralmente crollati. Vogliamo cambiare marcia. Metterci alle spalle tutto questo e scrivere insieme ai cittadini una nuova pagina di storia politica apriliana. Abbiamo davanti a noi un’occasione importante per noi e per i nostri figli. Domenica scegliamo il cambiamento, costruiamo insieme il futuro di Aprilia”.

 

Continua a leggere Domenico Vulcano: appello al voto per rilanciare Aprilia, il suo territorio e le eccellenze su Il Corriere della Città.

Aprilia, politica: il portavoce di RiGenerazione Apriliana, Zingaretti, invita gli elettori al voto il 24 giugno

Prossimi al ballottaggio del 24 giugno 2018 che vede il testa a testa tra l’uscente sindaco Antonio Terra e il candidato Domenico Vulcano, RiGenerazione Apriliana invita gli elettori al voto.

Così la nota stampa del portavoce e neo eletto consigliere comunale di Aprilia Davide Zingaretti a sostegno di Giusfredi sindaco:

“Manca poco al voto, domenica la città sarà nuovamente chiamata a votare per il suo futuro. Aprilia, al primo turno di queste elezioni, ha subito una grande sconfitta: l’astensionismo. Circa il 44% dei cittadini non ha votato e questo è un segnale di sfiducia forte nei confronti della politica in generale. È un peccato che fino ad ora questo ballottaggio sia stato caratterizzato praticamente soltanto da attacchi tra le coalizioni, sarebbe meglio approfondire i programmi ed i progetti per la città permettendo così ai cittadini una scelta con criterio. Con la coalizione a sostegno di Giorgio Giusfredi abbiamo ribadito la nostra opposizione rimanendo coerenti con i nostri elettori e col progetto avviato, anche rifiutando personalmente ad incarichi maggiori rispetto al consiglio comunale. Chiediamo però a tutti coloro che ci hanno sostenuto, oltre che a tutti i cittadini ovviamente, di non commettere l’errore di non andare a votare. Ognuno voti per il candidato sindaco che pensa più adeguato alla nostra città ma lo faccia consapevolmente e analizzando attentamente l’ambiente intorno ad esso. La matita del seggio è potentissima, astenersi sarebbe l’errore più grande a discapito della nostra città”.

Continua a leggere Aprilia, politica: il portavoce di RiGenerazione Apriliana, Zingaretti, invita gli elettori al voto il 24 giugno su Il Corriere della Città.

Aprilia, Antonio Terra: “Vulcano esca allo scoperto. Confrontiamoci sui temi, per aiutare i cittadini a fare la scelta migliore”

 

 

Un confronto pubblico per spiegare ai cittadini i due progetti alternativi di Città. È quanto chiede il Sindaco di Aprilia, Antonio Terra al suo sfidante nel turno di ballottaggio, Domenico Vulcano.

In questi giorni, incontrando i cittadini di Aprilia – afferma Antonio Terra – da più parti ricevo solleciti per un confronto pubblico, aperto, franco. Che chiarisca finalmente le posizioni in campo sui temi più importanti per la Città”.

Antonio Terra e Domenico Vulcano si contenderanno il prossimo 24 giugno la possibilità di governare la Città per i prossimi cinque anni.

Credo molto nella capacità di valutazione degli apriliani – continua il primo cittadino – per questo non ho alcun timore di rispondere alle loro domande, di ripercorrere con loro quanto fatto, di far tesoro delle loro critiche e di aiutarli a comprendere meglio quali siano le opzioni in campo nel voto del prossimo 24 giugno.

Mi ha molto colpito l’alto tasso di astensione nel primo turno di queste amministrative. È un dato che interroga me ma che deve far riflettere tutti. Rischiamo di smarrire, come comunità, l’importanza di decidere insieme quale indirizzo dare al governo della Città”.

L’affluenza alle urne, nel turno di domenica scorsa, si è attestata infatti poco sopra il 56%, in netto calo rispetto al 2013 quando a votare era andato quasi il 65% degli aventi diritto.

Io credo che con il voto di domenica scorsa i cittadini abbiano chiesto a me e a tutti noi uno sforzo maggiore. La Città condivide i valori di trasparenza e partecipazione alle scelte amministrative che ci hanno sempre caratterizzato, ma ci chiede anche di dare risposte più celeri e nette ai problemi che ancora affliggono Aprilia, a cominciare dalle periferie. Nei prossimi anni servirà ancor più determinazione e un maggiore ascolto delle esigenze del territorio.

Il confronto serve anche a questo – conclude il Sindaco Antonio Terra – a dire ai cittadini in che modo, concretamente, vogliamo offrire risposte a questa domanda. Ma anche a smascherare quel “finto cambiamento” con il quale la coalizione di centrodestra continua a voler ingannare i cittadini. Per far ripiombare Aprilia in logiche ormai sconfitte e archiviate, per riportare la Città indietro di 10 anni e interrompere quanto di buono è stato avviato dall’Amministrazione civica”.

Continua a leggere Aprilia, Antonio Terra: “Vulcano esca allo scoperto. Confrontiamoci sui temi, per aiutare i cittadini a fare la scelta migliore” su Il Corriere della Città.