Nascondeva 3000 dosi di cocaina in un’orsacchiotto peluche: i “Falchi” lo hanno arrestato

Gli agenti della Polizia di Stato ed in particolare i “Falchi” della Sesta Sezione “Contrasto al Crimine diffuso” della Squadra Mobile, tra l’altro ieri e ieri hanno intensificato il pattugliamento e l’azione repressiva nell’ambito delle note piazze di spaccio della Capitale che, proprio nelle giornate di festa trovano momento di maggiori affari da parte della malavita romana.

L’AZIONE DEI “FALCHI” E LA COCAINA NEL PELUCHE

I poliziotti, in borghese, durante la loro quotidiana azione di contrasto al traffico di stupefacenti, hanno rivolto la loro attenzione su diversi obiettivi, tra i quali la zona Ostiense.

Qui, un 34enne romano, con numerosi precedenti di polizia, è stato controllato dai Falchi che, insospettiti dal suo comportamento, hanno seguito il loro intuito ed eseguito una perquisizione nell’abitazione dove, abilmente nascosto all’interno di un orsetto di peluche nella camera da letto, è stato trovato e sequestrato un importante quantitativo di cocaina suddiviso in 3000 dosi e denaro contante.

Ultimati tutti gli accertamenti di rito, l’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio e messo a disposizione della competente Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

Continua a leggere Nascondeva 3000 dosi di cocaina in un’orsacchiotto peluche: i “Falchi” lo hanno arrestato su Il Corriere della Città.

Cocaina, pistola e documenti falsi: arrestato un 51enne ad Ardea

Cocaina, pistola e documenti falsi: arrestato dalla Polizia di Latina Gianluca Ferrari, un uomo di 51 anni, ad Ardea.

IL KIT DA CRIMINALE PERFETTO DEL 51ENNE FERRARI

Ferrari, che si dichiarava residente ad Anzio, ma con legami illeciti nella provincia di Latina ed Ardea, aveva precedenti inerenti gli stupefacenti.

La perquisizione domiciliare nella sua villetta ad Ardea con tanto di piscina (dove abitava in realtà), ha permesso di trovare il kit da perfetto malvivente.

Questo è quanto sequestrato all’uomo: 100 grammi di cocaina (trovata assieme alla somma di 650 euro), materiale per il confezionamento in dosi, un revolver Smith & Wesson cal. 357 carico e pronto all’uso e una carta d’identità falsa.

L’uomo è stato arrestato per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina e portato nel carcere di Velletri in attesa del processo.

Il materiale sequestrato dalla Polizia

Sono in corso accertamenti finalizzati a fare luce su cosa ci fosse dietro tale dotazione, che va oltre quella ordinaria del classico spacciatore.

Continua a leggere Cocaina, pistola e documenti falsi: arrestato un 51enne ad Ardea su Il Corriere della Città.

Ostia, maltrattamenti in famiglia: arrestato un 22enne e denunciata una 37enne

I Carabinieri di Ostia sono intervenuti nella giornata di ieri, in due diverse occasioni, per porre fine ad altrettanti casi di maltrattamenti in famiglia.

MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA: L’ARRESTO

Nel primo caso, i militari hanno arrestato un romano di 22 anni, già noto alle forze dell’ordine, che per futili motivi aveva aggredito i propri genitori causando al padre ferite giudicate guaribili in 7 giorni. Il giovane, che non è nuovo a simili comportamenti, è stato portato al carcere di “Regina Coeli”.

MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA: LA DENUNCIA

Nella seconda circostanza, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà una donna di 37 anni, separata da tempo dal marito, che dal mese di luglio 2016 aveva assunto nei confronti del marito ripetuti comportamenti violenti, aggredendolo più volte sia in maniera verbale sia fisica, talvolta purtroppo anche alla presenza della figlia di tre anni.

Continua a leggere Ostia, maltrattamenti in famiglia: arrestato un 22enne e denunciata una 37enne su Il Corriere della Città.

Arrestato un algerino: tentava di derubare due turisti con il “trucco del piccione”

Ha provato a derubare due turisti inglesi con il “trucco del piccione”. Per questo è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Aventino.

IL TENTATIVO DI RAPINA CON IL “TRUCCO DEL PICCIONE”

Si tratta un cittadino algerino, di 46 anni, disoccupato e senza fissa dimora.

Ieri mattina, lo straniero in via Raimondo da Capua, ha tentato di rapinare la coppia di turisti, lui di 63 anni e lei di 50. Dopo aver sporcato la maglietta dell’uomo, probabilmente utilizzando uno spray con del liquido misto a cioccolata (a simulare gli escrementi di un piccione), si è avvicinato alla coppia e indicando un gruppo di volatili, quali autori del gesto, si è proposto di aiutarli a ripulire la maglia. Li ha convinti a raggiungere l’atrio di un palazzo e lì ha cercato di rapinarli. Le urla dei due turisti hanno attirato l’attenzione di alcune persone e anche quella di una pattuglia dei Carabinieri che è subito intervenuta. L’uomo ha cercato di fuggire ma è stato bloccato ed arrestato.

Le vittime hanno poi raccontato ai militari quello che era successo, la tecnica utilizzata dall’algerino per tentare di rapinarli e mostrando anche la parte che era stata sporcata appositamente. Lo straniero dopo l’arresto è stato trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Continua a leggere Arrestato un algerino: tentava di derubare due turisti con il “trucco del piccione” su Il Corriere della Città.