“Festival of learning – I Edizione” un grande successo di didattica e lettura per la scuola Gramsci di Aprilia

Taglio del nastro per il Festival of learning

Strepitoso successo per la prima edizione del Festival della didattica e della lettura all’ I.C. “A.Gramsci”.

Nei giorni 6 e 7 giugno l’I.C. “A. Gramsci” ha ospitato la prima edizione del Festival of learning. La manifestazione è stata organizzata dai docenti in collaborazione con gli alunni che durante le due giornate hanno potuto illustrare alle famiglie, intervenute numerose, alcune delle  attività più significative intraprese durante l’anno scolastico.

E’ stato un vero e proprio viaggio attraverso la didattica. Dalla didattica tradizionale a quella digitale, dalla scienza alla fantascienza, dall’astronomia alla robotica passando attraverso l’arte e a tutte le sue manifestazioni.

All’interno del Festival è stata allestita anche la mostra finale del progetto lettura d’Istituto.

Ogni anno il progetto lettura si arricchisce di nuove iniziative e collaborazioni. A partire dal mese di ottobre la nostra scuola ha partecipato al progetto nazionale Libriamoci a scuola, ad Alunni in libreria, a #ioleggoperchè, al maggio dei libri e al festival della lettura ad alta voce. Abbiamo inoltre aderito a diversi concorsi tra i quali: il concorso di scrittura creativa proposto dal Comune di Aprilia, al concorso nazionale di poesia Masio Lauretti, al concorso letterario “Raccontar scrivendo…” di Recanati indetto dalla “Casetta degli artisti” conseguendo ottimi risultati.

Durante le due giornate dedicate al festival della didattica gli alunni hanno presentato alle famiglie i lavori svolti all’interno di questo percorso. Libri di ogni genere: dal pop-up al lap book, dal libro digitale al libro ingessato. Il libro ha rappresentato il punto di partenza e il punto di arrivo di un viaggio ricco di avventura e di fantasia. Le famiglie sono state affascinate nello scoprire le numerose tecniche di promozione alla lettura utilizzate e conosciute dai propri figli e si sono soffermate su alcune che hanno suscitato maggiore curiosità come: il caviardage, la mail art, l’agamograf, il kamishibai, i calligrammi,  la word art, recensioni digitali e video recensioni e in genere i compiti di realtà.

Il Festival ha visto protagonista la didattica innovativa e digitale che ha fatto viaggiare i ragazzi nel mondo della conoscenza in modo originale e divertente. Gli alunni sono stati nominati ambasciatori del sapere per illustrare i loro viaggi: Ambasciatore dei diritti, Ambasciatore del mondo, Ambasciatore della Storia, Ambasciatore della lettura, Ambasciatore della poesia e della lingua italiana. Gli ambasciatori hanno spiegato i loro progetti e lavori svolti durante l’anno scolastico con la prof.ssa Marilena Ferraro e aiutato i genitori e nonni a conoscere il loro modo di lavorare in una classe digitale. Nonni e genitori, con smartphone in mano, hanno potuto sfogliare i lavori dei ragazzi grazie ai Qr Code creati appositamente per mettere i mostra i loro percorsi digitali nel campo della lettura con video recensioni e recensioni digitali, nel mondo dei diritti per conoscere la Costituzione italiana, nel mondo della geografia, della storia e della poesia con il digital sotrytelling. Inoltre sono stati esposti con il Qr code anche tutti i lavori svolti durante la settimana del Rosadigitale. I ragazzi di terza nel loro viaggio di conoscenza dei continenti hanno preparato cibi e prodotti tipici dei luoghi studiatati e offerti ai genitori, compagni Assessore e dirigente scolastico.

Grande soddisfazione per la referente d’Istituto del progetto, la prof.ssa Barbara Pedrazzi, e per le docenti di lettere che hanno guidato i ragazzi in questo straordinario percorso tra la lettura ad alta voce e la scrittura creativa alla scoperta del piacere della lettura cimentandosi ogni anno con tecniche nuove.

All’interno del festival però non c’è stato posto solo per i libri ma anche per l’arte in genere. Il corridoio del piano terra dell’Istituto, infatti, si è trasformato in una vera e propria galleria d’arte nella quale sono state esposte alcune delle opere più significative realizzate durante l’anno dagli alunni sotto la guida delle insegnanti: Macina Emanuela, Realmuto Isabella e Antonella Corbi.

Novità di quest’anno sono state inoltre le attività laboratoriali ospitate all’interno del Festival e per questo si ringraziano: l’Associazione culturale  “Quelli della Radio” di Aprilia e l’ARI (Associazione Radioamatori Italiana) Sezione di Aprilia. Il loro contributo è stato encomiabile non solo nel corso della manifestazione ma anche durante l’A.S. 2017/2018 dove le Associazioni sono intervenute ad importanti  eventi proposti dalla Scuola (Open Day; Festival delle Scienze). Va sottolineato anche il prezioso contributo che l’Associazione “Quelli della Radio” ha prestato per l’organizzazione e l’attuazione del “ 1° CORSO DI CULTURA RADIOELETTRONICA e DI ROBOTICA”, guidato dal prof. Alessandro Carlomagno,  che ha riscosso un grande consenso e una partecipazione attiva ed entusiastica di 22 alunni della Scuola Media. Con grande riconoscenza per il loro fattivo e prezioso impegno, si ringrazia sentitamente: Franco Nervegna, Presidente dell’Associazione “Quelli della Radio” e i membri dell’Associazione Pier Giulio Subiaco, Gianni Placitelli, Tommaso Mignano, Marco e Claudio Emili;  Angelo Caringi, Presidente dell’ARI Sezione di Aprilia, e Alfredo Raschioni Vice Presidente.

Inoltre, in questi giorni i ragazzi hanno potuto ammirare le macchie solari grazie agli strumenti messi a disposizione dall’Associazione di Astronomia Pontina che ha tenuto una vera e propria lezione all’aperto.

Link al video:

https://www.youtube.com/watch?v=bxiDHcRSBdo

Continua a leggere “Festival of learning – I Edizione” un grande successo di didattica e lettura per la scuola Gramsci di Aprilia su Il Corriere della Città.