Bioparco di Roma: giostre abbandonate e area gioco in rovina

Lo stato di decadenza e rovina in cui si trova ora il Bioparco di Roma ha allarmato e deluso molti dei suoi visitatori. Poche specie di animali presenti, un dubbio stato di pulizia e l’abbandono quasi totale dell’area giochi, hanno creato non pochi malcontenti tra chi ultimamente si è recato allo zoo.

Area giochi quasi in disuso

Fontanelle chiuse, erbacce e foglie secche a coprire la strada, transenne ovunque: questo è lo scenario a cui molti visitatori assistono giornalmente nell’area giochi del Bioparco di Roma. Molte le indicazioni di “lavori in corso”, ormai posizionate lì da tempo.

Bioparco di Roma
Transenne ovunque e giostre pericolanti al Bioparco di Roma

Eppure nessuna miglioria è stata apportata, e giorno dopo giorno la piccola area sembra sempre più abbandonata. Molte delle giostre presenti nel parco all’interno dello zoo sono inagibili. Pericolanti e senza dubbio pericolose, sono state chiuse al pubblico. Persino due bar presenti all’interno dell’area hanno le serrande sigillate. Il risultato finale? Un’area assolutamente non funzionale, all’interno della quale giocare può diventare rischioso: decisamente sconsigliabile per i suoi piccoli frequentatori. I clienti del Bioparco sono rimasti sgomenti e insoddisfatti da questo servizio approssimativo.

Abbandono e rovina in tutto il Bioparco

Sotto “accusa” non c’è solo l’area giochi del Bioparco. A quanto pare, anche il famoso Rettilario mostra un particolare stato di trascuratezza. Sembra che i rettili non siano i soli ospiti della nota struttura: molti esemplari di ratti sono stati avvistati all’interno delle gabbie. Nell’area dedicata alle tartarughe, i topi banchettano tranquillamente. Quasi come fossero lì per farsi ammirare, come tutti gli altri animali, i ratti pascolano indisturbati di fronte i vetri che li separano dal loro sbigottito pubblico.

Ratti al Bioparco
I topi mangiano tranquilli nella gabbia delle tartarughe. (Foto: Facebook)

Evitate le gabbie di avvoltoi e serpenti, i topi hanno trovato una fissa dimora tra le tartarughe e altri rettili per loro inoffensivi. Una tranquilla passeggiata al Bioparco si è trasformata per molte persone in un incubo da cui fuggire. Arrabbiati e indignati dalla totale noncuranza verso la conservazione del luogo, molti clienti hanno rinunciato a tornare ancora al famoso zoo.

Continua a leggere Bioparco di Roma: giostre abbandonate e area gioco in rovina su Il Corriere della Città.

Villa romana di Torvaianica ancora abbandonata e nel degrado

La villa romana imperiale marittima di Torvaianica è ancora nell’abbandono e nel degrado più assoluto.

LA VILLA ROMANA ABBANDONATA: UN SITO ARCHEOLOGICO IMPORTANTE NEL DEGRADO

Il sito archeologico di via Siviglia, venuto alla luce a cavallo tra la fine degli anni ’90 ed il 2000, contiene un’antica seconda casa molto ricca (appartenente ai membri della gens Flavia) allargata a villaggio, con terme e pavimenti ricchi di mosaici.

Oggi la recinzione è quasi del tutto crollata e l’erba alta ha invaso gli scavi. In tutto ciò non ci sono né telecamere né cancelli e la zona è inaccessibile per il pubblico.

Vandali e pastori, però, la usano eccome. Già, anche i pastori: se ne servono come area per il pascolo.

LA STORIA RECENTE DEL SITO

Quindici anni fa fu costruita la recinzione e la tettoia di legno che copre parte dei mosaici dalla giunta di centro-sinistra. Costo: 300mila euro.

Quasi 10 anni fa, invece, nel 2009, venne alla luce un sarcofago del III secolo dopo Cristo. Per gli studiosi era una scoperta eccezionale.

A quel punto, visto che la zona si trova su un terreno privato, il Comune di Pomezia avviò l’esproprio (forte del vincolo della Soprintendenza del Lazio). Ma gli oltre 100mila euro di indennità offerti non sono bastati alla proprietaria.

Da allora gli archeologi hanno potuto lavorare solo tramite i decreti di occupazione della Soprintendenza, contro i quali, però, si è opposta in giudizio la proprietaria. L’ultimo annullamento dell’occupazione, disposto dal TAR del Lazio accogliendo il ricorso della donna, è avvenuto nel 2014.

LA VOLONTA’ GRILLINA

L’attuale amministrazione grillina ha detto di voler valorizzare il sito. Lo aveva promesso anche la giunta Fucci: speriamo che stavolta qualcosa cambi davvero.

Continua a leggere Villa romana di Torvaianica ancora abbandonata e nel degrado su Il Corriere della Città.