Marina di Ardea, sottopassaggio utilizzato per la prostituzione: presentata un’istanza al Comune

L’Organizzazione di Volontariato no profit “RivalutiAmo Marina di Ardea”, a seguito delle continue segnalazioni di cittadini e residenti, ha presentato un’istanza all’Ufficio Protocollo del Comune di Ardea (Prot.llo n. 0061485 del 29/10/2018).

“L’unico sottopassaggio esistente di Lungomare degli Ardeatini, situato nei pressi di Via Cremona (Marina di Ardea) – fa sapere il presidente dell’associazione Michele Di Stefano – è da sempre abbandonato a sé stesso nella più completa incuria aumentando il già tanto degrado del litorale ardeatino. Da anni viene usato solo come punto di riferimento per la prostituzione, discarica di materiali di ogni genere, usato come bagno pubblico, oltre al pericolo che di notte in quanto buio potrebbe essere usato come trappola da qualche malintenzionato”.

Già nel mese di febbraio e di giugno, l’O.D.V. “RivalutiAmo Marina di Ardea” insieme ad alcuni volontari aveva già pulito tutto il sottopassaggio e zone limitrofe, ma a distanza di pochi giorni era nuovamente tutto sporco. 

“A tal proposito – prosegue Di Stefano – si richiede all’Ufficio comunale preposto di intervenire ad un sopralluogo per verificare quanto da noi segnalato e di provvedere urgentemente alla risoluzione del problema come sotto elencato.

1) La messa in sicurezza dello stesso mediante l’installazione di un cancello in ferro, mancante, visto che uno già esiste ma non è possibile chiuderlo, quindi necessita di manutenzione;

2) Pulizia accurata di tutto il sottopassaggio con igienizzazione da parte di una ditta specializzata;

3) Rimozione dei sacchi rifiuti casalinghi abbandonati sul lato adiacente al Passo a Mare di Via Cremona;

4) Rimozione dei rifiuti ingombranti abbandonati da ignoti in Via Cremona nelle vicinanze del suddetto sottopassaggio.

5) Onde evitare che il sottopassaggio continui ad essere usato impropriamente come sopra descritto, si chiede la completa chiusura dello stesso con cancelli funzionanti notte e giorno. 

Si fa inoltre presente che il sottopassaggio non viene mai usato da pedoni per l’attraversamento del Lungomare e per di più non è in regola per la fruibilità di persone anziane e disabili. Addirittura, non sarebbe male chiuderlo completamente mediante muratura, sicuramente il costo sarà inferiore”.

Continua a leggere Marina di Ardea, sottopassaggio utilizzato per la prostituzione: presentata un’istanza al Comune su Il Corriere della Città.