Litiga con l’ex e tenta di buttarsi dal 5° piano: salvata in extremis

In lite con l’ex, sale sul cornicione e minaccia di gettarsi nel vuoto. Gli agenti della Polizia di Stato salgono sul tetto, l’afferrano e la mettono in sicurezza.

La richiesta di aiuto dell’ex marito è giunta al numero unico di soccorso pubblico nel pomeriggio di ieri.

L’uomo ha riferito agli agenti di temere che la ex, in bilico sul cornicione, al quinto piano dello stabile, potesse da un momento all’altro compiere l’insano gesto, a causa di una situazione familiare molto tesa.

Subito sul posto si sono recate le pattuglie del Commissariato Primavalle e del Reparto Volanti che, resesi conto del concreto pericolo, hanno subito fatto richiesta di ausilio di personale medico e dei Vigili del Fuoco.

Poi si sono divisi i compiti.

Mentre alcuni poliziotti hanno iniziato a dialogare con l’aspirante suicida, sempre più in bilico sulla balaustra, altri colleghi sono saliti sulla parte spiovente del tetto, peraltro rischiando non poco, riuscendo a cogliere di sorpresa la donna, ad afferrarla e a portarla in salvo.

Una volta messa in condizioni di sicurezza, i medici le hanno praticato le cure necessarie, disponendone il trasporto presso il vicino nosocomio.

(foto di repertorio)

Continua a leggere Litiga con l’ex e tenta di buttarsi dal 5° piano: salvata in extremis su Il Corriere della Città.