Torvaianica, raccolta firme contro il degrado del lungomare

CasaPound scende in piazza con una raccolta firme contro lo stato di degrado in cui versa tutto il lungomare pometino. 
 
“Dopo moltissime segnalazioni da parte dei cittadini che vivono a Torvaianica, si è deciso di far partire da oggi una raccolta firme per chiedere maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine, lo sgombero immediato di tutti gli insediamenti abusivi sul territorio ed un controllo in forma statica durante l’apertura del parco in piazza Italia”. A dichiararlo  è Roberto Camerota, ex candidato a sindaco per CasaPound alle scorse comunali di Pomezia. 
 
“Torvaianica, quella che dovrebbe essere la cartolina di benvenuto sul territorio pometino, si ritrova ad essere invece covo di degrado, spaccio, scippi ed insediamenti abusivi. 
Dopo la chiusura dei giardini  per i  lavori di ristrutturazione – spiega Camerota – gli stranieri che prima bivaccavano dentro la piazza si sono sparsi per le vie del centro dormendo  e urinando sotto i palazzi delle abitazioni arrecando disagi ai residenti. 
Oggi inizia la nostra battaglia al fianco dei cittadini e continueremo a batterci costantemente per restituire a Torvaianica e a chi ci abita da sempre, quella dignità che né l’amministrazione attuale e tanto meno quelle precedenti hanno voluto ridarle. 
Raccoglieremo le firme durante i banchetti su tutto il territorio, annunciando di volta in volta le date sulla nostra pagina Facebook, iniziando da domenica 7 Ottobre in Piazza Ungheria dalle 15:00 alle 19:00″.
 

Continua a leggere Torvaianica, raccolta firme contro il degrado del lungomare su Il Corriere della Città.