MILAN-ROMA Di Francesco: ‘Rammaricato per come è andata la partita contro l’Atalanta. Posso cambiare modulo. Nzonzi e Karsdorp con molte probabilità saranno titolari’

Di Francesco oggi risponderà alle domande dei giornalisti nella conferenza pre gara di Milan-Roma. Tuttoasroma.it seguirà l’evento live:

Come ha trovato la squadra dopo il pareggio contro l’Atalanta? “Un po’ rammaricata per come è andata la partita, ma sollevati per aver rimediato. Alla fine abbiamo anche rischiato di vincere, è un punto guadagnato. Da questa partita dobbiamo assolutamente imparare e cercare di migliorare i tanti errori che ci sono stati nel primo tempo”.

Come mi è vista la Roma dai due volti contro l’Atalanta? “L’Atalanta aveva una brillantezza nettamente superiore, sia di testa che di gambe. Non me l’aspettavo. Avevamo fatto anche un giorno in più che a volte può portare a accumulare lavoro ed allungare la partita. Non li ho visti brillantissimi. Paradossalmente, abbiamo corso quanto loro e vedendo la gara non sembra ma abbiamo corso male, con poca qualità”.

Faccia un titolo per il dopo gara di Milan-Roma? “Una grande prestazione, forse una grande risposta”.

Ha già deciso il sistema di gioco? Ci sarà la difesa a quattro? “Voglio fare una premessa generale, sennò parliamo sempre di numeri. Io intendo dire che il sistema di gioco va a farsi friggere quando all’interno di questo i calciatori non mettono le caratteristiche più importanti che un calciatore deve avere per giocare ad alti livelli. Non è avvenuto nel primo tempo col nostro 433. Ogni numero diventa relativo. Non sto qui a svelare come giocheremo domani. E’ fondamentale perdere meno duelli possibile, al di là dei sistemi di gioco”.

Nzonzi e Karsdorp hanno i 90 minuti nelle gambe? “Con molte probabilità saranno titolari, non so se li hanno. Loro due potrebbero essere della partita dall’inizio”.

E’ possibile vedere Schick accanto a Dzeko? “Viene prima il concetto di squadra. Schick è forte e ha determinate caratteristiche. Potrebbe giocare dall’inizio, come potrebbe subentrare. Un giocatore può essere importante anche a partita in corso. Il fatto che tu lo voglia in campo è positivo perché significa che abbiamo fatto un buon acquisto ma vedremo. Ha fatto una buona pre stagione? Sì, ti sto dicendo che potrei cambiare sistema di gioco”.

Fazio e Kolarov non hanno ancora recuperato dopo il Mondiale? “Obiettivamente l’Atalanta ha evidenziato questo ma non solo loro due sono stati poco brillanti, ad esempio anche Kostas non è sembrato. Chi arriva dal Mondiale perde qualcosa nella preparazione ma sono giocatori importanti e devono avere tanti minuti nella gambe. Siamo solo alla seconda giornata e mi aspettavo che l’Atalanta potesse avere qualcosa in più di noi”.

Può aver influito la partenza di Strootman sulla testa dei giocatori? “Ho parlato con il giocatore e ci siamo saluti, aveva il desiderio di una nuova esperienza. Intendo dire che nella Roma voglio giocatori che hanno il desiderio di vestire questa maglia, Kevin ha giocato fino all’ultima partita come successo con Dzeko che poteva andare via lo scorso anno. Se un giocatore chiede di andare io non trattengo nessuno”.

Come mai c’è stata questa delusione nell’approccio della prima gara all’Olimpico? “Mi aspettavo un’altra prestazione ed è la verità. Ho sostituito due ragazzi che sono nell’ottica della Nazionale quindi è stata una scelta di natura tattica. Avrei cambiato tutta la linea difensiva ma non si poteva fare ovviamente. Sono giocatori che vanno tutelati e non devono essere presi di mira. Ero arrabbiato perché non abbiamo fatto la prestazione che mi aspettavo e io ora devo trovare le soluzioni”.

PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO CLICCARE QUI

Continua a leggere MILAN-ROMA Di Francesco: ‘Rammaricato per come è andata la partita contro l’Atalanta. Posso cambiare modulo. Nzonzi e Karsdorp con molte probabilità saranno titolari’ su Il Corriere della Città.