Roma, proposta shock dal Comune: “Sterilizziamo i topi anziché ucciderli”. PD all’attacco

“Al ritorno dalle vacanze, in una città sommersa dai rifiuti, con mezzi Atac che quotidianamente vanno a fuoco e strade ridotte a piste per il rally, assistiamo all’ultima follia della giunta Raggi: la sterilizzazione dei topi di Roma, che qualcuno quantifica in addirittura tra i 6 e i 10 milioni”.

Ad alzare la protesta contro la presenza dei roditori sono stati in particolare commercianti e residenti della zona Prati che si erano rivolti anche a Rai 3 nei giorni scorsi.

“L’ennesima pazzia”, continua il PD, “che fa il paio con le pecore tosaerba e le api contro lo smog. Lo zoo Roma, con i grillini in Campidoglio, pare non aver mai fine. Invece di togliere i rifiuti dalle strade, che sono i principali attrattori dei topi, la Giunta Raggi pensa di poterli sterilizzare: un atteggiamento schizofrenico. Povera Roma”. A scrivere è Enzo Foschi, vicesegretario del Pd Lazio. 

La proposta, in effetti, ha fatto molto discutere: ad avanzarla è stato Edgar Meyer, responsabile del Benessere Animale nell’Assessorato all’Ambiente del Campidoglio, il quale punta ad ottenere un controllo demografico e sterilizzazione al posto delle classiche derattizzazioni. “È inutile uccidere o allontanare i topi. È inevitabile che dove c’è l’uomo arrivano anche loro che sono a caccia di rifiuti. Servono soluzioni alternative”, ha sottolineato Meyer. Nel frattempo comunque, e in attesa degli esiti della sperimentazione – se e quando partirà – assicura ancora Meyer, si continuerà con i metodi tradizionali come da normativa vigente.

 

Continua a leggere Roma, proposta shock dal Comune: “Sterilizziamo i topi anziché ucciderli”. PD all’attacco su Il Corriere della Città.