‘Bastardi pezzi di m…’, aggredisce verbalmente i poliziotti che volevano controllarlo: denunciato 36enne algerino

Parlava male l’italiano, ma le parolacce le ha sapute dire benissimo. E’ successo la scorsa notte alle ore 2,10 a Latina, dove gli agenti della Squadra Volante, mentre erano in azione nell’ambito di un’attività di prevenzione e contrasto ai furti in abitazione, nel percorrere viale Vittorio Veneto, in un tratto di strada poco illuminato, hanno notato due persone che si aggiravano con fare sospetto tra le auto in sosta.

Prontamente i poliziotti li hanno fermati per procedere al loro controllo, ma – alla richiesta degli operatori di esibire i documenti – i due extracomunitari si sono mostrati visibilmente nervosi e infastiditi dal controllo; alla luce del loro comportamento sospetto, i poliziotti hanno quindi proceduto alla perquisizione personale. Per nulla contenti né collaborativi, i due malfattori hanno iniziato ad agitarsi e, dimenandosi, sono riusciti a darsi alla fuga.

E’ perciò iniziato un inseguimento, al termine del quale gli agenti sono riusciti a fermare e bloccare uno dei due fuggitivi, il quale è stato successivamente sottoposto a perquisizione con esito positivo: all’interno della tracolla da lui indossata è stata rinvenuta una chiave a rullino in metallo, sequestrata dai poliziotti.  Durante la perquisizione e il sequestro, l’uomo ha iniziato a pronunciare nei confronti dei poliziotti frasi ingiuriose del tipo “Bastardi, polizia merda, mi rompete sempre i c………., pezzi di merda”.

Gli agenti, imperturbabili, lo hanno quindi portato presso gli uffici della Questura, per identificarlo: si tratta di D.M., algerino del 1982, denunciato in stato di libertà per il reato di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e porto di oggetti atti allo scasso.

Conclusi gli atti formali lo straniero, essendo irregolare sul territorio nazionale, è stato messo a disposizione del locale Ufficio Immigrazione per le procedure inerenti l’espulsione dall’Italia.

Ma il lavoro della Polizia è stato molto più complesso: in queste ore si è conclusa l’operazione “Estate Sicura”, che ha visto l’impiego di numerose pattuglie della Squadra Volante di Latina e dei Commissariati di Cisterna, Terracina, Fondi, Formia e Gaeta, coadiuvati dal Reparto Prevenzione Crimine di Roma.

L’operazione della Polizia di Stato, finalizzata principalmente al contrasto del fenomeno dei furti in abitazione si è svolta non solo nel capoluogo, ma in tutta la provincia, e ha interessato soprattutto i quartieri residenziali più a rischio.

Tra il 21 e il 23 agosto sono stati controllati 894 veicoli, di cui 3 sono stati sequestrati. Ben 1278 le persone controllate, di cui 156 stranieri; all’esito dei controlli una persona è tratta in arresto per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e 13 denunciate in stato di libertà per vari reati, di cui 5 per reati contro il patrimonio.

45 veicoli sono stati contravvenzionati per violazioni al codice della strada. Nei confronti di 5 persone il Questore ha emesso foglio di via obbligatorio.  

Come disposto dal Questore Belfiore, nelle prossime settimane la Polizia di Stato di Latina continuerà l’intensificazione dei servizi di prevenzione e controllo a garanzia della sicurezza della cittadinanza, per prevenire reati predatori e contro il patrimonio.

Continua a leggere ‘Bastardi pezzi di m…’, aggredisce verbalmente i poliziotti che volevano controllarlo: denunciato 36enne algerino su Il Corriere della Città.