Roma, girava per il quartiere con un vasto campionario di droghe nonostante i domiciliari

Era già sottoposto agli arresti domiciliari per pregressi reati ma non si è dato per vinto ed ha continuato il suo business, lo spaccio di droga.

E’ così che è finito nuovamente nei guai un giovane pusher romano di 20 anni, arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri avevano “fiutato” che il giovane, già con precedenti alle spalle, potesse perseverare in comportamenti illeciti ed hanno deciso di tenere d’occhio i suoi spostamenti.

Nella tarda serata di ieri, i militari lo hanno notato uscire dalla sua abitazione e iniziare ad aggirarsi lungo le strade del quartiere Torre Gaia, apparentemente senza meta e in atteggiamento attendista.

A quel punto, i militari hanno deciso di far scattare il controllo: nelle sue tasche è spuntato un vero e proprio “campionario” di droghe composto da centinaia di dosi tra cocaina, eroina e hashish.

La droga è stata sequestrata mentre il 20enne è stato trattenuto in caserma, dove rimane in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo

Continua a leggere Roma, girava per il quartiere con un vasto campionario di droghe nonostante i domiciliari su Il Corriere della Città.