Aprilia, nuova ordinanza: multe da 400 euro ai clienti delle prostitute

Una nuova ordinanza è stata firmata questa mattina dal Sindaco di Aprilia Antonio Terra. L’atto ha l’obiettivo di contrastare i pericoli derivanti dai comportamenti connessi all’esercizio della prostituzione su strada.

Motivi di sicurezza

Il provvedimento, viste anche le segnalazioni da parte dei cittadini, è stato disposto per esigenze di incolumità pubblica e sicurezza urbana. La decisione segue una serie di ricognizioni della Polizia Locale, volte a mappare le strade di competenza comunale dove la prostituzione viene esercitata più frequentemente. L’ordinanza, valida a decorrere da oggi e fino al prossimo 23 settembre, è finalizzata infatti a prevenire e ad impedire che il fenomeno del meretricio possa determinare effetti pregiudizievoli per la sicurezza delle persone. È pertanto fatto divieto di porre in essere comportamenti diretti in maniera inequivocabile ad offrire prestazioni sessuali a pagamento, nonché chiedere informazioni, contrattare o concordare tali prestazioni, oppure eseguire manovre di guida pericolose o di intralcio alla circolazione. Ferma restando l’eventuale applicazione delle sanzioni penali ed amministrative previste dalle vigenti disposizioni legislative e regolamentari, la violazione dell’ordinanza comporta l’applicazione di sanzioni amministrative pari a 400 euro. Multe salate per le prostitute e per i loro clienti, che non potranno più fermarsi a bordo strada per qualunque motivo.

Continua a leggere Aprilia, nuova ordinanza: multe da 400 euro ai clienti delle prostitute su Il Corriere della Città.