Ardea, SOS rifiuti: l’appello di Edelvais Ludovici

Sulla drammatica situazione dei rifiuti in strada ad Ardea interviene la consigloera di opposizione Edelvais Ludovici con un comunicato stampa che pubblichiamo intergralmente.

“Sconvolgente la situazione rifiuti ad Ardea, allarme sociale e socio-sanitario. Moltissime le segnalazioni sui social riguardo l’incendio divampato in Via Bergamo la scorsa settimana. Con l’ordinanza n. 29 del giorno 01.06.2018, l’amministrazione pentastellata localizza alcune stazioni mobili per promuovere giornate ecologiche per la raccolta straordinaria di rifiuti, quali verde, ramaglie e ingombranti, oggi luogo di rifiuto per ogni tipo di materiale. Le stazioni sono localizzate in via Bergamo, via delle Rose (angolo via dei Gigli) e Largo delle Marmore, dove si scaricano continuamente rifiuti. Nello stesso tempo le piazzole, vedesi Via Bergamo, non vengono bonificate. I cittadini continuano a portare i rifiuti di qualsiasi genere, non rispettando il calendario delle stazioni mobili e le ore stabilite. Secondo l’operatività settimanale delle stazioni mobili, si scarica di tutto, qualsiasi materiale, anche non previsto. Nel rispetto delle regole, l’amministrazione deve sapere che per prevenire determinate situazioni di inciviltà deve operare affinché ciò non avvenga, con controlli in itinere e costanti, telecamere e quant’altro serva per la prevenzione. Ad oggi non è stato possibile tutto ciò, pertanto si evince dal comportamento amministrativo che gli stessi non sono interessati alla soluzione del problema. Stessa preoccupazione riguarda siti di immondizia che si sono creati per volontà di incivili lungo le strade, sulle piazzole, davanti alle abitazioni, discariche ovunque a cielo aperto, in tutto il territorio. E’ naturale che ciò determini una preoccupazione sociale: viste le alte temperature è necessario salvaguardare la zona per renderla più efficiente a livello igienico-sanitario.
La stagione estiva comporta la presenza di moltissimi cittadini che si riversano sul litorale. L’immondizia determina una preoccupazione specialmente su quei siti vicino alle zone di campagna dove possono essere compromessi sia i terreni che le acque circostanti. Cumuli di rifiuti di ogni origine e tipologia (anche calcinacci) ammucchiati per metri e metri e dati alle fiamme, con conseguente produzione di sostanze nocive che investono le abitazioni del circondario. E’ evidente la criticità ambientale che occorre sottoporre all’attenzione degli enti preposti e delle forze dell’ordine. E’ necessario applicare sorveglianza e controllo. Altro problema amministrativo è la proroga al 12 settembre dell’affidamento del servizio di raccolta, trasporto e trattamento rifiuti urbani, dei servizi di igiene urbana e del servizio di manutenzione del verde aree archeologiche nel Comune di Ardea. All’interno dell’affido non ci sono le pulizie dei parchi pubblici. I bambini e le famiglie non possono frequentare parchi pubblici, invasi dalla sterpaglia, bottiglie di plastica, di vetro, carta, cartone e rifiuti di ogni genere. E’ un rebus che comunque va risolto. Presenterò all’amministrazione pentastellata un’interrogazione su questo problema al fine di rispondere a tutte le domande che la cittadinanza si pone su questo argomento così delicato. E’ doveroso segnalare questa situazione, nella speranza che siano presi provvedimenti dagli enti preposti, visto che l’amministrazione non lo fa: “Il cinismo è l’arte di vedere le cose come sono, non come dovrebbero essere”.
Consigliere Con la gente per Ardea, Dott.ssa Edelvais Ludovici”.

Continua a leggere Ardea, SOS rifiuti: l’appello di Edelvais Ludovici su Il Corriere della Città.